Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Chef uniti per promuovere il cambiamento a tavola: una cena a quattro mani a Villa Abbazia

Sabato 25 novembre Giuseppe Francica apre le porte della cucina de “La Corte”, il ristorante del Relais & Châteaux Villa Abbazia di Follina (TV), al collega stellato Juan Camilo Quintero per una cena a quattro mani che racconta il loro percorso di formazione e una visione comune della cucina come strumento per raccontare e valorizzare il territorio.
Photo credits: fonte lacortefollina.com

il ristorante La Corte del Relais & Châteaux Villa Abbazia di Follina (TV) proporrà agli ospiti un viaggio gastronomico inedito tra sapori e abbinamenti unici, condotto a quattro mani dal resident Giuseppe Francica e da Juan Camilo Quintero, Executive Chef del ristorante Poggio Rosso al Relais & Châteaux Borgo San Felice di Castelnuovo Berardenga, Stella Verde e 1 Stella Michelin.

Il filo conduttore della serata è la visione comune della cucina come strumento per raccontare, preservare e tramandare le tradizioni e i sapori unici di ciascun territorio. Un impegno che le dimore che ospitano i due ristoranti condividono nell'ambito dell'adesione comune al Manifesto di Relais & Châteaux, l'associazione di 580 hotel unici e ristoranti di cui entrambe fanno parte: un movimento di chef e albergatori, venti impegni concreti per «rendere il mondo un posto migliore attraverso la cucina e l'ospitalità», sposando un'etica comune.

Al centro del menu proposto per la serata c'è dunque la materia prima, rigorosamente di stagione, valorizzata dal talento di Francica e Quintero che, attraverso le sei portate studiate appositamente per l'occasione, porteranno in tavola tutta la loro creatività e un bagaglio di conoscenze maturate in un'altra costante dei rispettivi percorsi professionali, il viaggio.

Inizia dalla quello di Giuseppe Francica, in cucina dall'età di 15 anni, con diverse esperienze di spessore tra l'Italia e Londra fino all'approdo nella cucina de La Corte a Follina, prima al fianco di Donato Episcopo, e successivamente alla guida della brigata. Con piatti come il Rombo in pil pil al Prosecco, cappuccio al cumino mostrerà come sulle colline venete abbia trovato terreno fertile per la sua ambizione di sorprendere i commensali, padroneggiando con rispetto l'ottima materia prima e giocando sull'armonia degli accostamenti per affinità e contrasto. Con una particolare attenzione al tema della sostenibilità a tavola, lo Chef Francica si impegna anche nell'utilizzo delle parti meno nobili degli alimenti, proponendo così una cucina zero waste.

La formazione cosmopolita dello chef di origini colombiane Juan Camilo Quintero, formatosi al fianco di chef stellati come Massimo Bottura e Juan Mari Arzak e oggi Executive chef del Poggio Rosso e dell'Osteria del Grigio con la supervisione del pluristellato Enrico Bartolini, emerge chiara in proposte come i Bottoni di mandorle in brodo di stinco, dove la sua interpretazione colta della toscanità a tavola si arricchisce di suggestioni e sapori sorprendenti.

In questo appassionante racconto-incontro delle regioni d'adozione dei due Chef trovano un posto d'onore i formaggi e i vini del e della . Un tema caro a Relais & Châteaux che, in occasione della campagna annuale for Change con Slow Food in difesa della biodiversità e delle tradizioni culinarie, nel 2023 ha scelto proprio di valorizzare il ruolo di vini, formaggi e altri prodotti fermentati naturalmente: oltre a conservare perfettamente i sapori dei prati e del terroir in cui sono nati, spesso sono il frutto di tecniche di produzione e conservazione antiche e realizzati da piccoli produttori che senza l'impegno di valorizzazione e condivisione con il pubblico da parte di cuochi di talento come Francica e Quintero rischiano di essere abbandonati o dimenticati.

Per informazioni e prenotazioni: reservations@lacortefollina.com / 0438971277 – 0438971761

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi