Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Di Mandorino non ce n’è mai abbastanza!

Da Fattoria della Mandorla arrivano i nuovi gusti sfiziosi e gourmet per dare brio ai pranzi di Natale: Noci, Curcuma e Pepe, Pistacchio, Tartufo, Gourmet, si affiancano al Mandorino classico. Cinque stagionati tutti da provare.
Photo credits: fonte ufficio stampa FunnyVeg

Mandorino, l’alternativa base mandorla al formaggio a pasta dura firmata Fattoria della Mandorla, tra i più amati dal pubblico, diventa una linea e, oltre al sapore naturale, si declina anche nei gusti , noci, tartufo, pistacchio, curcuma e pepe. Nato nel 2021, da subito è stato un successo per la sua ricetta 100% vegetale e biologica, con proteine della mandorla e dei ceci, per la sua consistenza e per il suo sapore così simile a un formaggio tradizionale, ma con tutti i benefici dei prodotti artigianali plant based.

Una delle più innovative specialità dell’azienda famigliare made in , in occasione del Natale 2022, si sposa quindi con ingredienti pregiati e ricercati, dando vita a ulteriori cinque varietà con i benefici dei superfood che possono trovare collocazione su un tagliere privo di colesterolo e lattosio, ma pieno di sapori, o in ricette uniche come lasagne, paste ripiene o finger food, immancabili sulle tavole delle feste e amate dai buongustai.

Olive nere, capperi e pomodori secchi, paprika e origano caratterizzano il Mandorino Gourmet, per veri ghiottoni; noci in granella distinguono il Mandorino Noci, per intenditori; tartufi grattugiati danno la marcia in più a Mandorino Tartufo, per chi ama i gusti raffinati; curcuma e pepe in sinergia arricchiscono Mandorino Curcuma e Pepe, per appassionati di Oriente; pistacchi in scagliette contraddistinguono Mandorino Pistacchio, per palati fini.

Fattoria della Mandorla, sempre all’avanguardia per innovazione, lancia così sul mercato nuovi modi di consumare la mandorla italiana Filippo Cea, prodotta nei suoi 75 ettari di terreno siti nell’Alta Murgia e trasformata seguendo le regole delle filiera circolare, recuperando e riutilizzando ogni materia prima, con un impatto positivo sul piano sociale, economico e ambientale, e utilizzando fonti energetiche rinnovabili.

Fattoria della Mandorla

Fondata nel 1989 a Quasano-Toritto (BA), nel Parco dell’Alta Murgia, da Dino e Isabella Latrofa, la Fattoria della Mandorla (www.fattoriadellamandorla.it), la filiera innovativa del seme mandorla nel mondo, è un’azienda familiare nata per valorizzare il seme mandorla attraverso il progetto di ricerca e sviluppo Almond Innovation, utilizzando la mandorla di Toritto, cultivar antica e autoctona Filippo Cea.

Oggi la Fattoria della Mandorla può contare sui frutti di 30000 alberi e sulla fertilità di 76 ettari di terreno, divisi in mandorleti, uliveti, aree boschive e pascoli. Alla guida, oltre a Dino e Isabella Latrofa, anche i figli Gabriele e Leonardo, che, fedeli alla filosofia dei genitori, li aiutano seguendo i loro valori di rispetto dell’ambiente, della sostenibilità, mettendo in luce le bellezze del territorio e promuovendo una filiera corta circolare di agricoltura biologica, sostenibile e tracciabile al 100%.

La Fattoria ha un laboratorio interno dedicato alla ricerca e allo sviluppo che dà vita a modi innovativi e sfiziosi di consumare i propri frutti senza colesterolo, senza lattosio, senza glutine, senza soia, ma tanta bontà; da qui ricette tra cui alternative vegetali ai formaggi, fiori all’occhiello del processo di innovazione e ricerca.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi