Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Divisa da cuoco: a cosa serve

Una divisa da cuoco risponde a diverse esigenze. Potresti essere sorpreso di apprendere che ogni capo del tuo abbigliamento ha una funzione specifica.

Ogni elemento che compone la divisa da cuoco svolge un ruolo specifico nel proteggerti dai pericoli quotidiani della cucina.

Una tipica uniforme da cuoco è composta da una giacca da cuoco, pantaloni da cuoco, un cappello, un fazzoletto da collo, un grembiule, buone scarpe antiscivolo e talvolta un asciugamano.

Potresti essere sorpreso di apprendere che ogni capo del tuo abbigliamento ha una funzione specifica.

UN PO’ DI STORIA

L’uniforme non fece la sua comparsa fino a quando l’impero bizantino non invase la Grecia. Gli perseguitati indossavano abiti simili ai sacerdoti nei monasteri della Chiesa ortodossa. Ciò veniva stato fatto per mimetizzarsi e sfuggire all’attenzione di coloro che speravano di imprigionarli o perseguitarli per il loro libero pensiero in cucina. Dopo l’invasione, i cappelli alti continuarono ad essere indossati e furono successivamente adottati dall’Impero Romano.

Le illustrazioni degli chef del XV secolo mettono in risalto il grembiule. Da quel momento in poi l’abbigliamento da cuoco si è evoluto nell’uniforme più familiare di oggi.

FINALITÀ DELL’UNIFORME DELLO CUOCO

Giacche da cuoco

Le giacche da cuoco sono una parte importante dell’uniforme di ogni chef. Poiché la tua giacca da cuoco è tradizionalmente a doppio petto, sei protetto da fuoriuscite di calore, schizzi, ustioni e altri incidenti in cucina.

Il design della tua giacca da cuoco ti consente anche di sbottonare una patta e passare a una parte anteriore più pulita se hai bisogno di nascondere macchie o versamenti. Le maniche della tua uniforme da cuoco sono lunghe per proteggere le tue braccia da ustioni, schizzi e vapore bollente.

Cappelli da cuoco

La parte più riconoscibile della tua uniforme da cuoco è il cappello: il classico cappello da cucina francese o “toque blanche” è letteralmente tradotto come “cappello bianco”. Sebbene siano disponibili in una varietà di forme e dimensioni, la maggior parte sono alte e pieghettate. Servono a tenere i capelli lontani dal cibo e il sudore dal viso.

Fazzoletti da cuoco

Il fazzoletto da cuoco serve ad assorbire il sudore dal collo. Sebbene non sia richiesto dalla maggior parte delle cucine, aggiunge comunque un aspetto professionale a qualsiasi uniforme da chef.

Pantaloni da cuoco

I pantaloni da cuoco sono spesso larghi, con elastici alla vita, fantasie strane e sono assolutamente essenziali per proteggere ogni cuoco.

Nonostante le calde temperature della cucina, i pantaloni lunghi da chef hanno lo scopo di proteggere le gambe da fuoriuscite, schizzi e ustioni. La forma ampia dei pantaloni da cuoco impedisce a cibi e liquidi caldi di entrare in contatto con la pelle.

In passato i grembiuli erano tradizionalmente usati per proteggere gli indumenti da macchie e odori. Erano anche usati per pulire o asciugare le mani, il che non soddisfa gli standard igienici odierni. Il grembiule da cuoco moderno è un materiale spesso che protegge da potenziali fuoriuscite di liquidi caldi e può essere rapidamente rimosso per proteggere indumenti intimi e pelle.

Grembiuli da cuoco

Il grembiule da cuoco è un’uniforme da chef essenziale. Serve come barriera aggiuntiva contro schizzi caldi, cibi caldi e altri pericoli in cucina. Non usare il grembiule per pulire fuoriuscite o le mani: gli asciugamani servono proprio per questo scopo.

Puoi comunque usare il tuo grembiule da cuoco per afferrare comodamente le pentole calde dal forno. Più pulito è il grembiule e più professionale sarà il tuo aspetto.

Scarpe da cuoco

Delle scarpe da cuoco robuste, comode e antiscivolo, sono essenziali per l’uniforme dello chef. Se indossi sandali, scarpe aperte, scarpe da tennis o scarpe di qualsiasi altro tipo, aumenti le possibilità di scottarti o ferirti a causa della caduta di coltelli. Alcuni marchi di scarpe sono realizzati appositamente per gli chef che sono in piedi per lunghi periodi di tempo.

Ricorda di mantenere pulita la tua uniforme da cuoco, rimuovi i gioielli durante la cottura, non indossare profumi e indossa la tua uniforme da cuoco solo in cucina per evitare che germi e batteri la contaminino.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Cristian Frialdi

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Grafico pubblicitario dal 1991, cuoco per passione, innamorato del mangiare e del bere bene da sempre.
a.grazi@fooday.it

RUBRICHE

Pubblica con noi