Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Come conservare la zucca

Stagione di zucche! I nostri orti e frutteti sono generosamente ricoperti di zucche di ogni varietà e colore. Ecco qualche consiglio…
Photo credits: https://it.freepik.com/

Zucca delica, acorn, butternut: ne abbiamo in abbondanza e ora dobbiamo decidere come conservarle per poterne gustare i succosi frutti per mesi a venire.

La zucca è uno degli ortaggi più versatili e nutritivi che la terra ci dona, ricca di betacarotene, sali minerali e vitamine. Le sue proprietà nutritive e il gusto dolce e leggermente dolce la rendono perfetta per morning bowl, minestre, risotti, passati, torte e molto altro ancora. Purtroppo però, tagliata o intera, la zucca si deteriora rapidamente se non conservata correttamente.

Non vogliamo certo che i frutti del nostro raccolto andranno sprecati dopo pochi giorni dalla raccolta! Per questo motivo, oggi ti svelerò tutti i trucchi e i segreti per conservare la zucca e poterne godere per mesi. Potrai scoprire come conservare la zucca intera, la zucca tagliata sott'olio o in agrodolce, la zucca al vapore, la zucca congelata, essiccata o trasformata in una deliziosa marmellata.

Che tu abbia deciso di conservare solo le tue zucche preferite o di voler sperimentare nuove tecniche, questo articolo farà al caso tuo. Scopriremo insieme i metodi più veloci e semplici, ma anche quelli più creativi per prolungare la shelf life della nostra amata zucca e continuare a farne incetta di vitamine e avventure culinarie.

La zucca è un tesoro troppo prezioso per essere sprecata, ecco perché oggi ti svelerò tutti i trucchi per conservarla e continuare a gustarne i frutti per mesi ad venire. Buona lettura e…buona conservazione! Le nostre zucche ci sorprenderanno con nuovi sapori autunnali a ogni pasto.

Come conservare la zucca intera

Per una corretta conservazione, la zucca va riposta intera: questo permette di mantenerne intatta la scorza, che costituisce una perfetta barriera naturale contro la dispersione degli aromi e dell'umidità. Riponendo la zucca intera, inoltre, si evita di esporre la polpa all'ossidazione, preservandone colorito e gusto.

Per conservare le zucche intere, è necessario individuare un luogo fresco, asciutto e lontano da fonti di calore. Il frigorifero è l'opzione migliore per mantenere la zucca per 2-4 settimane. La temperatura ideale si aggira tra i 40 e i 50 gradi Fahrenheit (5-10 °C). Se non hai spazio in frigo, puoi conservare le zucche in cantina o in un locale esterno, a patto che rimangano al riparo dal gelo.

In questo caso, accertati che la temperatura non scenda mai al di sotto dei 12 °C. Riponile in un cesto o su una griglia, al riparo da terra e umidità. Ruotali ogni 2-3 giorni per una conservazione uniforme e entro 1 settimana consumale. Le zucche andranno bruciate prima di 3 mesi.

Prima di riporre le zucche, assicurati che la buccia sia integra, asciutta e priva di ammaccature. Separale e disponile in uno strato singolo, non impilate. Le varietà a buccia sottile come la delica si conserveranno più a lungo, mentre acorn e butternut resistono meglio agli sbalzi termici.

Sapevi che alcune varietà di zucca possono essere conservate fino a 8 mesi? Zucca spaghetti, delica, kabocha e acorn ninete sono perfette per chi desidera una conservazione prolungata. Per preservare al meglio il gusto e le caratteristiche nutritive, è bene consumarle entro qualche mese dalla raccolta.

Le zucche intere si prestano meravigliosamente ad essere decorate e regalate all'occorrenza: diventeranno splendidi e colorati doni di Natale, fuoriporta golosi o ornamenti da tavola autunnali.

Come conservare la zucca tagliata

La zucca tagliata si deteriora rapidamente, ragion per cui va conservata con cura per impedirne lo spreco. Esistono diversi metodi per conservare la zucca già tagliata: immergerla in acqua fredda, congelarla, essiccarla, cucinarla al vapore o sott'olio.

Per conservare la zucca lessandola, riempi una ciotola con acqua fredda ed immergi le fette o i tocchetti di zucca. L'acqua fredda bloccherà ogni reazione ossidativa, preservando colore e nutrienti. Scola le fette, asciugale e riponi in frigo per 2-3 giorni. Puoi poi frullarle per ottenere una vellutata.

Il congelamento è il metodo più pratico: blanch le fette di zucca, raffreddale in acqua fredda e congelale su un vassoio per 12 ore. Trasferile in sacchetti freezer per 8 mesi. La zucca congelata si presta perfettamente a zuppe, minestre e purè.

L'essiccazione permette una conservazione più lunga: stendi le fette di zucca su una gratella e falle asciugare per 2 settimane, fino ad ottenere fette croccanti. Conservale in un barattolo a chiusura ermetica per 6 mesi. Le fette essiccate sono ottime biscotti o sfiziosi snack.

Per conservare la zucca cotta al vapore, scolala e raffreddala subito. Disponila in un contenitore ermetico in frigo per 4-5 giorni. La zucca al vapore è perfetta per vellutate, polenta, pasta e risotti.

Infine, immergi le fette di zucca prive di buccia e semi in olio extravergine d'oliva e spezie. Condisci con aglio, rosmarino, sale e peperoncino. Conserva sott'olio in frigo per 2 settimane. La zucca sott'olio si abbina splendidamente a formaggi e salami.

Come conservare la zucca in barattoli: sott'olio e in agrodolce

Conservare la zucca in barattoli è un ottimo metodo per prolungarne la shelf life e goderne per mesi. I due metodi più comuni sono la zucca sott'olio e quella in agrodolce. La prima consiste nel cucinare la zucca, raffreddarla, condirla con spezie e olive e riporla in barattoli coperta d'olio. La seconda prevede la cottura della zucca in agrodolce, una salsa acidula a base di aceto, zucchero e spezie.

Per la zucca sott'olio, pulisci, lessa e spezzetta la zucca. Liberale da buccia e semi e lasciala intiepidire. In un barattolo sterilizzato, disponi uno strato di zucca condendola con aglio, rosmarino, sale e pezzetti di olive. Copri con olio extravergine ed aggiungi eventuali pezzetti di peperoncino. Ripeti gli strati fino al riempimento del barattolo e chiudilo. Conserva al riparo dal calore per 2 mesi.

La zucca in agrodolce si prepara lessando la zucca, disponendola a strati in un barattolo con zucchero, aceto di vino bianco, cannella, chiodi di garofano e peperoncino. Per ogni strato di zucca, cospargi il cucchiaio di zucchero e le spezie a piacere. Qualora preferisca, puoi anche aggiungere mezzo bicchiere d'acqua. La zucca in agrodolce si conserva per 3 mesi.

Prima di consumare la zucca in barattoli, verifica che gli stessi siano integri. Un leggero rigonfiamento è normale, mentre si tratta di scarto se il barattolo risulta eccessivamente gonfio o presenta fratture. La zucca sott'olio e in agrodolce conserva le proprietà nutritive e i valori vitaminici, se consumata entro qualche mese dalla produzione.

Entrambi i metodi permettono di gustare la zucca per molte settimane. Abbina le tue zucche: servile come contorno, antipasto, ripieno di ravioli o lesso. La zucca conservata in barattoli è semplicemente deliziosa.

Come congelare la zucca

Il congelamento è uno dei metodi più pratici per conservare la zucca e godere dei suoi succosi frutti per molti mesi. Per congelare la zucca, è necessario anzitutto lavarla, sbucciarla e tagliarla a fette o in cubetti di dimensioni uniformi.

Effettuato il lavaggio e la preparazione, immergi le fette o i cubetti di zucca in acqua fredda. Questo passaggio, chiamato blanching, consentirà di bloccare la cottura del vegetale al momento del congelamento. Gli enzimi dannosi verranno inattivati e la zucca manterrà intatte le sue qualità nutritive. Scola la zucca ed immergila subito in acqua e ghiaccio per fermare il processo di cottura.

Lasciatela raffreddare per qualche minuto, quindi scolala e asciugala con un panno pulito. A questo punto, puoi porre la zucca in sacchetti freezer oppure in contenitori robusti. Pressa il sacchetto o riempi il contenitore fino all'orlo, eliminando ogni residuo d'aria prima di chiudere.

La zucca congelata si conserva per 8-12 mesi nel congelatore. Al momento dell'uso, scongelala ed utilizzala immediatamente: non ricongelarla. La zucca congelata è perfetta in zuppe, minestre, vellutate e pure. In alternativa, puoi preparare e congelare la zucca cotta: lessala, dunque passala al frullatore oppure schiacciatela.

Il metodo della blanching è fondamentale per il successo del congelamento e il mantenimento dei valori nutritivi. La brief immersione in acqua bollente permette l'inattivazione degli enzimi aerobici e anaerobici responsabili del degrado, preservando la qualità organolettica dell'ortaggio. Seguendo attentamente queste indicazioni, potrai godere della tua zucca per molti mesi, ricca di colori, sapori e proprietà.

La zucca congelata è un tesoro di gusto da preservare per tutto l'anno. Con il congelamento, nessuna zucca andrà sprecata. Pronti a nuove scorte di un ortaggio nutriente e delizioso? Allora, prepariamoci a congelare le nostre zucche!

Come si conserva la zucca in modo sfizioso? Prepara una marmellata di zucca

La zucca si presta meravigliosamente a essere trasformata in una deliziosa marmellata. La marmellata di zucca è uno sfizio goloso da gustare a , come ripieno o farcitura. Per prepararla, occorrono zucca, zucchero, succo di limone e gelatina in fogli.

lessa la zucca, rimuovi scorza, semi e filamenti, quindi frullala fino ad ottenere una purea liscia. Per ogni libbra di purea, usa tre quarti di tazza di zucchero. Aggiungi il succo di mezzo limone.

In una pentola capiente, combina la purea di zucca, lo zucchero e il limone. Porta a ebollizione, quindi abbassane il fuoco e cuoci, mescolando spesso, per circa 20 minuti, fino a quando lo zucchero si sarà completamente disciolto.

Per accertarti che la marmellata abbia raggiunto il giusto punto di cottura, stendine qualche cucchiaio su un piattino freddo: deve rimanere solida, non liquida. Se liquida, continua la cottura; se solida, puoi procedere all'aggiunta delle gelatine.

Lascia intiepidire la marmellata, quindi aggiungi gelatina in fogli, pari a 1 foglio ogni 4 tazze di marmellata. Mescola bene fino a completa dissoluzione della gelatina.

Versa la marmellata in vasetti sterili, riempiendo sino all'orlo. Chiudi ermeticamente i vasetti e capovolgili. La marmellata di zucca si conserva per 12 mesi.

La marmellata di zucca è squisita e golosa. Puoi abbinarla a formaggi freschi o stagionati, servirla a colazione con yogurt o pancakes, utilizzarla come farcitura in crostate e torte o come ripieno in pasta frolle. Questa marmellata dal gusto autunnale sarà un dono gradito per gli amici e una sorpresa sfiziosa ad ogni pasto.

Come preparare e conservare la zucca essiccata?

La zucca essiccata si prepara disponendo fette sottili di zucca su una gratella e facendole asciugare all'aria aperta. Per ottenere la zucca essiccata, occorre iniziare con una zucca matura, priva di imperfezioni. Lavata e tagliata a fette sottili, schiacciata o sbollentata brevemente, la zucca è pronta per essere essiccata.

Disponi le fette di zucca su una gratella, in un singolo strato, e riparale da correnti d'aria e insetti. L'esposizione al sole diretto facilita il processo di essiccazione, ma è necessario riporre le fette all'ombra durante le ore più calde. Il tempo di essiccazione si aggira intorno ai 7-14 giorni, fino a quando le fette non diventeranno croccanti.

Le fette di zucca essiccata si conservano in vasetti di vetro sterilizzati o sacchetti di plastica per alimenti. Rimuovi l'ossigeno dal sacchetto prima di chiudere. La zucca essiccata si conserva per 6-12 mesi.

Prima di consumare, reidrata le fette di zucca essiccata immergendole in acqua per 15-30 minuti. Una volta reidratate, potrai consumarle lessate, come contorni, primi piatti o snack. La zucca reidratata si conserva per 4 giorni in frigo.

La zucca essiccata permette una conservazione più lunga rispetto alle altre tecniche. Mantiene intatta buona parte delle sostanze nutritive, se consumata entro l'anno. Le fette croccanti di zucca essiccata si prestano a essere gustate tali e quali come snack, aggiunte ad insalate di pasta, riso o grano, oppure trasformate in una salsa di zucca essiccata.

La zucca essiccata è perfetta per chi vuole sperimentare nuove tecniche di conservazione e godere dei preziosi raccolti per molti mesi. Conservando la nostra zucca in modo creativo, avremo a disposizione una fonte di gusto e nutrimento per tutta la stagione fredda. La zucca merita di essere onorata in ogni sua forma: con l'essiccazione, ne prolungheremo la shelf life e celebreremo il suo splendido ed imperituro valore nutritivo.

Sott'olio, al vapore, essiccata: scopri come conservare la zucca

La zucca si presta meravigliosamente a essere conservata in diversi modi. I tre metodi più comuni sono il congelamento, la cottura al vapore e l'essiccazione. Ognuno vanta pregi e limiti, permettendo di godere della zucca per periodi differenti.

Il congelamento è il metodo più efficace: la zucca si conserva per 8-12 mesi. Lessa, spezzettata e blanchiata, la zucca va congelata previa disidratazione. Al bisogno, scongelala ed utilizzala immediatamente. La zucca congelata è perfetta in vellutate, zuppe, minestre e pure.

La cottura al vapore produce una zucca molle che si conserva per 4-5 giorni in frigo. Lessa la zucca, disponila in un contenitore ermetico e riponila in frigo. È ottima in vellutate, minestre e ripieni. Puoi anche congelarla dopo la cottura.

L'essiccazione permette una conservazione più lunga, fino a 12 mesi. Disponi fette di zucca su una gratella e falla essiccare per 7-14 giorni, fino a croccantizzazione. Le fette si conservano in barattoli o sacchetti per alimenti. Prima di consumare, reidrata le fette immergendole in acqua.

La zucca sott'olio si prepara con fette di zucca lessa, condita con olio, spezie e olive. Si conserva 2-4 settimane in frigo. È squisita con formaggi, salame e pane.

Ogni metodo consente di godere dell'ortaggio per diversi periodi. Il segreto è scegliere il procedimento più adatto ai tuoi bisogni e seguire scrupolosamente le indicazioni per una corretta conservazione. Che tu voglia gustare la tua zucca subito, fra qualche mese o anno, troverai il modo per celebrare questo ortaggio versatile e ricco di sostanze nutritive.

La zucca merita di essere onorata e conservata con cura. Grazie alle tue zucche essiccate, congelate o sott'olio, potrai stupire amici e familiari con ricette innovative, deliziose e salutari. Buon appetito! Le zucche saranno il fil rouge di tutte le tue creazioni.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Fiore Tullio
Fonte Articolo

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi