Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Dal cuore dei Colli Berici le eccellenze di Casa Defrà

Cielo e Terra porta le celebri etichette premium a Gustus Vini e Sapori di Vicenza, con degustazioni e assaggi delle selezioni Doc Colli Berici, Rosso Riserva, Bianco Superiore e Barbarano.
Photo credits: fonte it.casadefra.com/

L’amore per la propria terra e che ne caratterizza i prodotti di altissima qualità, ma anche l’attenzione all’area in cui opera, sono alla base della filosofia di Cielo e Terra la nota cantina vicentina che fin dalla sua costituzione nel 1908 non ha mai smesso di valorizzare il proprio territorio.

Dopo la partecipazione alla terza edizione di ViWine Festival e all’ottava edizione della StrArzignano Trofeo-Autovega, Cielo e Terra ritorna protagonista anche alla dodicesima edizione di Gustus – Vini e Sapori di ,  evento organizzato dal Consorzio Colli Berici Doc, l’8 e 9 ottobre al Conservatorio di Musica “Arrigo Pedrollo” di Vicenza. Un fine settimana tra banchi d’assaggio dei produttori delle DOC Colli Berici, Vicenza e Gambellara con degustazioni libere allietate da brani jazz eseguiti degli studenti del Conservatorio.

La rassegna è stata un’occasione unica per incontrare Cielo e terra tra i 25 produttori di aziende dei Colli Berici, Vicenza e Gambellara che nel suggestivo chiostro del Conservatorio racconteranno i loro vini e le loro storie, proponendo in degustazione oltre 100 etichette, tra cui i vini premium di Casa Defrà con le selezioni Doc Colli Berici, Rosso Riserva, Bianco Superiore e Barbarano.

Casa Defrà è presente in diversi punti vendita del vicentino, tra cui i gruppi Alì, Conad, Eurospar, Famila e affianca alla linea dei monovarietali doc, con un ottimo rapporto prezzo qualità, la linea premium, frutto della stretta collaborazioni ventennale con i viticoltori delle Cantine dei Colli Berici, unendo vitigni locali con quelli più importanti e rinomati per celebrare i momenti speciali.

Si conferma così lo stretto rapporto tra la cantina vicentina e il territorio, non solo con la valorizzazione dei prodotti che sono tra le più alte espressioni di un’area geografica votata al vino di qualità, ma anche con interventi a favore della collettività, come il restauro della villa in stile palladiano “La Favorita”, le visite delle scolaresche, ma anche il supporto a tante iniziative in ambito locale. Cielo e Terra si caratterizza infatti non solo per il valore delle produzioni, ma anche per una mission che da anni promuove azioni rivolte alle persone e all’ambiente, come il progetto EKUÒ di Murialdo World onlus, con cui è stato prodotto il primo vino “biosolidale”.

L’azienda vicentina nata nel 1908 e che oggi è composta dall’unione della famiglia Cielo e dei viticoltori delle Cantine dei Colli Berici si distingue per essere un’azienda leader nella produzione e commercializzazione del vino nel rispetto dei principi etici e di sostenibilità integrata, così come emerge dalla Relazione sulla Gestione Integrata 2021.

Le attività di carattere si integrano con quelle sul territorio in cui è nata e dove ha saputo svilupparsi fino a diventare un punto di riferimento, non solo in termini produttivi, ma anche per essere una realtà certificata B Corp®, la più grande azienda vitivinicola certificata in Europa, nonché una delle più grandi a livello globale. Se la riduzione dell’impatto ambientale ha permesso a Cielo e Terra di conseguire la certificazione VIVA Sustainable, anche la sensibilità verso le persone l’ha vista impegnata nel tempo in progetti internazionali, nazionali, ma anche locali, nella ferma convinzione che un’azienda socialmente responsabile debba contribuire a sensibilizzare la propria filiera anche su tematiche territoriali e mantenere un rapporto diretto con la società in cui si inserisce, poiché un’impresa non è solo un luogo produttivo, ma anche una realtà fatta di persone e con esse è bene condividere vision e mission in un contesto lavorativo, ma prima ancora, umano.

Naturale quanto piacevole, dunque, il bagno di folla in Piazza dei Signori, dove il ViWine Festival è stato per Cielo e Terra l’ennesima occasione per essere protagonista della terra da cui ha avuto origine quella che oggi è una cantina simbolo e ambasciatrice del made in Italy in tutto il mondo.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Matteo Barboni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Grafico pubblicitario dal 1991, cuoco per passione, innamorato del mangiare e del bere bene da sempre.
a.grazi@fooday.it

RUBRICHE

Pubblica con noi