Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Il Gusto di Fare bene: torna il cofanetto natalizio di Alce Nero e Antoniano

Arriva la nuova box di Natale per sostenere chi vive in condizioni di povertà ed emarginazione. Ad ogni cofanetto venduto corrisponderà un pasto caldo alla mensa francescana “Padre Ernesto”.
Photo credits: fonte Studio Monika Carbonari

Alce Nero e Antoniano ripropongono il progetto di Natale nato per sostenere chi vive in condizioni di povertà e garantire un pasto caldo alla mensa “Padre Ernesto”. Arriva così Il Gusto di Fare bene il cofanetto che, grazie a pochi e semplici ingredienti simbolo, offre le basi per realizzare piatti dal sapore unico, pensati per il benessere delle persone. Grazie alle ricette di Simone Salvini, contenute nella pubblicazione Se dici Bio presente all'interno, sarà possibile dar vita a gustose ricette.

Un regalo, questo, che si trasforma in un pasto per chi vive in condizioni di indigenza ed emarginazione, reso possibile dalla collaborazione tra Alce Nero e Antoniano: una partnership che si rinnova ormai da molti anni, una condivisione che vede come valori comuni il rispetto dell'ambiente, la lotta allo spreco alimentare e l'inclusione sociale.

“Sapere che Alce Nero sarà al fianco della missione di Antoniano anche quest'anno ci riempie di gioia – ha condiviso con entusiasmo fra Giampaolo Cavalli, direttore di Antoniano – questa preziosa collaborazione è un nuovo capitolo di una storia che dura da anni. È un cammino condiviso, illuminato da valori comuni, che ci accompagna con costanza nella stessa direzione. Solo insieme e puntando verso un obiettivo comune possiamo davvero fare la differenza nelle vite delle donne, degli uomini e dei bambini che Antoniano quotidianamente sostiene. Perché solo i sogni sognati insieme possono diventare realtà.”

Il cofanetto Il Gusto di Fare bene contiene:

  1. · La passata di pomodoro biologica Alce Nero;
  2. · Gli spaghettoni di grano duro Cappelli biologici Alce Nero;
  3. · La tavoletta di cioccolato extra fondente 75% e certificato Fairtrade Alce Nero;
  4. · Se dici bio “Gusto”, l'esclusiva pubblicazione di Alce Nero.

“Anche quest'anno torniamo al fianco di Antoniano per sostenerne l'attività ed essere d'aiuto a chi ogni giorno trova riferimento e conforto alla sua mensa. Abbiamo scelto alcuni dei nostri prodotti simbolo ed una pubblicazione per noi molto rappresentativa, per donare a chi sceglierà questo cofanetto le ricette di Chef Simone Salvini, maestro di cucina vegetale, e non solo” – afferma Chiara Marzaduri, Responsabile Comunicazione di Alce Nero.

All'interno della pubblicazione Se dici bio – “Gusto” sarà possibile trovare infatti le seguenti ricette dello Chef:

  1. · Cous cous di farro condito con zucca gialla
  2. · Hummus di fagioli cannellini
  3. · Spaghettoni di grano duro Cappelli al pomodoro con crema di mandorle e limone
  4. · Quasi una catalana di cioccolato fondente

Oltre a queste, un'intervista a Simone Salvini e molti altri interessanti contenuti.

Il Gusto di Fare bene è una box, del costo di 10€, perfetta per un originale dono natalizio. Attraverso una donazione la si potrà scegliere dal sito di Antoniano a questo link o acquistarla direttamente sul sito di Alce Nero. Questo gesto di generosità permetterà di stare concretamente al fianco di chi vive in difficoltà.

ALCE NERO
Alce Nero è il marchio di agricoltori e trasformatori biologici impegnati dagli anni '70 nel produrre cibi buoni, frutto di un'agricoltura che rispetta la terra e la sua fertilità. Da 40 anni Alce Nero percorre la strada del biologico: si dedica alla produzione di un cibo proveniente da campagne libere da erbicidi e pesticidi, custodite e coltivate ogni giorno con rispetto. Un'agricoltura di tradizioni immutate e di innovazione, in equilibrio tra nuove tecnologie, sperimentazione di ricette ed ingredienti, e i rigorosi disciplinari che il biologico autentico impone. I prodotti biologici Alce Nero, più di trecento, sono semplici e quotidiani. Sono prodotti che non hanno dimenticato il gusto, il piacere di riunirsi attorno alla stessa tavola, di essere condivisi. I prodotti coltivati e trasformati in Italia, così come quelli del biologico Fairtrade. Prodotti biologici, tutti. Tutti in equilibrio con la terra.

https://alcenero.com

ANTONIANO
Antoniano nasce a nel secondo dopoguerra dal sogno di un frate francescano: dare aiuto a tutti i poveri della città. Nel 1954 Padre Ernesto Caroli posa il primo mattone della mensa, un luogo di accoglienza per sfamare tante persone che vivono in povertà. Ancora oggi questo luogo è la e un pranzo buono e sano per chi vive in povertà. Padre Ernesto Caroli ha un sogno più grande: sa che il pane non basta, serve speranza, serve sollievo per l'anima, quel sollievo che a volte, durante la guerra, ha visto nascere grazie alla musica. Insieme alla mensa nasce un cinema- teatro, una scuola corale per bambini e pochi anni dopo lo Zecchino d'Oro entra nelle case di tutta Italia. Fin dalla sua fondazione Antoniano realizza attività sociali di sostegno a persone che vivono in povertà ed emarginazione e a bambini con disabilità garantite attraverso la raccolta fondi e attività di produzione culturale musicale e televisiva.

https://antoniano.it –

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Grafico pubblicitario dal 1991, cuoco per passione, innamorato del mangiare e del bere bene da sempre.

RUBRICHE

Pubblica con noi