Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Brindisi sotto l’albero a Vallepicciola: la cantina senese nelle Terre del Chianti Classico apre le porte ai winelovers anche nel periodo invernale

La meta delle feste per i winelovers è in Toscana: la Cantina Vallepicciola apre le porte a dicembre con un brindisi speciale sotto l’albero tra eccellenze vinicole e sostenibilità La realtà vitivinicola nel cuore del Chianti Classico rimane aperta durante le feste natalizie. L’occasione perfetta per una gita fuori porta alla scoperta della cantina senese e per un brindisi sotto l’albero realizzato con bottiglie e cassette di legno riciclate. Tra le proposte per vivere un’esperienza enologica di qualità: visite in cantina, degustazioni di vini, assaggio dei taglieri di formaggi e salumi toscani e passeggiate tra le vigne.
Photo credits: fonte ufficio stampa smstudiopr

L'itinerario per le vacanze natalizie o per il solo ponte dell'Immacolata è presto fatto. La prima destinazione da raggiungere è la città di , famoso borgo medievale toscano, ricco di antiche abbazie e palazzi storici; la seconda meta, non per importanza, si distanzia solo 10 minuti di auto: sono i vigneti delle dolci colline del Chianti Classico. Qui si trova la rinomata Cantina Vallepicciola: ambizioso esempio di architettura organica con 107 ettari di vigneto, 4.000 piante di ulivo, due laghetti, boschi e prati.

Chi lo dice che la e le sue cantine sono mete da visitare solamente durante la bella stagione? Il team di Vallepicciola la pensa diversamente. Proprio per questo, anche a dicembre le porte della cantina resteranno aperte per accogliere i winelover. Lo staff si concederà solo una breve pausa il 24, 25, 26 dicembre 2023 e il primo gennaio del nuovo anno. Tante le proposte disponibili tra cui le visite in cantina, le degustazioni di vini, l'assaggio dei taglieri di formaggi e salumi toscani, le passeggiate tra le vigne comprensive di visita della sala di fermentazione, della barriccaia e della bottaia, i locali di invecchiamento e la zona per gli spumanti, per scoprire il dietro le quinte della produzione di questa eccellente realtà vitivinicola toscana.

Il tocco magico negli ambienti di Vallepicciola sarà l'albero di Natale allestito nel wineshop, frutto dell'”upcycling”, ovvero il riutilizzo creativo tale per cui si trasforma un materiale inutile o di scarto in uno o più nuovi oggetti, in questo caso bottiglie vuote e cassette di legno altrimenti inutilizzate. Temi come il riutilizzo delle risorse locali, le pratiche di agricoltura sostenibile, il rispetto per il territorio e la coerenza con il paesaggio circostante sono infatti molto sentiti dalla cantina Vallepicciola. Tutta l'azienda è fondata sul principio di sostenibilità: una realtà a impatto zero che utilizza le risorse naturali e i diversi cicli di recupero per risparmiare materiali o sfruttarli per un secondo fine.

Ogni anno, quindi, Vallepicciola si pone l'obiettivo di realizzare un albero di Natale unico e diverso dal suo precedente. Per scoprire come sarà questa nuova decorazione della cantina senese bisognerà attendere l'8 dicembre, data dell'evento “ sotto l'albero”, in cui si celebrerà l'avvento delle festività natalizie accompagnati da un calice di Pievasciata Spumante Brut. L'occasione perfetta per conoscere da vicino questa realtà a pochi chilometri dalla suggestiva città di Siena nel magnifico scenario delle Terre del Chianti Classico.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi