Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Chinò, il più irriverente tra le bibite Sanpellegrino, torna on air celebrando la Sicilia e chi ama vivere all’italiana

Nato da chinotti coltivati alle pendici dell’Etna sotto il sole della Sicilia, Chinò Sanpellegrino racconta il suo gusto inconfondibile e la sua natura irriverente in una nuova campagna che celebra l’italianità
Photo credits: fonte ufficio stampa Zeno Group

In , grazie all’influenza del sole del Mediterraneo e al calore dell’Etna, crescono chinotti dal profumo unico. E proprio da questi frutti nasce il gusto inconfondibile di Chinò Sanpellegrino, simbolo della migliore tradizione del Made in Italy.

Creato nel 1958 da una ricetta segreta, Chinò Sanpellegrino è il primo chinotto italiano realizzato esclusivamente con estratto dei chinotti siciliani, provenienti da una filiera controllata e raccolti all’inizio della maturazione, che donano alla bibita note legnose e un perfetto equilibrio tra dolce e amaro.

Chinò e il suo gusto inimitabile sono protagonisti del nuovo spot, on air in tv a partire dal 3 luglio e su tutti i canali digital dal 4 luglio, in cui emerge la vera anima della bibita, irriverente per natura, che viene enfatizzata anche nei linguaggi e nei codici utilizzati per raccontarla. “Forse è per il sole di Sicilia o perché coltiviamo i chinotti alle pendici dell’Etna”, così viene introdotta la bevanda cult delle Bibite Italiane tra i paesaggi naturali e suggestivi della Sicilia. Ma è nella conclusione dello spot, e sullo sfondo di una pausa tra amici vissuta in una piazza, che emerge ancora di più quella irriverenza che caratterizza Chinò: “O forse è perché facciamo Chinò diversamente da chiunque altro” annuncia la voce fuoricampo con una quasi retorica sfrontatezza.

Così vuole raccontarsi Chinò Sanpellegrino, la bevanda fresca e frizzante che grazie al suo colore intenso, con sfumature marrone scuro, quasi nere, accompagna in un viaggio nei profumi e nei colori del Sud Italia. Ad essere celebrata, infatti, è proprio la Sicilia, un territorio di antiche tradizioni nonché una terrazza naturale a picco sul mare dove spicca in maniera imponente il vulcano Etna. E grazie alle particolari condizioni climatiche che caratterizzano la costiera orientale dell’isola, è nato un agrume unico nel suo genere che Sanpellegrino coltiva, raccoglie e trasforma in estratto per dare vita a Chinò.

La bevanda mantiene tutt’oggi la sua frizzantezza, il suo gusto inconfondibile e la sua italianità ed è capace di stare al passo con le tendenze e le mode, senza mai perdere l’incredibile personalità che l’ha resa nota in tutto il mondo.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Grafico pubblicitario dal 1991, cuoco per passione, innamorato del mangiare e del bere bene da sempre.
a.grazi@fooday.it

RUBRICHE

Pubblica con noi