Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

A Torino da mercoledì 26 a domenica 30 ottobre la seconda edizione di BUONISSIMA: cibo, arte e altre bellezze

I grandi nomi della cucina internazionale Alain Ducasse, Davide Oldani, Chicco Cerea, Chiara Pavan, Francesco Brutto, incontrano i cuochi e i sapori piemontesi, tartufo e barolo in testa. Nei luoghi più creativi della città.
Photo credits: fonte ufficio stampa Laschicas

Ideata dai giornalisti Stefano Cavallito e Luca Iaccarino e da Matteo Baronetto, del ristorante Del Cambio e realizzata con Produzioni Fuorivia, Il Idee al Lavoro e Associazione Raggio Verde, Buonissima ritorna con la seconda edizione a Torino dal 26 al 30 ottobre con un ricco programma: cene-evento che riuniscono il meglio degli chef italiani e internazionali all’insegna del fine dining, dello spettacolo e della bellezza, e una costellazione di appuntamenti diffusi che promettono di offrire un punto di vista nuovo sulla città e sulle sue capacità di intrattenimento fra cibo e cultura, per confermare il ruolo di primo piano di Torino e del suo territorio nella scena gastronomica .

Cinque giorni di eventi che mescolano la cultura dell’enogastronomia a musica e spettacolo, arte, insieme a momenti di riflessione e confronto che si intrecceranno in alcuni dei luoghi più suggestivi e significativi di Torino: la Centrale Nuvola Lavazza, Ristorante del Cambio, Reggia di Venaria, Mole Antonelliana – Museo Nazionale del Cinema, Eataly Lingotto, Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Combo, le piole e i ristoranti e alcuni fra i più bei caffè della città.

I grandi nomi della cucina Alain Ducasse, Davide Oldani, Chicco Cerea, Chiara Pavan, Francesco Brutto, incontrano i cuochi e i sapori piemontesi, tartufo e barolo in testa. Nei luoghi più creativi della città.

“La buona cucina – quella “alta” e quella popolare – riempirà tutta la città: dalle “piole” (le tipiche osterie torinesi) ai ristoranti classici fino a quelli di cucina contemporanea, e pure alcuni dei luoghi più suggestivi, dalla Mole Antonelliana alla Reggia di Venaria. Per cinque giorni Torino diventerà il posto dove essere per i gourmet internazionali. E naturalmente per i torinesi, che troveranno la propria città più buona che mai. Anzi: Buonissima” annunciano i direttori Stefano Cavallitto, Luca Iaccarino e Matteo Baronetto.

L’apertura ufficiale di Buonissima si terrà mercoledì 26 ottobre alle 17,30, alla Centrale Nuvola Lavazza. Durante l’evento, aperto a tutti, verrà assegnato ad uno chef che si è contraddistinto per una cucina ironica il Premio Bob Noto, dedicato al grande gourmet e fotografo torinese scomparso nel 2017. La Giuria, composta da Ferran Adrià, Davide Scabin, Antonella Fassio, Sara Peirone, Marco Bolasco, Paolo Griffa oltre i direttori artistici di Buonissima, assegnerà il premio, che sarà consegnato da Luis Andoni Aduriz, vincitore dello scorso anno.

CENE EVENTO

Due le cene evento in programma, per gustare, assaporare e sperimentare il connubio fra enogastronomia di eccellenza e grande spettacolo.

Giovedì 27 ottobre alla Reggia di Venaria, la cena Vivaldi Rocks: La Cena del tempo. Nella magia della Reggia, tra fiandre e antiche porcellane, una cena di gala nella Galleria di Diana accompagnata dalla musica di Vivaldi, i cui spartiti manoscritti sono conservati nella Biblioteca Nazionale di Torino. Ma nulla è come sembra. A scombinare le cose sulla classicità di una cena di Alain Ducasse e Davide Oldani l’opera originale, creata espressamente per l’occasione da Samuel Romano dei Subsonica, connubio di musica elettronica e barocca.

Venerdì 28 ottobre, al Museo Nazionale del Cinema, la cena Cinemagika: Roy Paci darà vita a uno spettacolo originale di musica, colori, immagini che incontra la cucina di Chicco Cerea, Chiara Pavan e Francesco Brutto con Matteo Baronetto, insieme in una cena di beneficienza destinata all’IRCC di Candiolo. Ospiti speciali Vladimir Luxuria, direttrice di Lovers, e Steve Della Casa, direttore di Torino Film Festival, che hanno selezionato per noi una serie di film che parlano di stupore, meraviglia, magia.

BUONISSIMA – 29 OTTOBRE

Venerdì 29, dalle ore 10 alle ore 12 la Factory 1895 ospiterà l’evento per celebrare le eccellenze torinesi. Debora Massari, Matteo Baronetto e Guido Gobino offriranno ai presenti una contemporanea con i prodotti della Collezione 1895.

(Partecipazione ad invito)

Tutto il programma di Buonissima, poi, sarà un’occasione per scoprire e lasciarsi ispirare dalla grande cucina: sabato 29 ottobre a Eataly Lingotto la Cena Agnolotto Vs il resto del Mondo ovvero la sfida tra paste ripiene: dagli agnolotti, ai tortellini, dai tortelli di zucca ai culurgiones, dai ravioli cinesi ai panzerotti.

Non può mancare Il pranzo della domenica. Alla piemontese. Al Museo di Arte Contemporanea del Castello di Rivoli, si allestirà una grande lunga tavola per un tipico pranzo in famiglia con i migliori prodotti e le migliori ricette piemontesi con antipasti misti, tajarin, secondi di carne e in cucina, i migliori cuochi della regione, top e pop.

Cucineranno tutti insieme: Gemma (da Gemma), Renza (La Terrazza), Davide Palluda (All’Enoteca), Alessandro Mecca, Christian Macario (Il Nazionale), Antonella Rota (Antiche Sere), Filippo Giaccone (Oste in Albaretto).

Non manca, anche in questa seconda edizione, Piolissima, la celebrazione delle osterie tipiche piemontesi: per tutta la durata dell’evento cene, acciughe e spettacoli d’arte varia con prezzo fisso a 28 euro.

Le Piole: Antiche Sere, Ballatoio Bistrot di Ringhiera, Barbagusto, Cantinone San Paolo, Du’ Cesari, il Pastis, La Fucina Ristorantino, Le Putrelle, Le Ramine, Pescheria Gallina, POdiciotto, Trattoria Amicizia, Vitel Etonné.

Da martedì 25 a sabato 29 ottobre nei ristoranti di Torino Metti Torino a cena: incontri culinari fra cuochi d’Italia e del mondo e gli chef padroni di casa per speciali cene a quattro mani.

I Ristoranti: Del Cambio, Antonio Chiodi Latini, Kensho, Mare Nostrum, Azotea, Magorabin, Limonaia, Insieme, Opera, Casa Vicina, Condividere, Spazio 7, Befro.

Da mercoledì 26 a domenica 30 in dodici caffetterie e pasticcerie storiche e moderne torinesi con caffè Lavazza, proporranno una “Colazione d’Autore” per i propri clienti, ricreando quello storytelling tutto italiano che fa della colazione un’arte da tutelare e promuovere. I partecipanti avranno la possibilità di visitare il Museo Lavazza ad un prezzo agevolato.

Le caffetterie aderenti all’iniziativa sono: Pasticceria Abrate, Caffè Torino, Bar Zucca, Daf Elite, Gerla 1927 Ristorante Caffetteria C.so Vittorio, Caffè Platti, Gerla 1927 Via Lagrange, Gerla La Croisette, Combo, Mokita, già Talmone, Gran Bar.

L’ultimo giorno di questa seconda edizione, per fare festa insieme, Bistromania: con i piatti di Bistrot Contesto Alimentare, Gaudenzio Vini e Cucina; Luogo Divino; Razzo; Scannabue; Smoking Bar; XXL Cafè, e altri bistrot da tutta Italia: Osteria alla Concorrenza- ; Estro- ; Il Genovese- Genova; Cantina del Tormento-; Bar Bozza- Roma; Osteria Pavesi- ; Locanda del Falco- Valdieri (Cn), Trattoria da Burde (Fi).

Sabato 30 sarà invece il giorno dei Laboratori di Degustazione per conoscere meglio alcuni prodotti base della cucina: il parmigiano, l’olio, il riso, i lieviti, le ostriche, lo champagne, il barolo, il cioccolato.

Le prenotazioni per gli eventi dalle 11.00 dell’11 ottobre.

Tutte le informazioni su www.buonissimatorino.it.

BUONISSIMA

Direzione artistica: Matteo Baronetto, Stefano Cavallito, Luca Iaccarino

Direzione Organizzativa: Simona Arpellino e Mauro Tunis – Idee al Lavoro | Paola Farinetti – Produzioni Fuorivia

Il progetto è reso possibile grazie a:

Regione , Città di Torino, Turismo Torino, Museo Nazionale del Cinema, Reggia di Venaria, Castello di Rivoli

Barilla, Eataly, Lavazza, 1895, Alberto Massucco Champagne, Consorzio Parmigiano Reggiano, Mastercard, Tartuflanghe

Acquerello, Fontanafredda, Guido Gobino

Campari, Del Cambio, Lurisia, Olio Roi Vestil, Pastiglie Leone, Rear

AIS Piemonte, Combo, Red Oyster

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi