Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

50 Top Pizza 2024: The Pizza Bar on 38th si conferma la Migliore Pizzeria dell’area Asia-Pacifico

In seconda posizione Crosta Pizzeria a Makati, nelle Filippine. Terzo posto per RistoPizza a Tokyo. Il pizzaiolo dell’anno è Yuichi Ito, di Crosta Pizzeria, nelle Filippine. La Pizza dell’Anno è la Provola e Pepe di Fiata by Salvatore Fiata a Hong Kong. A Fresca, nella Valle del Giordano, va il premio One to Watch.
Photo credits: fonte ufficio stampa

The Pizza Bar on 38th si conferma la migliore pizzeria per 50 Top Pizza Asia – Pacific 2024. Si tratta della pizzeria più piccola del mondo, con solo 8 posti, guidata da Daniele Cason, executive del Mandarin Oriental Tokyo. Nel corso della cerimonia di premiazione, presentata da Imma Romano e svoltasi presso l‘Istituto Italiano di Cultura di Tokyo, in Giappone, 50 Top Pizza, la più influente guida di settore del mondo pizza, ha svelato la classifica delle 50 migliori pizzerie dell'area Asia-Pacifico per il 2024.

Al secondo posto si posiziona Crosta Pizzeria, a Makati, nelle Filippine, guidata da Yuichi Ito, che si aggiudica anche il premio speciale Pizza Maker of the Year 2024 – Ferrarelle Award. A completare il podio, RistoPizza a Tokyo, la nuova apertura di Giuseppe Errichiello.

Al quarto posto Fiata by Salvatore Fiata a Hong Kong, che si è aggiudicata anche il premio Pizza of the Year 2024 – Latteria Sorrentina Award, con la sua Provola e Pepe; ad occupare il quinto posto, ex aequo, Al Taglio, di Silvio Groppelli a Sydney, e 48h Pizza e Gnocchi Bar di Michele Circhirillo e Fabio Biscaldi, a Melbourne. Quest'ultima si è aggiudicata anche il premio Best Beer Service 2024 – Peroni Nastro Azzurro Award; per la sesta posizione ci spostiamo a Auckland, in Nuova Zelanda, con Dante's Pizzeria Napoletana, guidata da Enis Baçova; la settima posizione va a Massilia a Bangkok, in Thailandia, guidata da Luca Appino e Michele Fernando, che si è aggiudicata anche il premio speciale Best Fried 2024 – Il Fritturista – Oleificio Zucchi Award; ancora in Giappone per l'ottava posizione, che va a Pizzeria Braceria CESARI!! a Nagoya, di Pasquale Makishima, a cui è andato anche il premio Best Dessert List 2024 – Cremoso – La Dispensa Award; nona posizione per Bottega, dei fratelli Paolo e Daniele Salvo a Pechino, in Cina; chiude la top ten Pizzeria Mazzie a Bangkok, in Thailandia, dell'americano Jon Spearman.

Il premio speciale Performance of the Year 2024 – Robo Award è andato a Spacca a Seoul, in Corea del Sud, guidata da Giulio Lee, che occupa anche l'undicesima posizione; il premio Best Pasta Proposal 2024 – Pastificio Di Martino Award è andato alla pizzeria a mano di Makati, nelle Filippine, di Amado Forés, che occupa la dodicesima posizione; Il premio New Entry of the Year 2024 – Solania Award è andato a Le Parùle Baku a Baku, in Azerbaigian, guidata da Giuseppe Pignalosa; infine, il premio One to Watch 2024 – Monte Bussan Award, è stato assegnato a Fresca di Yoni Avraham, nella Valle del Giordano, in Israele.

Il Green Oven 2024 – Goeldlin, riconoscimento che viene assegnato alle pizzerie con una forte attenzione alle pratiche di sostenibilità ambientale, è andato ad Al Taglio a Sydney, in Australia.

Consegnato anche il riconoscimento Pizza Community 2024 – Stefano Forni alle dieci pizzerie di Australia e Nuova Zelanda che, nel mese di settembre 2023, hanno dato vita a 50 Top September Pizza Extravaganza, un festival che ha messo in evidenza il senso di comunità a cui 50 Top Pizza è particolarmente legato: Al Taglio a Sydney, Shop225 a Melbourne, Lil Franky Pizzeria a Sydney, Maestro Sourdough Pizza a Perth, Il Caminetto a Melbourne, +39 Pizzeria a Melbourne, Gigi's a Sydney, Queen Margherita of Savoy a Sydney, Dante's Pizzeria Napoletana a Auckland, 48h Pizza e Gnocchi Bar a Melbourne.

Sono 17 i diversi Paesi che rappresentano l'area Asia-Pacifico. Il paese più rappresentato è il Giappone con 13 indirizzi, seguito dall'Australia con 10 e la Thailandia con 5. Prima volta per Azerbaigian e Vietnam, ciascuno presente con una pizzeria. Tokyo si conferma la capitale della pizza di qualità nell'area Asia-Pacifico con 9 pizzerie presenti in guida.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi