Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Eridania e l’impegno nel campo dell’educazione alimentare anche al Salone della CSR 2023

Eridania torna a raccontarsi, questa volta esplorando il tema dell’educazione alimentare: dalle iniziative per responsabilizzare i più giovani sull’uso consapevole dello zucchero e sull’importanza di una corretta alimentazione, fino ai progetti dedicati ai consumatori, per sensibilizzarli e coinvolgerli in comportamenti virtuosi.
Photo credits: fonte ufficio stampa inc-comunicazione.it

Eridania, marchio icona della dolcificazione dal 1899, torna al Salone della CSR e dell'innovazione sociale, uno degli appuntamenti italiani più attesi in materia di sostenibilità: Alessio Bruschetta, Amministratore Delegato dell'azienda, è interveuto ad una delle tavole rotonde all'interno del Salone dedicata all'importanza del contribuito che la filiera agroalimentare può portare nell'educazione del consumatore, per raccontare l'impegno di Eridania nel campo dell'educazione alimentare. Vari i temi affrontati, dalle iniziative per responsabilizzare i più giovani sull'uso consapevole dello zucchero e sull'importanza di una corretta alimentazione, fino ai progetti dedicati ai consumatori, per sensibilizzarli e coinvolgerli in comportamenti virtuosi dal punto di vista dell'impatto ambientale.

“Educare” i consumatori: la nuova limited edition, Green si diventa

L'azienda leader della dolcezza – da ormai un decennio impegnata in un percorso di sviluppo sostenibile sotto il profilo ambientale, produttivo, sociale e d'impresa che rientra a partire dal 2022 all'interno del programma Il Futuro Chiede Dolcezza – si è dimostrata, in questi anni, attenta alla trasparenza nei confronti del consumatore anche attraverso attività educativo-informative, così da aiutare le persone a comprendere le caratteristiche dei prodotti anche in funzione del loro impatto sull'ambiente e stimolarle, in qualche modo e nel loro piccolo, ad un cambiamento.

È in quest'ottica che, nei prossimi mesi, Eridania lancerà una nuova linea di bustine di zucchero Classico in edizione limitata raffiguranti “20 gesti per un futuro migliore” – dall'utilizzo della borraccia, all'attenzione a non disperdere i rifiuti nell'ambiente, fino al preferire il treno, ove possibile, per le lunghe distanze. Un modo per “educare” i consumatori e coinvolgerli in comportamenti virtuosi, promuovendo azioni quotidiane più consapevoli e attente all'ambiente.

Eridania accanto ai più giovani: torna “A scuola di Dolcezza” e il nuovo appuntamento al Festival della Scienza

Educazione alimentare è, inoltre, impegno nei confronti dei più giovani: in questo senso, Eridania ha rinnovato, per il terzo anno consecutivo, la sua attività di informazione ed educazione all'interno delle scuole primarie con il programma “A Scuola di Dolcezza”, volto a diffondere, attraverso la chiave del gioco, una cultura del benessere e della salute e ad aiutare i bambini a prendere consapevolezza dell'importanza di una corretta alimentazione, in riferimento al consumo equilibrato e responsabile di carboidrati e zucchero. Anche per l'anno scolastico 2023/24, il programma educativo, i cui contenuti sono stati studiati con la supervisione scientifica del Dott. Marco Deganello Saccomani, medico pediatra e gastroenterologo pediatrico, coinvolgerà 1.500 classi delle scuole primarie per circa 28.000 alunni in tutta Italia.

Infine, tra gli appuntamenti volti a educare i più giovani, è da segnalare la presenza di Eridania all'interno dell'area espositiva del Festival della Scienza di . L'evento – che si terrà da giovedì 26 ottobre a domenica 5 novembre – ogni anno riunisce in diverse sedi culturali genovesi migliaia di studenti e appassionati per partecipare a mostre, laboratori, spettacoli, conferenze ed eventi speciali sulle principali tematiche e novità scientifiche del momento. In questa cornice d'eccezione, Eridania realizzerà una importante attività di educazione sul mondo della dolcificazione: un percorso dedicato agli elementi nutritivi, con particolare attenzione allo zucchero in tutte le sue forme e a iniziative svolte a sfatarne i falsi miti.

“Le imprese sono tenute a rispondere del loro impatto sulla società e hanno la grande opportunità di contribuire al cambiamento del modello economico. La responsabilità che, come Eridania, ci assumiamo nel campo dell'educazione alimentare e della nutrizione responsabile è parte di un impegno globale nel perseguire la sostenibilità non soltanto dal punto di vista ambientale, ma anche produttivo e sociale – ha dichiarato Alessio Bruschetta, AD di Eridania Italia – Per questo, da anni ci impegniamo in attività e iniziative sia per i nostri consumatori, al fine di sensibilizzarli e coinvolgerli in comportamenti virtuosi, sia per i più giovani, i “consumatori del domani”, affinché siano informati e responsabilizzati sull'importanza di una sana e corretta alimentazione. È proprio in questo concetto di “sostenibilità estesa” che risiede la chiave della campagna “Il futuro chiede dolcezza”, lanciata lo scorso anno. Il nostro intento è quello di garantire al domani una maggiore cura e attenzione in ogni ambito, dalla tutela della salute dei bambini, all'assistenza ai più fragili, all'impegno concreto per la protezione dell'ambiente per il contenimento dell'impatto sul Pianeta”.

Corporate background

Eridania Italia fa parte del gruppo Cristal Union, unico player estero del comparto saccarifero ad avere investito in modo significativo in Italia, che considera un mercato strategico secondo solo alla Francia. Cristal Union è uno dei maggiori poli saccariferi comunitari con 9.000 agricoltori soci cooperatori e 11 stabilimenti produttivi, cui va aggiunta una partecipazione paritetica al 50% nella Raffineria SRB S.p.A. di (l'altro 50% è degli americani ASR, specializzati nella raffinazione con 11 raffinerie tra Nord America e UE). È il secondo gruppo saccarifero francese e il quarto in Europa (secondo nella produzione di Bioetanolo), con un fatturato di circa 1,7 miliardi di euro nel 2022, 2.000 dipendenti e una produzione di 1,9 milioni di tonnellate di zucchero per industria e retail e 6 milioni di ettolitri di alcol e bioetanolo per industria, cosmetica, energia e produzione alimentare. Il Gruppo serve 2.500 clienti in 100 paesi e distribuisce in Francia i marchi Daddy ed Erstein.

Eridania e la sostenibilità

La sostenibilità, perseguita dal punto di vista sociale e di impresa, ma anche ambientale e produttivo, rappresenta dal 2013 una delle linee guida dello sviluppo di Eridania.

Per ribadire il suo impegno a contribuire a un domani più sostenibile e “green”, Eridania ha lanciato nel 2022 la campagna “Il futuro chiede dolcezza” con i suoi “pack parlanti”. Le speciali confezioni di Zucchero Classico si rivolgono direttamente alle persone, raccontando dell'impegno concreto assunto dall'azienda per ridurre l'impatto sull'ambiente dei processi produttivi che portano lo zucchero dal campo alle nostre tavole. Sui pack sono riportati i numeri della sostenibilità di Eridana, e i risultati più apprezzabili ottenuti nel tempo, come la drastica riduzione delle emissioni di CO2 (-35% dal 2014); il risparmio, ogni anno, di una enorme quantità d'acqua, ovvero l'equivalente di 500 piscine olimpioniche; l'utilizzo del 100% di energia proveniente da fonti rinnovabili per il confezionamento dello zucchero Classico presso lo stabilimento di Russi.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi