Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Educazione ambientale e alimentare: “Coltiviamo il futuro” torna con la seconda edizione

Il progetto di Planet Farms in collaborazione con Esselunga porta il vertical farming nelle scuole
Photo credits: fonte ufficio stampa Bpress

Planet Farms, azienda leader nel vertical farming, ha deciso di rinnovare anche quest’anno il suo impegno verso i più giovani, portando direttamente nelle aule scolastiche il programma di educazione ambientale e alimentare “Coltiviamo il futuro”, realizzato in collaborazione con Esselunga e l’associazione Vertical Farming Education.

Il progetto torna per il secondo anno nelle classi delle scuole secondarie milanesi a partire dal mese di novembre: un percorso didattico focalizzato sull’impronta idrica degli alimenti, per sensibilizzare i più piccoli sulle tematiche delle coltivazioni sostenibili e del consumo alimentare più responsabile, anche in famiglia.

Il programma coinvolgerà più di mille studenti di diverse scuole milanesi, all’interno delle quali verranno installate delle vere e proprie vertical farm con un sistema di coltivazione idroponica: grazie allo sviluppo di un percorso esperienziale, gli alunni potranno toccare con mano il concetto di acqua virtuale, ovvero l’acqua ‘nascosta’ all’interno del cibo che mangiamo ogni giorno. I giovani farmers seguiranno la coltivazione dalla semina fino al raccolto, esplorando i vantaggi del vertical farming e scoprendo i benefici di adottare abitudini alimentari più sane e sostenibili.

“Con il progetto ‘Coltiviamo il futuro’ vogliamo fornire ai giovani studenti gli strumenti per approfondire non solo la conoscenza del vertical farming, ma anche di altre tematiche molto importanti, come l’impronta idrica degli alimenti, nell’ottica di favorire lo sviluppo di azioni e abitudini alimentari consapevoli – dichiara Luca Travaglini, co-CEO e co-Founder di Planet Farms – Vogliamo inoltre stimolare il sistema scolastico a contribuire concretamente, attraverso una proposta educativa pratica e coinvolgente, allo sviluppo di una cultura alimentare, improntata a un equilibrio tra la qualità della vita e la salvaguardia delle risorse ambientali” conclude Travaglini.

L’offerta formativa prevede cinque incontri nell’arco di un mese, per un totale di 10 ore, durante i quali sono previste lezioni con esperti ed educatori qualificati. Ad accompagnare i ragazzi in questo percorso anche un manuale didattico, che li guiderà nella comprensione delle dinamiche della filiera agroalimentare, del suo impatto sul pianeta, e del vertical farming come soluzione concreta e sostenibile per la produzione di alimenti, ovunque nel mondo e vicino ai consumatori.

Planet Farms è una società di tecnologia leader mondiale nel settore del vertical farming. Fondata a nel 2018 da Luca Travaglini e Daniele Benatoff, l’azienda oggi opera in tre siti produttivi, tra cui una delle più grandi e avanzate vertical farm del mondo, alle porte di Milano. Gli stabilimenti Planet Farms integrano l’intera filiera, dal seme al prodotto finito, rappresentando la perfetta sintesi tra innovazione tecnologica e tradizione culinaria italiana.

Le insalate e il pesto di Planet Farms, ad oggi distribuiti nei migliori supermercati italiani, sono caratterizzati da un sapore d’altri tempi, un bassissimo impatto ambientale e una freschezza inconfondibile, senza compromessi, né chimica, né residui. Questi prodotti unici si fanno portavoce dell’ethos della Società, riassumibile nel motto ‘Go Vertical’, che invita a un cambio di prospettiva, verso un futuro in cui sarà possibile portare gusto nel mondo senza privare il Pianeta delle sue risorse.


ESSELUNGA 
È una delle principali realtà italiane del settore della grande distribuzione che opera attraverso una rete di 181 superstore, supermarket e il nuovo format laEsse. Esselunga si avvale di centri produttivi e di lavorazione che servono tutti i negozi della catena. Fondata nel 1957 con l’apertura a Milano del primo supermercato in Italia, Esselunga occupa 25.000 dipendenti e ha un fatturato di 8,5 miliardi di euro. Con 5,7 milioni di clienti fidelizzati è da sempre un esempio di qualità e innovazione, con un impegno quotidiano per la sostenibilità.

Vertical Farming Education nasce a nel 2019 con l’obiettivo di sensibilizzare la comunità sull’impatto idrico e ambientale delle nostre abitudini alimentari. VFE propone laboratori educativi esperienziali durante i quali gli studenti coltivano in prima persona su una vertical farm installata all’interno della propria classe. Monitorando la crescita delle piantine e il relativo consumo idrico, gli alunni scoprono in modo pratico il concetto di acqua virtuale e imparano divertendosi i benefici per la nostra salute e per quella del pianeta di adottare abitudini alimentari più sane e sostenibili.

https://www.planetfarms.ag/it

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Grafico pubblicitario dal 1991, cuoco per passione, innamorato del mangiare e del bere bene da sempre.
a.grazi@fooday.it

RUBRICHE

Pubblica con noi