Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Grappa Riserva 5 Anni Selezione Bortolo Nardini si è aggiudicata la medaglia Gold alla 39ª edizione dell’Alambicco d’Oro

La Grappa Riserva 5 Anni Selezione Bortolo Nardini vince la medaglia d’Oro allo storico concorso indetto dall’Associazione Nazionale Assaggiatori Grappa e Acquaviti
Photo credits: fonte ufficio stampa

Il 2022 si sta configurando come un anno di grande successo in casa Nardini, che da oggi può fregiarsi di un altro importante riconoscimento a livello : la medaglia Gold alla 39ª edizione del Premio Alambicco d’Oro di ANAG. Questo premio è da sempre un riconoscimento prestigioso per il mondo dei distillati italiani di qualità, che si propone di valorizzare grappe, acquaviti e altri distillati provenienti da diverse zone di produzione, favorendone la conoscenza sul territorio nazionale. Il nobile scopo di ANAG però è anche quello di stimolare le categorie al continuo miglioramento del prodotto e di orientare il consumatore nella scelta di grappe e distillati alcolici nazionali e di qualità.

I prodotti sono stati selezionati da una giuria di assaggiatori ANAG provenienti da tutta Italia e la Grappa Riserva 5 Anni Selezione Bortolo Nardini si è aggiudicata la meritatissima medaglia Gold. Si tratta della seconda medaglia d’oro consecutiva che la Grappa Riserva 5 Anni si aggiudica in questo importante nazionale, segno che il grande lavoro di Distilleria Nardini viene riconosciuto anno dopo anno dai più importanti assaggiatori ANAG.

“Siamo felici e orgogliosi di aver ottenuto questo importante riconoscimento con la nostra Grappa Riserva 5 anni Selezione Bortolo Nardini. Parliamo di una grappa invecchiata per almeno cinque anni in botti di Rovere di Slavonia, che le conferiscono un carattere morbido, rotondo e avvolgente, con sentori di cacao, vaniglia e ciliegia. Questo premio rappresenta per noi un’ulteriore conferma della vincente strategia intrapresa, volta a presentare al mercato prodotti di eccellenza”.

Queste le parole di Michele Viscidi, Amministratore Delegato di Distilleria Nardini.

DISTILLERIA NARDINI

La storia della famiglia Nardini è sinonimo di passione, amore per il proprio territorio e qualità. È la storia della più antica distilleria d’Italia nata nel 1779 all’ingresso del Ponte Vecchio a Bassano del Grappa e frutto del lavoro della famiglia Nardini. Una vita dedicata ad esaltare il proprio territorio, culla di un prodotto prezioso ancora oggi, dopo due secoli. Oggi è la 7a generazione a portare avanti la tradizione familiare e a diffondere la cultura di un’icona italiana nel mondo.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi