Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Domenica 7 agosto a Malga Campocroce la ventiseiesima Mostra dei formaggi Bastardo e Morlacco del Grappa

A Borso del Grappa (TV) il meglio della produzione lattiero casearia d’alta quota, per valorizzare la sapienza dei malghesi e accendere i riflettori sulle difficoltà della zootecnia montana
Photo credits: fonte ufficio stampa

Domenica 7 agosto l’A.Pro.La.V., Associazione regionale produttori latte del , ripropone la sua “punta di diamante” estiva: la Mostra dei formaggi Bastardo e Morlacco del Grappa, giunta alla ventiseiesima edizione. La manifestazione si svolge a Malga Campocroce di Borso del Grappa (TV), molto attesa dai produttori di montagna e dai visitatori, ogni anno sempre più numerosi. Oltre a promuovere e valorizzare tipicità e territori montani, a partire dal Massiccio del Grappa fino ad abbracciare l’intera montagna italiana, la rassegna è anche un’occasione importante per supportare i malghesi e mettere in luce le difficoltà a cui deve far fronte la zootecnia ad alta quota.

Quest’anno, in particolare, oltre alle problematiche ormai note legate alla mancanza di rete telefonica e alla viabilità e percorribilità delle strade del Massiccio del Grappa, si sono aggiunti anche gli aumenti dei costi di carburante, del gasolio e dell’elettricità, nonchè la preoccupante siccità che sta interessando da mesi il nostro Paese e non solo. “Le malghe e i nostri malghesi” spiega il presidente di A.Pro.La.V. Terenzio Borga, “rappresentano una risorsa indispensabile per l’agricoltura e la zootecnia di montagna. Preservano il territorio, le razze autoctone, la biodiversità, tramandano storie e tradizioni e fanno sì che ancora oggi sia possibile avere formaggi come il Bastardo e il Morlacco del Grappa nel paniere dei prodotti tipici del Veneto.”

Continua Borga: “Purtroppo il settore lattiero caseario sta attraversando un periodo difficile, dovuto prima di tutto agli aumenti dei costi spropositati, a cui ora si è aggiunta anche la mancanza di acqua, con conseguenze negative sulle coltivazioni e quindi sulla produzione di latte. La nostra associazione può garantire supporto e sostegno, anche grazie a manifestazioni come la rassegna dei formaggi del Grappa, che richiama numerosi turisti ed appassionati e fa conoscere le realtà del Monte Grappa che, ricordo, nel 2021 è stato proclamato Riserva MAB Unesco.”

L’organizzazione della mostra vede il coinvolgimento di sponsor, partner e sostenitori, a cui va il rigranziamento del presidente Borga: Regione del Veneto, Camera di Commercio , Banca Prealpi San Biagio Credito Cooperativo, Centro Veneto Formaggi, Società Cattolica di Assicurazioni e Gruppo Spazio.

La giornata è scandita da vari momenti, a partire dalle 11, che fanno da corona ai tanti formaggi in mostra. Confermati il formaggi della Montagna Italiana, alla nona edizione, e il ventiduesimo Concorso riservato alla proclamazione del miglior Bastardo e Morlacco del Grappa. Il contest vedrà in gara ben 50 formaggi iscritti, provenienti da tutta Italia con una consistente partecipazione dei produttori friulani, grazie alla rinnovata e solida collaborazione con ERSA . La competizione “locale”, invece, sarà riservata alle malghe del Massiccio del Grappa che proporranno i due formaggi simbolo di questo territorio. Quali saranno i campioni 2022 lo deciderà una giuria composta da maestri assaggiatori Onaf, tecnici ed esperti del settore.

Sul Massiccio del Grappa – compreso nelle tre province di Belluno, Treviso e – sono attive 18 malghe (di cui una rimane aperta 365 giorni all’anno), alle quali fa capo una produzione complessiva di circa 800 mila litri di latte di altissima qualità, che si traducono in 77 mila chili di formaggio dalle caratteristiche organolettiche uniche e particolari. Durante l’evento sarà possibile acquistare e degustare i formaggi in concorso proposti nello stand espositvo. Inoltre nell’angolo delle “Ricette in diretta” della Cucina di Martina, realizzate dalla cuoca Martina Merlo, si potranno conoscere, ed assaggiare sul posto, i vari utilizzi di questi versatili formaggi. Come di consueto non mancherà il punto ristoro, che servirà lo spiedo preparato dagli specialisti della Pro Loco di Sernaglia. Per gustarlo è gradita la prenotazione allo 0422.422040 o inviando una e-mail a info@aprolav.it.

IL PROGRAMMA

– ore 11:00 Santa Messa presso la chiesetta San Pio X a Campocroce

– ore 11:30 inaugurazione della Rassegna e premiazione dei formaggi in concorso

– ore 15:00 – 17:00 “Il Bastardo e il Morlacco del Grappa nella Cucina di Martina. Degustazioni guidate per scoprire inediti abbinamenti”. E’ consigliata la prenotazione.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Grafico pubblicitario dal 1991, cuoco per passione, innamorato del mangiare e del bere bene da sempre.
a.grazi@fooday.it

Pubblica con noi

I più votati dai lettori