Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Aceto Balsamico Tradizionale di Modena e Parmigiano Reggiano insieme a Venezia per una serata da film

I due Consorzi sono stati partner dell’evento opening dello Spazio Cinematografo di Ente dello Spettacolo presso l’80a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.
Photo credits: fonte parmadaily.it

Aceto Balsamico Tradizionale di e Parmigiano Reggiano hanno celebrato insieme il grande cinema presso l'80a Mostra d'Arte Cinematografica di . I Consorzi di tutela di due delle Dop più amate in Italia e nel mondo sono stati infatti partner dell'Opening Party Night dello Spazio Cinematografo di Ente dello Spettacolo, che si è svolto sulla Terrazza Cinematografo by Atlas Concorde dell'Hotel Excelsior del Lido di Venezia la sera del 30 agosto. Dopo i saluti d'apertura di monsignor Davide Milani, presidente della Fondazione Ente dello Spettacolo, ha avuto inizio un con degustazione di Parmigiano Reggiano Dop 24 mesi ed Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Dop “Extra Vecchio” 25 anni, accompagnato dal DJ Set di Joe T Vannelli. A seguire la pianista e compositrice Isabella Turso si è esibita in Passion Piano Concert, un tributo alle colonne sonore e al cinema d'autore.

L'Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Dop è attore protagonista del Made in Italy sulla scena internazionale, con una quota di export di circa il 70% i cui mercati di esportazione principali sono USA, Francia, Germania e Giappone.

«È un periodo molto positivo per l'Aceto Balsamico Tradizionale di Modena – commenta Enrico Corsini, presidente del Consorzio Tutela Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Dop – il prodotto negli ultimi due anni ha registrato un ulteriore crescente successo certificato dai numeri, essere presenti ad uno dei principali festival di cinema a livello mondiale in compagnia di un'altra eccellenza agroalimentare del nostro paese fa molto piacere ed è motivo di orgoglio».

Il Consorzio di Tutela Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Dop rappresenta oltre 200 acetaie per una produzione di 14.500 litri venduti esclusivamente nella bottiglietta da 100 ml disegnata da Giugiaro, per un giro d'affari complessivo di circa 5 milioni di euro.

«Siamo fieri di aver partecipato a un evento così prestigioso nella cornice di uno dei più importanti e storici festival di cinema al mondo – ha dichiarato Nicola Bertinelli, presidente del Consorzio – Questa serata è stata una vetrina internazionale privilegiata per una Dop che rappresenta una vera e propria icona del Made in Italy sempre più proiettata al di fuori dei propri confini: già oggi, infatti, oltre il 47% della produzione viene esportata in tutto il mondo. Noi del Consorzio siamo convinti che i valori della nostra Dop non siano solo la biodiversità, la naturalità e la versatilità di utilizzi: ma anche la condivisione e la celebrazione della creatività italiana che ha portato il nostro paese a eccellere in tutti i campi dell'arte, da quella cinematografica a quella enogastronomica».

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi