Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Calypsos Viognier 2021 e Calypsos Rosé 2021 by Montalbera per brindare con gioia all’estate

La bella stagione è arrivata, l’aria si fa calda e l’atmosfera gioiosa e rilassata. È tempo di vini freschi come i bianchi e i rosé, più graditi ai palati per la loro immediatezza che promette un maggior sollievo con il caldo estivo
Photo credits: fonte www.montalbera.it

La cantina di Castagnole Monferrato Montalbera propone per l’estate 2022 Calypsos Viognier e Calypsos Rosè, due vini dal profumo intenso con sentori tipici di frutta fresca, sfumature di fiori di campo e petali di rosa. Vini che esaltano il frutto ed esprimono il carattere del terroir.

CALYPSOS VIOGNIER 2021

Prodotto da uve viognier, matura in vasche di acciaio inox e successivamente in bottiglia, posizionata in senso orizzontale. Ha un colore giallo paglierino, cristallino e un profumo intenso, con richiami ai fiori di campo e alla frutta fresca. È fresco e sapido, equilibrato e armonico in persistenza. Perfetto con antipasti di pesce caldi e al vapore, con tartare-carpaccio di pesce, con -sashimi, pasta con pesce, formaggi freschi e cozze.

Prezzo in enoteca: euro 14

CALYPSOS ROSÉ 2021

Barbera e Ruchè si uniscono in matrimonio per dar vita al Calypsos Rosé. È un rosato che dopo un breve contatto tra mosto e bucce, fermenta in bianco a temperatura controllata di 12°-13°. Matura in vasche di acciaio inox e successivamente in bottiglia posizionata in senso orizzontale. Si presenta alla vista con un bel colore rosa antico, luminoso e limpido. All’olfatto è intenso e gradevole, aperto da richiami ai petali di rosa e da sentori di frutta fresca, poi completati da sottili ricordi minerali. Perfetto con crostacei e crudités di pesce.

Prezzo in enoteca: euro 14

Per degustare appieno le caratteristiche del Calypsos Viognier e il Calypsos Rosé, la temperatura di servizio consigliata è di 15°C

Montalbera, di proprietà della famiglia Morando, è una tenuta che si estende tra i comuni di Castagnole Monferrato, Montemagno e Castiglione Tinella, centodieci ettari coltivati a Ruchè, Barbera, Grignolino, Viognier, Monferrato Nebbiolo, Moscato d’ e Chardonna e Merlot. Da generazioni la famiglia Morando crede e investe nella viticultura piemontese e da anni si dedica con passione alla valorizzazione prettamente dell’autoctono Ruchè, del Grignolino d’Asti con vinificazioni sperimentali ed innovative come il “progetto Anfora” e della Barbera d’Asti che interpreta con alte punte qualitative grazie alla propria barricaia costituita da più di 400 unità. Rigore e progettualità, interpretazione e terroir, sono queste le basi della filosofia produttiva di Montalbera, uno sforzo teso alla maggiore espressività di ogni profilo varietale, nel rispetto del territorio senza dimenticare di immaginarne l’evoluzione nel tempo.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Grafico pubblicitario dal 1991, cuoco per passione, innamorato del mangiare e del bere bene da sempre.
a.grazi@fooday.it

RUBRICHE

Pubblica con noi