Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Emozioni dal Mondo 2022: a Bergamo suonano le note del Merlot e del Cabernet

Una diciottesima edizione all’insegna della musica e delle emozioni per il Concorso Enologico Internazionale “Emozioni dal Mondo Merlot e Cabernet Insieme”, conclusosi a Bergamo
Photo credits: fonte emozionidalmondo.it

Che l'emozionalità e la sensorialità siano da sempre elementi caratteristici e fondanti del Enologico nato a 18 anni fa da un'idea dell'enologo Sergio Cantoni non è certo un mistero. Il nome stesso della kermesse, Emozioni dal Mondo, evidenzia proprio quest'attenzione, rivoluzionaria all'inizio del 2000 quando la kermesse nacque e ancora attualissima oggi come sottolineato dal convegno che ha chiuso ufficialmente la manifestazione incentrato sul tema dell'importanza e della possibilità di valutare scientificamente le emozioni legate alla degustazione, intitolato “Dall'Analisi Sensoriale alle Neuroscienze”.

Ma per il 2022 si è deciso di enfatizzare ulteriormente l'aspetto emozionale delle degustazioni. I 70 giudici internazionali convocati a Bergamo da 24 nazioni per valutare i 219 campioni giunti al Concorso da 21 paesi nel mondo hanno svolto il loro importantissimo compito suddivisi in 7 giurie miste (tecnici e giornalisti, italiani e stranieri) nel suggestivo spazio delle cantine di Villa Martinelli a Mapello.

Grazie al supporto tecnico del Centro Studi Assaggiatori di e di un'equipe dell'Università degli Studi di Pisa e del CNR, inoltre, i alcuni giudici hanno degustato dotati di apparecchiature per la rilevazione e la misurazione di fattori quali l'elettrocardiogramma, in grado di fornire informazioni accurate sullo stato di stress o rilassamento; la risposta galvanica della pelle (GSR) indice di attivazione simpatica e il segnale elettroencefalografico.

Per la prima volta, inoltre, i giudizi dei giudici sono stati raccolto telematicamente attraverso dei tablet che hanno permesso un'elaborazione statistica rapida e dettagliata delle valutazioni.

Ma non solo tecnologia e scienza, anche emozionalità: le degustazioni si sono svolte con un sottofondo musicale selezionato dal Consorzio Tutela Valcalepio in seguito ad una serie di attività legate proprio all'abbinamento vino- musica negli ultimi 3 anni.

E si può dire che la musica sia stata decisamente propizia alle degustazioni, visti i punteggi ottenuti dai campioni in concorso. Seguendo il regolamento di OIV (Organisation International de la Vigne et du Vin), l'ente internazionale che soprintende ai concorsi enologici internazionali, solo il 30% dei campioni iscritti può ricevere una medaglia.

I risultati sono stati davvero eccezionali: 10 le Gran Medaglie d'Oro assegnate (il punteggio minimo per ottenere una Gran Medaglia d'Oro è di 92/100), 56 le Medaglie d'Oro (da regolamento assegnate a vini che ottengono almeno 85/100 ma, visto il regolamento, ottenute da vini con punteggi superiori a 87/100) e 20 i Premi della stampa “Roberto Vitali” assegnati al vino che, per ogni nazione, ha ottenuto il punteggio più alto dalla giuria dei giornalisti (posto che abbia superato il punteggio di 85/100).

Un medagliere davvero internazionale che vede premiata l'Italia (prima nazione per numero di campioni inviati in concorso con 121 vini) con 5 Gran Medaglie d'Oro e 27 medaglie d'oro; ma anche la Serbia (seconda nazione per numero di campioni inviati in concorso con 37 vini) ottiene un riconoscimento di tutto rispetto con 2 Gran Medaglie d'Oro e 16 Medaglie d'Oro. A medaglia anche la Croazia, l'Australia, la Francia, l'Ungheria, la Germania, la Slovacchia, Malta, la Romania e la Macedonia del Nord.

Per quanto riguarda il medagliere italiano, che vede premiate regioni dal Nord al Sud dello stivale (dal alla , dalla alla , dal Trentino al Friuli Giulia alla ), spiccano due zone vitivinicole: la Valcalepio e i Colli Euganei.

Se i padroni di casa bergamaschi portano a Bergamo una Gran Medaglia d'Oro, quattro Medaglie d'Oro e il Premio della Stampa per l'Italia; la denominazione padovana riporta sui colli Euganei due Gran Medaglie d'Oro (incluso il vino italiano che ha ottenuto il punteggio più alto nella competizione, il Colli Euganei Riserva DOC Notte di Gallileo 2019 della Cantina Colli Euganei S.C.A.), e 3 Medaglie d'Oro.

Un Concorso, Emozioni dal Mondo, che nel confermare ancora una volta la sua rilevanza a livello internazionale, non dimentica di raccontare sempre il territorio ospite. Le degustazioni e la cena di Gala di Emozioni dal Mondo si sono svolte negli spazi di Villa Martinelli, gli ospiti internazionali hanno potuto approfittare di tour guidati dedicati a Sotto il Monte Giovanni XXIII, all'abbazia di St.Egidio in Fontanella, la chiesa romanica di St. Nicola ad Almenno San Bartolomeo e l'abbazia di Pontida. Il convegno “Dall'Analisi Sensoriale alle Neuroscienze” si è svolto sabato mattina presso la Sala Mosaico della Camera di Commercio di Bergamo.

Già annunciate le date per l'edizione 2023: l'appuntamento con Emozioni dal Mondo è per il 12, 13 e 14 ottobre 2023.

L'elenco completo dei vini medagliati è già disponibile online su:

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi