Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Dall’8 all’11 maggio la filiera agroalimentare si dà appuntamento a TUTTOFOOD 2023 per anticipare il futuro del settore

– Presenti 2.500 brand da 46 Paesi e oltre 800 buyer selezionati da Fiera Milano e ICE Agenzia da 86 Paesi – 150 eventi per aggiornarsi, informarsi e fare networking tra i quali Retail Plaza dedicato all’evoluzione della GDO e Retail – Convegno inaugurale con la partecipazione della FAO e di rappresentati delle istituzioni – La novità del Green Trail, un percorso trasversale alla scoperta dei prodotti salutari e consapevoli – Seconda edizione del Better Future Award, che valorizza l’innovazione sostenibile
Photo credits: fonte Quadrifoglio Comunicazione

Un anno record per l'agroalimentare, che ha visto l'export italiano crescere del +17% nel 2022 sul 2021, superando i 61 miliardi di euro in valore.

In questo scenario di grande attesa per le prossime evoluzioni, gli occhi di tutti i professionisti internazionali sono puntati su : dove lunedì 8 maggio apre i battenti TUTTOFOOD 2023, la manifestazione di riferimento in Italia per l'eccellenza e l'innovazione sostenibile in tutta la filiera, che prosegue a fieramilano fino a giovedì 11 maggio. Un momento unico non solo per l'incontro fra domanda e offerta, ma anche per la condivisione di conoscenze, soluzioni e buone pratiche.

Il convegno inaugurale, Innovazione e sostenibilità per l'industria del food e dell'ospitalità, sarà già l'occasione per anticipare le tendenze e affrontare le future sfide del food & beverage, con la partecipazione di esperti e istituzioni italiane e internazionali, tra le quali la FAO che ha siglato una speciale collaborazione con TUTTOFOOD 2023.

Circa 2.500 brand da 46 Paesi e buyer da tutto il mondo

Sono circa 2.500 i brand presenti, di cui il 20% esteri provenienti da 46 Paesi. Tra i più rappresentati, nell'ordine, Spagna, Grecia, Paesi Bassi, Romania, Germania. Presenti per la prima volta espositori da Arabia Saudita, Isole Faroe, Sudafrica, Svezia.

Interessante anche la presenza delle collettive sia nazionali sia estere. Tra le italiane, in rappresentanza di diversi enti, si segnalano le collettive delle regioni , , , , e . Le collettive estere spaziano da quelle più settoriali, come Spagna, Irlanda o Norvegia, a quelle dedicate alle specialità nazionali quali Cina, Corea del Sud, Ecuador, Grecia, Macedonia, Polonia, Romania, Sudafrica, Thailandia, Ungheria o USA.

Infine, ben 24 i consorzi di tutela di prodotti tipici italiani tra i quali, solo per citarne alcuni, Aceto Balsamico di , Gorgonzola, Mozzarella di Bufala Campana, Parmigiano Reggiano, Pasta di Gragnano, Prosciutto Toscano.

Gli espositori incontreranno circa 800 buyer altamente profilati da 86 Paesi, selezionati da Milano con il supporto di ICE Agenzia, provenienti per il 29% dall'Europa, Italia inclusa; 32% dalle Americhe; 18% da Asia e Paesi CIS; 18% da Medio Oriente e Africa; 3% da Oceania. Le delegazioni più numerose si registrano, in particolare, da Stati Uniti e Canada, Emirati Arabi Uniti, Cina, Australia, India, Francia. Tra di essi alcune delle maggiori realtà internazionali quali 7Eleven, Bravo Supermarket (Azerbaigian), Carrefour, Citysuper (Hong Kong), Eataly USA, Emirates Flight , Picard, Rewe, The Kroger (USA). Ai buyer selezionati si affiancano centinaia di buyer presenti proattivamente da tutto il mondo.

Novità nel layout espositivo, Il Green Trail: un percorso trasversale identificato da una specifica identità visiva e da una segnaletica dedicata, che aiuterà a scoprire prodotti green, plant based, km zero, ma anche salutistici, rich-in e free-from attraverso tutte le aree della manifestazione e negli stand di tutti gli espositori, facilitando scelte alimentari più salutari, sostenibili e responsabili. Tra i Paesi più attivi in questi segmenti Estonia, Francia, Germania, Irlanda e Paesi Bassi.

Un punto di riferimento tra business e conoscenza

TUTTOFOOD è ormai accreditato sia in Italia sia all'estero come il punto di riferimento per i professionisti del settore grazie al concept che riunisce grandi brand e realtà di eccellenza in 7 padiglioni che valorizzano nelle tre macro aree del fresco, secco, surgelato e ittico, le affinità di filiera dei settori verticali.

Oltre 150 gli eventi, tra appuntamenti degli espositori e incontri organizzati da TUTTOFOOD. Tra questi ultimi Retail Plaza, il format che analizza i cambiamenti nella distribuzione moderna, mettendo a confronto le aziende con esperti del settore. Evolution Plaza è l'area che la manifestazione dedica all'innovazione non solo tecnologica ma anche nei suoi aspetti socioeconomici, ad esempio nel nuovo format Confessioni a Tavola, direttamente. Ritorna infine per il secondo anno il Better Future Award, in collaborazione con Gdoweek e MarkUP.

Sempre in ottica di sostenibilità e responsabilità, contro lo spreco alimentare viene riproposta in collaborazione con diverse realtà del Terzo Settore anche l'iniziativa TUTTOGOOD, che permette di recuperare al termine delle giornate di manifestazione gli alimenti ancora utilizzabili per destinarli a persone in stato di necessità tramite mense gratuite e banchi alimentari.

Per info aggiornate: @TuttoFoodMilano.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi