Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Doppio appuntamento con il Gin

Il 2 e 3 settembre l’Agrilocanda Val Campotto di Argenta (FE) ospita il Festival del Gin di Ferrara, Ravenna e Bologna, per due serate all’insegna di etichette ricercate e degustazioni molto particolari.

Tutto pronto per il Festival del Gin di , e , all’Agrilocanda Val Campotto di Argenta, in provincia di Ferrara, nelle serate del 2 e 3 settembre. Nel cuore dell’oasi naturale di Campotto, tra le valli di Argenta (FE), la suggestiva location darà appuntamento a esperti e appassionati di Gin da tutta Italia.

L’evento vedrà la partecipazione di produttori, amici e gin lovers, desiderosi di immergersi in un’atmosfera suggestiva e un mood molto originale.

Tra scambi di idee, impressioni e consigli, le due serate ferraresi si accenderanno con vere e proprie esperienze di gusto, in grado di stupire i palati più esigenti.

Un assortimento di qualità a conferma di come il settore spirits sappia regalare intense emozioni, in un’occasione volta a far conoscere i produttori di Ferrara-Ravenna-Bologna (FeRaBo) e contestualmente proporre una serata alternativa nella zona. Del resto, Agrilocanda, l’agriturismo dell’az. Agr. Tundo Sebastiano, ha nel suo dna la convivialità e la valorizzazione dei prodotti del territorio a sostegno dell’economia locale, mission pienamente condivisa dall’organizzatore, Gin Ceck.

L’evento è anche un’opportunità per godere di uno spazio accogliente agricolo rurale, dove poter gustare piatti genuini e originali proposti dallo dell’Agrilocanda Alessandro Biavati e trascorrere una piacevole serata immersi nella natura e nel relax.

Accanto alla location anche una Bottega per acquistare i prodotti coltivati e trasformati in loco, come la gamma made in QUINR, brand di proprietà dell’Az. Agr. Tundo Sebastiano, azienda agricola con sede a San Biagio di Argenta che ha dato vita alla filiera italiana della quinoa. Dalla coltivazione al raccolto, fino alla trasformazione della materia prima, l’azienda realizza un prodotto rigorosamente italiano, affidabile e di altissima qualità.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Matteo Barboni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi