Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Bastoncini Findus: leggenda “inimitabile” sulle tavole di 8 italiani su 10. A Milano un’installazione di 6 metri raffigura Capitan Findus, icona nazionale e culturale

Dalla GenZ ai Millennials, alle famiglie con bambini, i bastoncini di pesce sono un prodotto iconico: sono apprezzati da 8 italiani su 10 e per il 78,9% sono sinonimo di Findus. A partire da febbraio l’azienda leader nel settore surgelati ha ridotto il prezzo di cessione del 20% alla grande distribuzione su questo prodotto “cult” presente dal 1967 sulle tavole degli italiani. La storia dei bastoncini si intreccia con quella di Capitan Findus, tra i personaggi più amati. Per omaggiarlo una sua raffigurazione alta 6 metri sovrasterà Piazza Gae Aulenti a Milano.
Photo credits: fonte ufficio stampa INC PR AGENCY

Chi non ha mai assaggiato almeno una volta nella vita i bastoncini di pesce surgelati? Un plebiscito per questo prodotto “cult” tanto che non esiste italiano (o quasi) che non li abbia provati almeno una volta. I nostri connazionali sembrano aver sviluppato una vera passione per questo prodotto, un amore che continua a crescere nel tempo. È quanto emerge dall'indagine “Dal freezer alla tavola: abitudini di consumo di pesce surgelato e bastoncini” commissionata ad AstraRicerche da Findus, azienda leader nel settore dei surgelati, presentata a . La ricerca, che ha analizzato le abitudini di consumo degli italiani riguardo al pesce surgelato, con un focus particolare sui bastoncini, rivela che il 79,3% dei consumatori apprezza i mitici bastoncini di pesce, dai giovani della GenZ (82%) ai Millennials (81%), oltre alle famiglie con bambini sotto i 10 anni (88%) e quelle con adolescenti tra gli 11 e i 19 anni (86%). Tutti concordi sul fatto che, quando si tratta di associare i bastoncini di pesce surgelato ad una marca, la leadership è indiscutibilmente detenuta da Findus con ben il 78,9% degli intervistati che li associa allo storico marchio e l'89% dei consumatori di bastoncini di pesce surgelato che li sceglie. L'affetto verso questo prodotto è testimoniato anche dall'iconico Capitan Findus, simbolo senza tempo associato al marchio, che continua a incantare e ispirare i consumatori con le sue mille avventure.

Questa straordinaria passione per i bastoncini è ulteriormente rafforzata dalla recente operazione di Findus, avviata da febbraio, che ha visto una riduzione del 20% del prezzo di cessione dei bastoncini di merluzzo su tutto il territorio .

I BASTONCINI FINDUS PRODOTTO “CULT” DAL 1967 SULLE TAVOLE DEGLI ITALIANI: NEL 2023 PRODOTTI 280 MILIONI DI PEZZI E DA FEBBRAIO IL PREZZO DI CESSIONE È STATO RIDOTTO DEL 20%

Nel 1967 Findus portò sulle tavole italiane un prodotto che sarebbe diventato intramontabile: i Bastoncini di merluzzo. Da allora, accompagnano milioni di famiglie italiane nei loro pasti quotidiani, diventando un'icona culinaria intergenerazionale. Tra le principali motivazioni d'acquisto la fiducia nel marchio (95,8%), la facilità e rapidità di preparazione (95,1%) e la qualità del pesce (90,2%).

“Quello dei bastoncini è un mercato che è stato creato proprio da Findus nel lontano 1967. Iconici per eccellenza, sono oggi un vero e proprio “cult” amati e apprezzati da 5 milioni di famiglie italiane. – ha commentato Renato Roca, Country Manager Findus Italia – Grazie alla loro capacità di rendere il consumo di pesce gustoso e divertente, si sono affermati come un elemento unificante e intergenerazionale, che a tavola mette d'accordo sia adulti che bambini. Solo nel 2023 ne sono stati prodotti 7 mila tonnellate pari a circa 280 milioni di pezzi destinati al mercato nazionale. Così tanti da riempire 63 campi da calcio o fare due volte il giro della luna. Interamente prodotti nella sede di Cisterna di , nel , sono un pilastro fondamentale per l'azienda, contribuendo al 30% del fatturato del nostro portfolio «Pesce».”

Un comparto, quello dell'ittico surgelato che ha avuto un buon rendimento: secondo IIAS nel 2023 sono state consumate 92.372 tonnellate di pesce, con un incremento del +2,25% (rispetto alle 90.335 del 2019). Alla luce del contesto economico attuale, caratterizzato da una riduzione del potere di acquisto delle famiglie italiane, Findus si fa promotore di un'operazione straordinaria di riduzione dei prezzi di cessione a clienti e distributori. Per la prima volta nella storia dell'azienda è stato applicato da febbraio il taglio del prezzo di cessione agli esercenti del 20% su uno dei propri prodotti icona: i mitici Bastoncini Findus. Un'operazione che interessa l'intero territorio nazionale e che sta avendo già un riscontro positivo da parte della grande distribuzione.

DAL PASSATO AL FUTURO: I BASTONCINI FINDUS ICONA INTERGENERAZIONALE CHE METTE D'ACCORDO I PALATI DI TUTTE LE ETÀ

I bastoncini Findus hanno un posto speciale nei cuori e nei palati degli italiani, radicati nel passato di molte famiglie e adatti a soddisfare i gusti mutevoli delle diverse epoche. Secondo la fotografia scattata da AstraRicerche per conto di Findus, la stragrande maggioranza di coloro che consumano o hanno consumato i bastoncini li associa ai ricordi dei pasti della gioventù, con un sorprendente 89,5% che li ricorda nei momenti felici dell'infanzia. Circa il 90% li consumava, spesso o occasionalmente. Non sono solo una tradizione del passato, ma un prodotto che attraversa le generazioni: oggi il 95,2% dei genitori intervistati afferma di servirli anche ai propri figli. Circa un terzo dei consumatori li inserisce nella propria alimentazione ogni settimana (31,1%), preferenza particolarmente alta tra gli uomini della Gen Z (40%), donne Millennials/Gen Y (37%) e le famiglie con figli tra gli 0 – 10 anni (40%) e adolescenti tra 11-19 anni (38%).

GLI ABBINAMENTI PREFERITI? CON VERDURE PER 6 ITALIANI SU 10. CON IL BENESTARE DELL'ESPERTA DI NUTRIZIONE

I bastoncini si servono prevalentemente con un contorno di verdure, abbinamento preferito dal 63,2% del campione, ma è molto apprezzato anche con un contorno di patatine fritte, scelte dal 38,5% dei consumatori, mentre il 24,4% li serve da soli e il 21,4% preferisce accompagnarli con salse e diversi condimenti. “Il pesce è una buona fonte di proteine di ottima qualità, vitamine preziose come la D e la B12 e minerali altrove rari come lo iodio e il selenio. È inoltre la fonte migliore dei grassi Omega-3 che svolgono diverse funzioni protettive nell'organismo, essenziali per la salute del cuore, del cervello e degli occhi. Il pesce surgelato è una valida opzione perché mantiene la maggior parte dei benefici nutrizionali del pesce fresco, offrendo vantaggi aggiuntivi in termini di sicurezza e comodità – ha commentato Elisabetta Bernardi, Nutrizionista, Biologa, Specialista in Scienza dell'Alimentazione – I bastoncini di pesce possono essere un ottimo modo per incoraggiare i bambini a mangiare più pesce, contribuendo a una equilibrata. Accompagnati da un contorno di verdure costituiscono un piatto bilanciato. Rispetto ad altre fonti di proteine, i bastoncini di pesce contengono tipicamente meno grassi saturi e calorie. Anche i metodi di cottura sono importanti: cuocere i bastoncini di pesce al forno invece che friggerli, può mantenere maggiormente il loro valore nutrizionale e contenere le calorie.”

CAPITAN FINDUS: ICONA NAZIONALE AMATA DA OLTRE IL 97% DEGLI ITALIANI

La storia dei bastoncini si intreccia con quella del celebre Capitan Findus, uno dei personaggi più riconoscibili e amati nel panorama italiano, che debutta sullo schermo nel 1967 in Inghilterra e che nelle mille avventure a bordo del suo veliero, condivide da sempre la stessa passione per la semplicità e per un gusto genuino, per crescere i “Capitani di domani”. La sua figura è senza dubbio una delle più riconoscibili nel panorama italiano. Stando ai dati raccolti, quasi la totalità (97,9%) degli italiani afferma di conoscere Capitan Findus. Inoltre, emerge come il più indicato tra i personaggi più iconici della storia della pubblicità italiana con il 79,1% delle preferenze e il più scelto in assoluto dal 35,5% degli intervistati.

Descritto principalmente come un “lupo di mare” dal 49,3% (un dato che spicca soprattutto tra i Baby Boomers, con il 62%), i tratti più strettamente associati a lui quando parliamo di valori sono affidabilità (92,5%), qualità (90,8%) e sicurezza (90,4%). Inoltre, il legame con una linea da sempre presente in tavola (88,9%), il gusto (87,8%) e la capacità di innovarsi e rinnovarsi nel tempo (85,2%), sono aspetti che contribuiscono alla sua popolarità, insieme alla considerazione della sostenibilità ambiente (82,8%). Non tutti sanno che oggi la figura del Capitano è riconosciuta in oltre 14 Paesi: in Inghilterra è il celebre Captain Birds Eye, in Germania e in altri Paesi del nord Europa è conosciuto come Capitan Iglo. L'attore che lo interpreta, sia in Italia che in diversi Paesi europei è l'italiano Riccardo Acerbi.

IL MITO DEL CAPITAN FINDUS CELEBRATO IN “GRANDE”: UN'INSTALLAZIONE ALTA 6 METRI, UNA CONSUMER PROMO IN PARTNERSHIP CON PLAYMOBIL E UNA CAMPAGNA TV E DIGITAL

Dal 6 al 10 marzo, in Piazza Gae Aulenti, in Portanuova, a Milano, un'installazione gigante alta ben 6 metri celebrerà il famoso Capitan Findus in tutta la sua maestosità, promette di catturare l'attenzione di passanti e turisti, trasportandoli nell'affascinante mondo delle sue mille avventure, regalando un'esperienza visiva unica nel suo genere. La gigante raffigurazione in Piazza Gae Aulenti, in Portanuova è solo una delle tante iniziative previste per rendere omaggio al Capitano. Findus lancia infatti, anche “Le avventure del Capitano”, la consumer promo con un partner d'eccezione: Playmobil. Grazie alla nuova promozione instant win fino al 31 maggio 2024 è possibile, acquistando Bastoncini e pesce panato del brand Capitan Findus, vincere subito uno degli oltre 2000 personaggi Playmobil raffiguranti il Capitano. A supporto di questa promozione, Findus ha pianificato anche una campagna di comunicazione integrata sui canali TV e digital. Un sito web dedicato, leavventuredelcapitano.it, accompagnerà l'iniziativa, offrendo agli appassionati la possibilità di scoprire storie, contenuti esclusivi e tanto altro.

Non solo un evento visivo straordinario quindi, ma anche un'occasione per riflettere sul significato culturale e sociale di personaggi iconici come il Capitan Findus, che hanno fatto parte dell'immaginario collettivo di intere generazioni e continuano ancora a sorprendere.

Diverse le agenzie e i partner che hanno collaborato al progetto, tra cui: Ad Store, Ubik, Apload, Playmobil, Portanuova che ospita l'installazione, INC Pr Agency.

BASTONCINI, CHE PASSIONE!

8 CURIOSITÀ CHE SICURAMENTE NON SAI SUI MITICI BASTONCINI E SUL CELEBRE CAPITAN FINDUS

I Bastoncini sono un prodotto iconico, ma quanto ne sappiamo realmente?

Scopriamo alcune curiosità su questo “cult” e intergenerazionale.

#1 BASTONCINI IN TUTTE LE LINGUE DEL MONDO

In Italia, sono i celebri Bastoncini di merluzzo Findus, noti a intere generazioni per la loro inconfondibile forma e croccantezza irresistibile. In Francia, sono chiamati Les Bâtonnets, in Germania i Fischstäbchen, in Olanda i Vissticks, in Finlandia i Fiskpinnar: ecco alcuni dei modi per dire “Bastoncini”. In Inghilterra, patria di questo prodotto “mito”, vengono invece chiamati Fish Fingers ovvero “dita di pesce”, mentre in Portogallo diventano Dourandihos, “I doratini” e in Spagna Palitos de pescado. Sono tanti nomi diversi per lo stesso prodotto, ma ovunque ci si trovi nel mondo, i bastoncini di pesce continuano a essere un prodotto amato da grandi e piccini.

#2 DA RIVOLUZIONE AMERICANA A ICONA BRITANNICA: LA STORIA DEI BASTONCINI

I Bastoncini hanno una storia affascinante che attraversa oltre un secolo e due continenti. Le loro radici affondano nel lontano 1900, quando il termine “fish stick” apparve per la prima volta su “Parents”, una rivista scientifica americana, che li elogiò appena usciti sul mercato. Ma è nel 1955 che la vera rivoluzione avviene in Inghilterra grazie a Birds Eye Ltd, sotto l'egida di Unilever, considerato il fondatore dell'industria alimentare surgelata. Birds Eye introdusse sul mercato britannico filetti di merluzzo panati pronti per la cottura, conservabili nel congelatore di casa. Dopo aver sperimentato due prototipi, uno con le aringhe e l'altro con il merluzzo la preferenza ricadde su quest'ultimi perché caratterizzati da un gusto più delicato. E così i celebri bastoncini fecero il loro ingresso nel mercato anglosassone conquistando fin da subito le mamme in quanto rappresentavano un sistema innovativo e furbo per invogliare i bambini a mangiare il pesce, e per di più molto pratico. Il successo fu immediato, con 600 tonnellate vendute al prezzo di 1,80 sterline a confezione solo nel primo anno. Pochi mesi più tardi, nel 1956, iniziò la produzione dei Bastoncini nello stabilimento inglese di Grimsby, per lanciarli sul mercato britannico, chiamandoli “Fish Fingers”.

#3 DAL 1967 IN ITALIA, SONO PRODOTTI NEL LAZIO E 100% FILETTI DI MERLUZZO DA PESCA SOSTENIBILE CERTIFICATA MSC

In Italia, i Bastoncini di merluzzo arrivano nel 1967 e sono prodotti nello stabilimento Findus di Cisterna di Latina, nel Lazio, un vero gioiello di tecnologia, con ben 20 linee di produzione all'avanguardia, attivo dal 1964. Ma non è solo la tecnologia a fare la differenza è l'alta produttività, la scrupolosa osservanza delle norme ambientali e igienico-sanitarie e l'elevata professionalità dei collaboratori, che posizionano la struttura tra le prime in Europa. I Bastoncini sono fatti con 100% filetti di merluzzo provenienti da pesca sostenibile, certificata MSC (Marine Stewardship Council), la più importante organizzazione al mondo in tema di pesca sostenibile. Il marchio blu, presente sulle confezioni, indica che i prodotti derivano da pesca certificata in modo indipendente, su base scientifica, seguendo rigorosi standard per la sostenibilità ambientale come tracciabilità e approvvigionamento sostenibile. Con Findus, gustare i bastoncini di pesce non è solo un piacere per il palato, ma anche una scelta consapevole per il pianeta.

#4 QUANTO MISURANO E COME SI PREPARANO I BASTONCINI?

Vi siete mai chiesti quali sono le misure esatte dei bastoncini? Sono lunghi circa 9 cm e larghi 2,6 cm con uno spessore di 1,5 cm e un peso di 25g. Ogni anno, nello stabilimento di Cisterna di Latina, vengono prodotte circa 7mila tonnellate, pari a 280 milioni di pezzi destinati al mercato nazionale. Se allineati potrebbero fare il giro della luna due volte e riempire 67 campi da calcio!

Ma cosa c'è dietro alla magia dei Bastoncini di merluzzo Findus? Sono realizzati con il 100% di filetti di merluzzo sfilettato ancora a bordo e surgelato entro tre ore dalla pesca, per preservarne intatte tutte le sue proprietà nutrizionali e garantirne la massima qualità. La loro panatura extra croccante viene realizzata con un pangrattato a grana grossa, dal colore naturale e dorato. Grazie al processo di surgelazione che porta gli alimenti a temperature bassissime (mai superiori ai -18 °C, ma con picchi fino a -80 °C), le caratteristiche nutrizionali del pesce fresco vengono mantenute intatte.

#5 BASTONCINI VERO PRODOTTO “CULT”: DALLA REGINA ELISABETTA AL GUINESS WORLD RECORD

Da semplice piatto a fenomeno culturale, i bastoncini di merluzzo hanno conquistato un posto speciale nei cuori e nei piatti di molte persone. Nel 2009, sono addirittura di ispirazione per lo Michael Gorich, che in Germania, realizza il più grande bastoncino di pesce, tanto da essere inserito nei Guiness World Record per i suoi 136 kg, i 2 m di lunghezza, i 50 cm di larghezza e i 14,5 cm di altezza. Ma la storia dei bastoncini di pesce ha avuto anche un tocco di regalità. Nel 2016, come riporta il Telegraph, in onore del novantesimo compleanno della regina Elisabetta, la Birds Eye le regalò un sandwich del valore di 257 dollari. Questo prelibato panino era impreziosito da asparagi lessi, maionese allo zafferano, fiori commestibili, caviale e, naturalmente, i famosi bastoncini di pesce in foglia d'oro.

#6 CAPITAN FINDUS: CON I BASTONCINI ARRIVA ANCHE LA STORIA DEL CAPITANO

La storia dei bastoncini si intreccia con le avventure del celebre Capitan Findus, personaggio creato dal pubblicitario australiano Dave Broad, che pensò a un marinaio supereroe comico, con un forte accento della Cornovaglia. Debuttò sullo schermo nel 1967 in Inghilterra, con barba e capelli bianchi e un'uniforme blu scuro simile a quella di un ufficiale della marina, in uno spot dei Fish Sticks prodotti da Birds Eye col nome di Captain Birds Eye, ancora oggi in uso.

Da allora, il nostro lupo di mare ha solcato i mari alla ricerca del pesce più fresco per i suoi inimitabili Bastoncini. Dopo essere stato interpretato da John Hewer fino al 1998, il ruolo è passato a un Capitano più giovane e moderno, per poi tornare a una figura più tradizionale nel 2002. Dal 2018, il ruolo è stato assegnato a un attore italiano, Riccardo Acerbi, diventando il volto del Capitano per tutti i Paesi del gruppo Nomad Foods. Il personaggio ha conquistato il Vecchio Continente con nomi diversi a seconda del paese, come Captain Birds Eye nel Regno Unito, Käpt'n Iglo in Germania e Capitain Iglo in Francia. Il Capitano è stato definito il “marinaio più famoso del mondo” dopo James Cook e nel 2017 è stata eretta una statua dorata in suo onore nel porto di Greenwich per celebrare i cinquant'anni di Captain Birds Eye.

#7 CAPITAN FINDUS: ICONA DI SOSTENIBILITÀ E IMPEGNO SOCIALE

Nel corso degli anni, il volto affabile e la divisa impeccabile di Capitan Findus hanno rappresentato non solo i Bastoncini e il pesce panato, ma anche i valori di sostenibilità e responsabilità sociale sostenuti dal marchio. Uno dei momenti cruciali nella trasformazione del ruolo del Capitano è avvenuto nel 2003, quando è stato al centro di una campagna cross-mediale che promuoveva non solo il consumo di pesce nella dieta dei bambini, ma anche l'importanza di una dieta sana e equilibrata per la crescita delle generazioni future. Questa campagna ha ispirato molteplici attività connesse alla nutrizione, in collaborazione con esperti del settore. Negli anni successivi, il Capitano ha continuato a essere protagonista di iniziative mirate, come il progetto “Crescere sportivamente”, sviluppato in collaborazione con il Museo dei Bambini di , che ha evidenziato l'impegno del gruppo per una dieta equilibrata e uno stile di vita attivo. Dal 2014, il Capitano sostiene con forza l'ecosostenibilità delle varie gamme di prodotti del gruppo, conducendo campagne per il rispetto ambientale. Questo impegno ha raggiunto il suo apice con l'introduzione del manifesto “Fish for Good”, un ampio programma che riflette l'impegno dell'azienda nel proteggere e preservare il presente e il futuro degli oceani e dei mari attraverso progetti e proposte concrete. Tre i pilastri chiave di questo progetto: garantire una pesca responsabile e trasparente, prendersi attivamente cura degli oceani e avere a cuore l'ambiente.

Capitan Findus rappresenta non solo i Bastoncini e il pesce panato, ma si è trasformato nel portavoce della sostenibilità di tutta la gamma di pesce Findus, guidando tutti verso un futuro più sostenibile e responsabile.

#8 BASTONCINI: PAESE CHE VAI… RICETTA CHE TROVI. E IN INGHILTERRA SI SERVONO ALL'ORA DEL TÈ!

Oggi i bastoncini sono prodotti in Italia e in Germania per essere anche distribuiti in vari Paesi europei come Francia, Paesi Bassi, Paesi Nordici, Austria e, naturalmente Inghilterra. In Italia è possibile trovarli in diverse varianti, tra cui merluzzo e salmone senza glutine, mentre nel resto dei Paesi il pesce utilizzato per i bastoncini varia. I “fish fingers” si adattano a ogni momento della giornata, come dimostra la tendenza recente in Inghilterra di servirli durante il “Tea Time”, reinterpretati in modo moderno o addirittura accompagnati dalle classiche “baked potatoes”. In Francia, si trovano i Bâtonnets de Colin d'Alaska saveur Citron, con la panatura al succo di limone. Ma la loro versatilità non si ferma qui. Nel 2022, in Germania, da un'idea scherzosa sul web per festeggiare il Pesce d'Aprile, è stata lanciata sul mercato una pizza con bastoncini di pesce.

Findus

Findus è un marchio di proprietà in Italia di CSI – Compagnia Surgelati Italiana SpA – azienda leader nella produzione e commercializzazione di prodotti nel settore Surgelati e annovera tra i suoi marchi alcuni tra i più conosciuti ed amati in Italia. Il portfolio, infatti, include anche marchi quali Quattro Salti in Padella, Sofficini, Capitan Findus e tanti altri. www.findus.it

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi