Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

GUSTUS – VINI E SAPORI DI VICENZA 2024: TRA CALICI E SOSTENIBILITÀ

Un convegno, due WineLab e numerosi banchi d’assaggio alla prossima edizione, in programma sabato 5 e domenica 6 ottobre al Conservatorio “Arrigo Pedrollo”
Photo credits: Studio Cru

Sabato 5 e domenica 6 ottobre al Conservatorio di Musica “Arrigo Pedrollo” di torna Gustus – Vini e Sapori di Vicenza. La manifestazione dedicata alle tre DOC – Colli Berici, Vicenza e Gambellara – giunge quest'anno alla quattordicesima edizione e si arricchisce di un convegno d'apertura e di due WineLab. I banchi d'assaggio, invece, saranno sempre aperti al pubblico dalle 17.00 alle 22.00 di sabato e dalle 17.00 alle 21.00 di domenica e coinvolgeranno più di 30 aziende vitivinicole, proponendo una selezione di oltre 100 etichette.

Durante la due giorni, gli ospiti potranno scoprire ciò che sta dietro a ogni calice, le storie, la filosofia e lo stile di ciascun produttore, apprezzando le interpretazioni proposte dalle tre denominazioni. Largo spazio ai vini da vitigni autoctoni come Tai Rosso e Garganega, ai bianchi Pinot Grigio e Sauvignon e ai grandi bordolesi a base di Cabernet, Merlot e Carménère. Ad allietare l'esperienza d'assaggio l'accompagnamento musicale a firma degli studenti del Conservatorio.

Gustus 2024 proporrà approfondimenti sui Colli Berici e su Gambellara attraverso due WineLab. Sabato 5 ottobre alle ore 18.00 andrà in scena il primo momento di degustazione Tai rosso, armonie contemporanee. A condurre l'appuntamento ci sarà Simon Staffler, responsabile editoriale Italia per la testata Falstaff, che guiderà i partecipanti alla scoperta di un Tai Rosso capace di dimostrarsi fresco e attuale. In programma domenica 6 alle ore 18.00 il WineLab Effervescenze vulcaniche del Gambellara. Dal mosso al Metodo Classico, che porterà in assaggio le diverse espressioni del vitigno Garganega nel vicentino.

Novità della prossima edizione è il convegno Alla ricerca dell'equilibrio: le sfide climatiche nei Colli Berici che si terrà in apertura di manifestazione, sabato alle ore 16.00: una tavola rotonda per dare un quadro completo sulle conseguenze del cambiamento climatico e sulle strategie adottabili per contrastarlo.

Gustus anche quest'anno ribadisce il suo fine benefico: una parte del ricavato sarà destinata al restauro de “La Crocifissione”, affresco del pittore vicentino Giovanni Vajenti Speranza custodito dal Conservatorio “Arrigo Pedrollo”.

Da lunedì 2 settembre sul sito www.gustus-vicenza.it al via la vendita online dei biglietti al costo ridotto di 20 euro. La medesima riduzione sarà riservata anche a tutti i soci , Onav, , Fis e Slow . I ticket saranno acquistabili anche in loco durante la manifestazione al costo di 25 euro. Inclusi nel prezzo del biglietto un calice, possibilità di degustazioni libere e un piatto di specialità gastronomiche. Sempre sul sito sarà possibile acquistare l'ingresso ai WineLab al costo di 15 euro ciascuno.

INFO IN BREVE

Gustus – Vini e Sapori di Vicenza

Quando: sabato 5 e domenica 6 ottobre 2024

Dove: Conservatorio di Musica “Arrigo Pedrollo” in Contra' San Domenico 33, Vicenza

Orari: sabato dalle 17.00 alle 22.00 e domenica dalle 17.00 alle 21.00

Biglietti: € 20 in prevendita, € 25 in loco e ridotto € 20 per soci AIS, Onav, Fis, Slow Food, Fisar.

Ingresso WineLab: € 15

Per info e biglietti:

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Studio Cru

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi