Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

I cin-cin di Alexandre Bonnet per festeggiare con gusto

Garanzia di qualità e prestigio dal 1970, Alexandre Bonnet rende ogni brindisi indimenticabile. A caratterizzare i suoi champagne – i più ricercati della Côte des Bar – è la culla del Domaine: il terroir de Les Riceys, punto d’incontro tra Borgogna e Champagne.
Photo credits: fonte ufficio stampa

Champagne Blanc de Noirs

Assemblaggio di Pinot Nero dei vigneti del Domaine, porta la firma fruttata ed elegante del terroir Les Riceys. Un vino puro, con note bianche (pera), gialle (pesca, albicocca, prugna), floreali (caprifoglio), leggermente speziate e agrumate, e un tocco di menta fresca. Dalla struttura minerale ed elegante, può essere gustato entro i tre anni per godere delle sue qualità giovanili o aspettare fino a 10 anni per un'esperienza più complessa.

Abbinamento perfetto: Filetti di sgombro, Frutti di mare, Salumi spagnoli.

A partire da €69

Champagne La Géande 7 Cépages

Cuvée unica dei sette vitigni tradizionali della Champagne, La Géande è un caleidoscopio di texture e aromi. Pinot Nero, Chardonnay, Meunier, Blanc Vrai (Pinot Bianco), Buret (Pinot Grigio), Arbane e Petit Meslier sono i protagonisti di questo capolavoro di assemblaggio. Tra aromi di mela cotogna fresca, fico, albicocca, prugna e mandarino, degna di nota è la complessità floreale d'acacia, con mandorla fresca e spezie dolci. Opulento, potente e goloso, è elegante e minerale. Ottimo da giovane, si conserva per una ventina d'anni.

Abbinamento perfetto: Tataki di tonno, Branzino in crosta di sale, Faraona.

A partire da €130

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi