Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Halloween a Venezia allo skyline Rooftop Bar dell’Hilton Molino Stucky Venice

Venezia, città intrisa di fascino e mistero, è famosa per le sue atmosfere uniche e i paesaggi da fiaba. E quale luogo migliore, dunque, per festeggiare Halloween se non l’Hotel Hilton Molino Stucky, situato strategicamente sulle sponde della Giudecca, l’isola più autentica della Laguna?
Photo credits: fonte ufficio stampa Barbara Manto & Partners

Lo Skyline Rooftop Bar, famoso per la sua mixology e meta imprescindibile per gli aperitivi e i party più cool, e festeggia la notte più spaventosa dell'anno all'insegna del puro divertimento e del mistero, tra stregati e DJ set dai suoni spettrali con l'evento “Spooky Stucky.”

Musica dal vivo e DJ set per ballare fino a notte fonda, ammirando dall'alto le suggestive atmosfere di , la città del mistero per antonomasia. Allestimenti a tema, con tanto di teschi, ragnatele e altre amenità di Halloween faranno da cornice ai cocktail stregati creati per l'occasione dal Bar Manager Sebastiano Scarpa: Zuppa di Rospo e Croco.

Il cocktail Zuppa Di Rospo si ispira con ironia alla famosa pozione preparata dalle streghe per controllare il tempo atmosferico, e nella versione di Sebastiano Scarpa la magica pozione non è altro che sidro analcolico al kiwi e mele gialli chiarificati e birra analcolica.

Croco, invece, fa riferimento alla mitologia, che narra che Mercurio, sbagliando un lancio del disco, colpì a morte l'amico Croco e che dal suo sangue nacque il fiore omonimo dai pistilli rossi da cui viene raccolto lo zafferano. Questa spezia è la protagonista indiscussa del cocktail Croco, preparato miscelando vodka aromatizzata allo zafferano e liquore al caffè e vaniglia e poi concluso con una spuma di bombardino allo zafferano e guarnizione dei suoi pistilli freschi. Unendo così la cremosità del bombardino e le note intense del black russian, si dà vita a un delizioso cremoso.

Non solo, “Spooky Stucky” sarà l'occasione per scoprire anche in anteprima una limited edition cocktail list, dedicata al gin giapponese Ki No Bi – Kyoto Dry Gin.

Spazio anche alla creatività degli ospiti: un travestimento a tema non è obbligatorio, ma sicuramente gradito, per contribuire alla perfetta riuscita di questo evento “spettrale”!

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Grafico pubblicitario dal 1991, cuoco per passione, innamorato del mangiare e del bere bene da sempre.

RUBRICHE

Pubblica con noi