Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Hostaria Verona: Soave e Lessini Durello alla Loggia di Fra Giocondo

Tre giorni alla scoperta dei vini bianchi da suolo vulcanico, tra arte, cultura e buona musica. E poi ancora “in cuffia per ascoltare la vita che scorre dentro la vigna”.
Photo credits: fonte hostariaverona.com

Dal 14 al 16 ottobre il Soave, assieme al Lessini Durello, alla Loggia di Fra Giocondo sarà protagonista di Hostaria, il Festival del vino di , giunto quest'anno alla sua ottava edizione. Saranno tre giornate durante le quali il pubblico potrà gradualmente avvicinarsi ai vini prodotti nel distretto italiano del vino bianco da solo vulcanico così da conoscerne pian piano le caratteristiche e coglierne le peculiarità.

Con due importanti banchi d'assaggio istituzionali verranno raccolte le differenti interpretazioni di Soave e di Lessini Durello e grazie a questo vero e proprio “caleidoscopio enologico” sarà possibile per quanti varcheranno l'ingresso della Loggia di Fra Giocando immergersi nella realtà del distretto italiano del vino bianco da suolo vulcanico, scoprire la mineralità che spicca nei calici e ascoltare quello che, a distanza di milioni di anni, il vulcano ha ancora da dire attraverso i vini nati da questo suolo nero e roccioso.

Un fine settimana “lungo” dedicato dunque al vino ma anche all'arte, alla cultura e alla buona musica. «Hostaria è senza dubbio un evento dedicato al largo pubblico, composto sia da appassionati sia da persone ancora poco esperte – evidenzia Igor Gladich direttore del Consorzio del Soave e del Lessini Durello – e per tale ragione abbiamo puntato alla veicolazione dei valori che ci contraddistinguono in chiave emozionale, puntando su “esperienze immersive” che sappiano cioè catturare l'attenzione per poi gradualmente scendere più in profondità. Mi riferisco ad esempio all'installazione sonora “Il Suono delle Vigne” che come Consorzio ospiteremo nel nostro spazio la domenica: mettersi le cuffie è sicuramente un “gesto pop” ma farlo per ascoltare la vita che scorre dentro una vigna è senza dubbio tutta un'altra storia».

Programma

Venerdì 14 ottobre

Ore 18.00 – apertura ufficiale del banco d'assaggio per Soave e Lessini Durello

Ore 21.00 – 23.00 – Durello after hour – Due Terzi Duo con le bollicine di Verona

Sabato 15 ottobre

Ore 11.00 – apertura del banco d'assaggio per Soave e Lessini Durello

Ore 12.30 – Presentazione della Guida Slow Wine a cura di Slow , con Corinna Gianesini e Maurizio Ugliano

Ore 16.30 – Incontro sulle guide delle osterie di Verona a cura di Verona So Di Un Posto e Verona Yesterday

Ore 17.30 – Carolina Valmarana omaggia Gaia Servadio con la presentazione del libro La cucina in valigia”, in dialogo con la giornalista Silvia Allegri

ore 19.00 – Soave, l' di Verona: Due Terzi Duo con il Soave

Domenica 16 ottobre

Ore 10.00 – apertura del banco d'assaggio per Soave e Lessini Durello

Ore 17.00 – 20.00 – Wine Interactive Experience “Il Suono delle Vigne”: installazione sonora di Giacomo Ceschi.

­

­

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi