Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

A Pasqua brinda con la Madame, a Pasquetta con lo Chardonnay

Un caleidoscopio di aromi di immensa varietà unito a una complessità di gusto unica. Madame Martis è un Metodo Classico che non si dimentica, perfetto per celebrare il pranzo di Pasqua in famiglia e con gli amici. La proposta per questa festività è quella dello speciale formato magnum di Madame Martis Riserva 2010, prodotto solamente in cento esemplari.
Photo credits: fonte ufficio stampa

La punta di diamante della cantina Maso Martis è un Metodo Classico Millesimato di alta gamma, 70% Pinot Nero, 25% Chardonnay e 5% Pinot Meunier. Si tratta di una cuvée di prestigio che, grazie a un lungo periodo d'affinamento sui lieviti, esprime aromi di straordinaria armonia ed equilibrio gustativo: un'etichetta tipicamente gastronomica, ideale da degustare a tutto pasto con i piatti più iconici della Pasqua italiana. Madame Martis 2010 magnum la abbinate alla perfezione con il casatiello napoletano, una ciambella salata ripiena di formaggio, salame, ciccioli e uova; con tutti i piatti a base di agnello, capretto e coniglio; con i cannelloni ripieni di Gorgonzola e ricotta; con il risotto ai frutti di mare e il pesce al forno.

Le vigne di Chardonnay, Pinot Nero e Meunier si trovano nella zona collinare di Martignano, a circa 450 metri d'altitudine, in una zona dal clima fresco e sempre molto ventilato, proprio alle pendici del Monte Calisio. Al termine della vendemmia manuale, le uve vengono pressate delicatamente e vinificate separatamente. Il Pinot Nero e il Pinot Meunier fermentano in tini d'acciaio inox a temperatura controllata, mentre lo Chardonnay fermenta barrique di rovere francese. Al termine del periodo di fermentazione, i vini base vengono assemblati per il tiraggio e la seconda fermentazione si svolge in bottiglia con una sosta sur lattes di almeno 9 anni prima del dégorgement.

Madame Martis 2010 magnum (prezzo al pubblico in enoteca a partire da 250 euro) è uno spumante millesimato dedicato a chi predilige la complessità e le sfaccettature aromatiche terziarie dovute a un lunghissimo affinamento sui lieviti. Alla vista si presenta di colore giallo chiaro con brillanti riflessi dorati. Al naso regala un bouquet di profumi raffinato ed elegante, con sentori di fiori bianchi, di biancospino e zagara, aromi di scorza d'agrumi, lime, pompelmo, frutta matura, sensazioni di frutta tropicale, piccola pasticceria e sottili sfumature speziate. Una complessità che si ritrova anche al sorso, cremoso, profondo e avvolgente, ricco e ampio, con un finale molto persistente, fresco e sapido, totalmente appagante.

Appuntamento iconico della festività di pasquale è anche il pranzo di Pasquetta, solitamente un pic-nic all'aria aperta o comunque un pasto più semplice ma non per questo meno gustoso. Ed ecco quindi che per accompagnare anche questo momento di grande convivialità Maso Martis propone una rarità: il suo Chardonnay 2022 Vigneti delle Dolomiti Igt (prezzo al pubblico in enoteca a partire da 15,50 euro), prodotto in tiratura limitata, etichetta storica della cantina votata ormai quasi esclusivamente alla produzione di Metodo Classico premiatissimi. Un vino fresco, “socievole”, dalla spiccata personalità e ricco di intensi profumi accentuati dall'affinamento in barrique, perfetto per le ricette classiche del lunedì dell'angelo, come la pasqualina.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi