Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Dal settore home restaurant una petizione

Ursula Von der Leyen si è espressa interessata ai problemi del settore in Italia, dove dal 2017 è tutto fermo a livello legislativo, mentre il settore supera le 20 mila aperture in Italia, e solo 1000 attività in regola in base alle leggi esistenti.

Scioccante è dir poco, l'Italia sta letteralmente bloccando lo sviluppo del settore Home Restaurant non solo a livello ma anche a livello in cui la Home Restaurant Hotel avrebbe tranquillamente potuto competere contro gli Americani di Airbnb, ed invece alcuni politici non avendo capito bene il settore ascoltano le associazioni di categoria classiche che da anni ormai disinformano per il settore Home Restaurant.

Sono tante ed evidenti le prove che Gaetano Campolo Ceo della Home restaurant Hotel srl ha consegnato alla Guardia di Finanza a Giugno 2023 in cui è in grado di testimoniare contro un sistema creato da una parte della società dedito a controllare l'economia italiana.

E si perché l'Home Restaurant è uno dei piccoli interessi ed anche per queste scellerate scelte fa parte di chi non rappresenta i cittadini hanno portato l'Italia a minimi storici di Pil.

A livello regionale nello specifico, negli anni tanti sono stati i colpi subiti dal settore, ricordiamo che le Regioni non sono competenti anche quelle Autonome in quanto il settore Home Restaurant fa parte del Mercato Concorrenza e quindi in capo allo Stato.

La prima Regione Autonoma che ha trattato una legge regionale è stata la Regione nel 2019 quando Angela Foti ha presentato una legge regionale all'Ars successivamente declinata dopo nostra audizione in quanto le regioni non competenti.

La seconda Regione Autonoma è stata la nel 2020 ed anche in questo tutto declinato grazie sopratutto all'ampliamento rassegna stampa dedicataci e che ha smontato la possibilità di una Legge regionale.

La terza Regione Autonoma il sotto la guida di Massimiliano Fedriga ha abrogato un dd regionale a nome di Massimo Giordano ex dirigente della Confcommercio che di fatto ha bloccato il settore il settore in Fvg con nessuna apertura di Home Restaurant. Molto grave perché hanno abrogato una legge regionale anticostituzionale sostenendo che ha superato il vaglio governativo, ovviamente falso, eppure al legale della Home restaurant Hotel la Regione Fvg ha risposto con una menzogna che parte dal fatto che la Regione FVg ha trattato la ristorazione in abitazione privata nel Mercato Commercio come se fosse un vero ristorante ed il Mercato Commercio può essere legiferato dalle Regioni. Peccato che come anche detto prima il settore Home Restaurant fa parte del Mercato Concorrenza e quindi in capo allo Stato.

Insomma la politica fa di tutto per limitare il settore schiacciando l'occhio alle associazioni di categoria che nel mentre disinformano in giro per l'Italia provocandoci mancate aperture e come se non bastasse a livello internazionale è tutto bloccato perché i domini madre del settore sono in mano a noi Italiani che siamo bloccati dalla Politica.

Abbiamo raccolto quasi 1000 firme sostengono dalla piattaforma su Change.org: Chiediamo una Legge per il settore Home Restaurant, di seguito il testo della petizione:

Ormai dal 2015 la Home Restaurant Hotel srl lotta per i diritti e per delle regole da seguire per chi vuole svolgere l'attività di Home Restaurant. Home Restaurant è un settore che si inquadra nella Sharing Economy ( Economia della Condivisione ) ed è già trattato dalla Unione Europea con due Agende nel 2014 e nel 2016 nelle quali si invitano gli Stati Membri ad incentivare ed agevolare questa nuova frontiera economica per lotta alla disoccupazione e valorizzazione del territorio. L'Italia ha portato a votazione alla Camera la ddl Home Restaurant il 17 Gennaio 2017 però giudicata da noi e dall'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato troppo restrittiva e limitatoria tanto che si è arenata al Senato con il terminare della Legislatura.

Nel 2019 la Home Restaurant Hotel srl ha ottenuto un Parere dal Ministero dell'interno precisamente il 1 febbraio 2019 in cui il Ministero dell'Interno sostiene che se vuoi svolgere l'attività di Home Restaurant anche in assenza di legge puoi farlo in modo occasionale e comunicando in Questura i giorni di apertura. Su questo Parere e rispettando il Bollettino Antitrust che vieta pagamenti online e visibilità degli iscritti abbiamo lanciato la nostra piattaforma https://www.homerestauranthotel.it che oggi rispettando quanto sopra detto ha quasi 1000 Home Restaurant in più di 300 città italiane. Purtroppo questo vuoto normativo ha fatto nascere piattaforma che non rispettano le regole e che stanno mettendo a serio rischio il settore per questo noi abbiamo già denunciato alle autorità quanto in nostro possesso. A questo si aggiunge lo storico interesse delle Lobby che già nel 2017 erano a favore della ddl Home Restaurant bocciata dall'Antitrust, il loro interesse è controllare il settore attraverso piattaforme (startup) di comodo utili solo per far defiscalizzare gli utili di industriali amici ed in caso di legge anche limitatoria avrebbero accesso anche a fondi europei.

VINCERE questa battaglia vuol dire:

1) Smascherare i grandi evasori che usano startup di comodo che si promuovono nel settore Home Restaurant senza rispettare le regole con il fine di defiscalizzare i propri utili

2) Dare una Legge ad un settore che secondo Istat vanta oltre 20 Mila Home Restaurant in Italia così da permettere a chiunque di promuoversi attraverso siti web come Home Restaurant Hotel senza aver paura di ripercussioni da parte di funzionari amici delle Lobby che a comando sfruttano il proprio potere

3) CHIEDERE UN TAVOLO TECNICO PER LA DISCIPLINARE IL SETTORE così da evitare spreco di denaro proveniente da Fondi Europei in caso di Legge.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Gaetano Campolo

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi