Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Ancora due Ori internazionali per il Caseificio dei Barbi

Il Caseificio dei Barbi a Montalcino (SI) ha conquistato altre due medaglie d’oro, questa volta al Frankfurt International Cheese & Dairy Products Trophy. Cacio al tartufo bianchetto Eccellenze di Montalcino e Cacio alla presura Eccellenze di Montalcino del Caseificio dei Barbi vincono L’ORO al Frankfurt International Cheese & Dairy Products Trophy.
Photo credits: fonte ufficio stampa

Nato nel 2022 nell'ambito del Frankfurt Trophy – attivo dal 2017 per premiare i prodotti migliori del mondo a tema vino, birra, liquori e distillati – il Frankfurt International Cheese & Dairy Products Trophy si è da subito imposto come uno dei più interessanti e attesi concorsi internazionali a tema caseario. I circa 400 formaggi e latticini provenienti da tutto il mondo rendono questo concorso un appuntamento imperdibile per tutti gli addetti ai lavori e i produttori di formaggi e latticini.

Organizzato da Armonia Deutschland GmbH il concorso si è svolto quest'anno l'8 dicembre 2023 a Francoforte sul Meno, in Germania. I centinaia di formaggi sono stati valutati in una degustazione alla cieca da una giuria internazionale, presieduta da Ursula Heinzelmann, giornalista e autrice, membro della “Guilde internationale des Fromagers”.

A Francoforte il Caseificio dei Barbi ha conquistato 2 medaglie d'oro, una per il Cacio al Tartufo Bianchetto | Eccellenze di e una per il Cacio alla Presura | Eccellenze di Montalcino che raddoppia l'oro ottenuto a settembre 2023 a a Tours al Concours International Produits. Queste medaglie si vanno ad aggiungere al palmarés del Caseificio in cui compaiono la medaglia d'oro al Cacio stagionato 24 mesi appena vinta al Concours International de Lyon | Fromages et Produits Laitiers 2024, la medaglia di bronzo per il Cacio al Miele di Castagno e Polline al Concours International Produits, e la medaglia di bronzo per il Cacio all'aglione conquistato al World Cheese Awards 2022.

Entrambi i formaggi vincitori fanno parte della linea Eccellenze di Montalcino, il marchio che identifica i prodotti del territorio ilcinese, nati, trasformati e confezionati in loco che rispettano e sottoscrivono un disciplinare di qualità e sostenibilità.

Il Cacio alla Presura è un pecorino stagionato con un segreto speciale: il caglio di presura, quello delle ricette casearie antiche locali. Il caglio usato oggi è per lo più caglio animale ma una volta, fin dal tardo medioevo, il caglio era quello di presura, fatto con infiorescenze di cardo selvatico. Se quindi al latte già ricco di sapori e profumi dei pascoli si aggiunge un coagulante vegetale da piante selvatiche, il formaggio sarà naturalmente ricco di sapori intensi di erbe e fiori.

Il Cacio al Tartufo Bianchetto è un pecorino stagionato a pasta gessata, lavorato a freddo, di puro latte di pecora, a cui vengono aggiunte fette di prezioso tartufo bianchetto in cagliata; viene invecchiato 120 giorni su tavole di legno. La sensazione al palato è quella di un pecorino molto più maturo del formaggio stagionato, con una forte nota di tartufo.

Nati dalla mano esperta dei giovani maestri casari sardi Salvatore Soddu e Angela Zizi, il Cacio alla Presura e il Cacio al Tartufo Bianchetto fanno parte della ricca produzione del Caseificio dei Barbi che continua ancora oggi una lunga tradizione di formaggi di solo latte di pecora e a crosta edibile.

Avviato per la prima volta a metà ‘800 al Molin del Fiore (ancora oggi parte delle tenute della famiglia Colombini), il Caseificio dei Barbi è la più antica attività di produzione di formaggi ancora esistente a Montalcino e fa parte della storica Fattoria dei Barbi, nota cantina produttrice di Brunello.

I pecorini dei Barbi nascono da un'attenta ricerca delle ricette della tradizione (per es. i caci rifermentati nello ziro senese erano introvabili da anni sul mercato) o creandone di proprie, partendo dalle materie prime locali e mantenendo in tutti i passaggi produttivi – fatti esclusivamente a mano – i metodi di lavorazione tramandati dai casari locali. Specializzato nei piccoli pecorini affinati monodose da 330 g, il Caseificio dei Barbi ne propone quindici varietà diverse. Presenti in catalogo anche caci a media e lunga stagionatura e freschi. In base al periodo di lattazione disponibile ricotta fresca, anche al tartufo, e su prenotazione il raviggiolo.

Fondata a Montalcino nel 1790, la Fattoria dei Barbi è una delle realtà che ha visto nascere il mito del Brunello e contribuito allo sviluppo di uno dei territori vitivinicoli più conosciuti al mondo. Oggi l'azienda è guidata da Stefano Cinelli Colombini e la proprietà si estende su 325 ettari di cui 86 vitati, distribuiti tra Montalcino e la tenuta Aquilaia dei Barbi a Scansano (GR). Prima cantina d'Italia ad aprire le porte ai visitatori nel 1949, la Fattoria dei Barbi mette insieme un'offerta che unisce vino, gastronomia e cultura, grazie alla Taverna dei Barbi, al Caseificio dei Barbi e al Museo della Comunità di Montalcino e del Brunello, dedicato alla storia del celebre borgo toscano e di tutti i personaggi che ne hanno costruito la fama.

­

Per contattare Caseificio dei Barbi

caseificio@fattoriadeibarbi.it | t. (+39) 0577 841236

cell. (Anche whatsapp) +39 348 381 5014 |

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi