Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Arrivano in Europa gli stagionati e i semi stagionati vegetali innovativi con latte di mandorla, per tutti

Fattoria della Mandorla, azienda italiana a filiera corta ed economia circolare con sede nell’Alta Murgia, specializzata in coltivazione, trasformazione della mandorla di Toritto e guidata da Michele Gabriele Latrofa, è presente all’importante fiera internazionale dedicata al biologico Biofach, che si tiene dal 26 al 29 luglio a Norimberga, in Germania.
Photo credits: fonte ufficio stampa FunnyVeg

Lo stand di Fattoria della Mandorla, che si trova nell’area di BIOLITALIA (Hall 4, Booth: 4-225), ha in esposizione gli ultimi nati dalla sua decennale esperienza: i freschi stagionati e il semi-stagionato almond based che in Italia hanno riscosso successo non solo presso le nuove generazioni, più attente all’ecosostenibilità, ma anche presso gli , che hanno trovato un ingrediente innovativo e versatile, dal sapore inconfondibile.

Gli stagionati Mandorino e Gran Murgiano e il semi-stagionato Maciotta, ora, sono pronti a conquistare i palati di tutta Europa con le loro caratteristiche: senza glutine, lattosio e soia, naturalmente privi di colesterolo, privo di OGM, ma ricchi di gusto, adatti come ingredienti in antipasti, primi e secondi piatti o su un tagliere.

Mandorino è il primo nato tra i freschi stagionati; rappresenta una vera e propria rivoluzione per i prodotti a base mandorla e una chicca per i palati più esigenti. Ha l’ambizione di porsi come alternativa 100% vegetale al classico pecorino, del quale ricorda la consistenza, e più in generale ai formaggi a pasta dura.

Gran Murgiano ha un gusto sapido; grazie alla sua compattezza è adatto a essere grattato sulla pasta ed è perfetto per arricchire preparazioni golose come lasagne e torte salate, un comfort food ideale. Simile al Parmigiano, ma milk free, contiene materie prime di pregio biologiche: oltre alla mandorla di Toritto anche farina di ceci e sale marino di .

Maciotta, fresco semi-stagionato, ha un aspetto simile a quello di una caciotta e un gusto più delicato rispetto agli stagionati. Perfetta in insalate e capresi, per farcire panini o accompagnata da composte, è disponibile in diverse varianti: naturale e arricchita da ingredienti tipici dell’Italia, quali noci, pistacchi, peperoncino, tartufo e pomodoro, olive e origano.

Fattoria della Mandorla

Fondata nel 1989 a Quasano-Toritto (BA), nel Parco dell’Alta Murgia, da Dino e Isabella Latrofa, la Fattoria della Mandorla (www.fattoriadellamandorla.it), la filiera innovativa del seme mandorla nel mondo, è un’azienda familiare nata per valorizzare il seme mandorla attraverso il progetto di ricerca e sviluppo Almond Innovation, utilizzando la mandorla di Toritto, cultivar antica e autoctona Filippo Cea.

Oggi la Fattoria della Mandorla può contare sui frutti di 30000 alberi e sulla fertilità di 76 ettari di terreno, divisi in mandorleti, uliveti, aree boschive e pascoli. Alla guida, oltre a Dino e Isabella Latrofa, anche i figli Gabriele e Leonardo, che, fedeli alla filosofia dei genitori, li aiutano seguendo i loro valori di rispetto dell’ambiente, della sostenibilità, mettendo in luce le bellezze del territorio e promuovendo una filiera corta circolare di agricoltura biologica, sostenibile e tracciabile al 100%.

La Fattoria ha un laboratorio interno dedicato alla ricerca e allo sviluppo che dà vita a modi innovativi e sfiziosi di consumare i propri frutti senza colesterolo, senza lattosio, senza glutine, senza soia, ma tanta bontà; da qui ricette tra cui alternative vegetali ai formaggi, fiori all’occhiello del processo di innovazione e ricerca.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi