Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Bambini e stili di vita: il Nutripiatto Nestlé ottiene un riconoscimento scientifico

Grazie ai test effettuati dall’Università Campus Bio-Medico di Roma su un campione di bambini, il Nutripiatto Nestlé riceve una conferma scientifica come strumento di educazione nutrizionale con la pubblicazione dello studio su Plos One.
Photo credits: fonte ufficio stampa Edelman

L'allarme delle istituzioni sul tema della corretta nutrizione dei bambini non sembra essersi attenuato rispetto ai dati pre-pandemia che indicavano una percentuale di bambini in sovrappeso del 20,4% e di bambini obesi del 9,4%. Le ricerche mostrano, infatti, come le abitudini di vita stiano orientando le nuove generazioni sempre più verso il sovrappeso, con l'Italia salita al quarto posto, a livello mondiale, per tassi di obesità più elevati.*

In questo scenario diventano ancora più necessari progetti e interventi strutturati di educazione nutrizionale come Nutripiatto, un kit realizzato da Nestlé con il contributo scientifico dell'Università Campus Bio-Medico di per aiutare i più piccoli e le famiglie a compiere scelte alimentari più sane ed equilibrate.

Nutripiatto, pensato per i bambini tra i 4 e i 12 anni e per gli educatori (famiglia e scuola), è un progetto che dà il nome a una serie di Guide con ricette bilanciate suddivise per fasce di età e ad un “piatto intelligente” studiato per mostrare e favorire una combinazione corretta tra i vari gruppi alimentari che compongono un pasto equilibrato. Come i suoi predecessori, “My Plate” e “The Healthy Eating Plate”, Nutripiatto mostra, infatti, le corrette proporzioni dei diversi gruppi alimentari che compongono i pasti principali: pranzo e cena. Le verdure occupano dunque metà del piatto mentre i cereali e le proteine un quarto ciascuno.

Oggi, grazie ai risultati emersi dallo studio dell'Università Campus Bio-Medico di Roma su un primo campione di 115 bambini di età compresa tra i 4 e i 5 anni, Nutripiatto ha ricevuto la validazione scientifica con la pubblicazione sul numero di marzo della rivista scientifica Plos One. I risultati dell'indagine hanno mostrato che Nutripiatto, se utilizzato in modo appropriato e combinato con interventi di educazione alimentare tenuti da esperti in contesto scolastico, può apportare man mano piccoli cambiamenti nella corretta nutrizione e responsabilizzare le famiglie a fare scelte alimentari più sane in termini di qualità, di quantità e di frequenza di consumo degli alimenti.

“In particolare – afferma Laura De Gara, Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Scienze dell'Alimentazione e della Nutrizione dell'Università Campus Bio-Medico di Roma – ad un mese dall'inizio dell'utilizzo di Nutripiatto e in seguito agli incontri didattici a scuola con genitori e bambini, è aumentata l'aderenza dei bambini alle linee guida nutrizionali in termini di porzione di proteine animali assunte. Ad esempio, la percentuale di bambini che consumavano pesce in quantità corretta è aumentata dal 18.5% al 64% e la percentuale dei bambini che bevevano 6 o più bicchieri d'acqua al giorno è aumentata dal 21% al 51%. Al contempo un numero significativo di bambini ha notevolmente ridotto il consumo di patatine fritte, bevande analcoliche e si è rilevato anche un incremento nel consumo dei vegetali per il 76% dei bambini. Nutripiatto, dunque, può essere considerato uno strumento pratico ed efficace di educazione alimentare per migliorare la quantità e la qualità degli alimenti scelti dai bambini e dalle loro famiglie”.

Dopo il successo delle passate edizioni, con più di 500.000 bambini sensibilizzati e diversi riconoscimenti ottenuti, Nutripiatto continua ad essere un punto di riferimento per i più piccoli e per la corretta nutrizione. Tutto questo è stato reso possibile anche grazie al progetto Nestlé for Healthier Kids, nato nel 2018 per aiutare genitori ed educatori a crescere bimbi sani attraverso l'innovazione costante dei prodotti e progetti di educazione nutrizionale, come appunto Nutripiatto.


Nestlé
Il Gruppo Nestlé, presente in 187 Paesi con più di 2000 tra globali e locali, è l'azienda alimentare leader nel mondo, attiva dal 1866 per la produzione e distribuzione di prodotti per la Nutrizione, la Salute e il Benessere delle persone. Good , Good life è la nostra firma e il nostro mondo. Nel 2023 Nestlé celebra 110 di presenza in Italia, rinnovando il suo impegno con azioni concrete per esprimere con i propri prodotti e le marche tutto il buono dell'alimentazione.

L'azienda opera in Italia in 9 categorie con un portafoglio di numerose marche, tra queste: Meritene, Pure Encapsulations, Vital Proteins, Optifibre, Modulen, S.Pellegrino, Acqua Panna, Levissima, Bibite e aperitivi Sanpellegrino, Purina Pro Plan, Purina One, , Friskies, Felix, Nidina, Nestlé Mio, Nespresso, Nescafé, Nescafé Dolce Gusto, Starbucks, Orzoro, Nesquik, Garden Gourmet, Buitoni, Maggi, Perugina, Baci Perugina, KitKat, Galak, Smarties, Cereali Fitness.

Scopri di più sul Gruppo Nestlé in Italia:

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Grafico pubblicitario dal 1991, cuoco per passione, innamorato del mangiare e del bere bene da sempre.

RUBRICHE

Pubblica con noi