Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Il maxi Tramezzino al Salame per la giornata conclusiva della Festa del Salame

La Festa del Salame anticipa le celebrazioni del suo centenario. Quando Gabriele D’Annunzio, tra un pasto e l’altro, per la prima volta nella storia chiese “un tramezzino”
Photo credits: fonte ufficio stampa

10 metri di tramezzino al salame realizzato con 10kg di maionese e 10kg di salame Negroni questi i numeri del super-tramezzino realizzato a in occasione della Festa del Salame

Se ci fosse spazio per un'altra T, oltre alle tre storiche (“turòon, Turàs, tetàs”) e alla quarta di Tognazzi, la nuova T di Cremona sarebbe sicuramente quella del tramezzino.

Rigorosamente artigianale, realizzato con sofficissimo pane, maionese fresca e salame, il tramezzino a Cremona è diventato negli anni un'istituzione e chiunque sia passato in città ha sicuramente fatto una visita ad una delle botteghe che preparano questa leccornia, che non poteva mancare alla Festa del Salame 2023 che omaggia il salame con i 5 sensi e in questo caso il pubblico ha deliziato la vista, il palato e l'olfatto.

“Alcune tradizioni meritano di essere diffuse, conosciute e tramandate – spiega Stefano Pellicciardi, titolare di SGP Grandi Eventi-. Alcune preparazioni, pur nella loro semplicità e genuinità, rappresentano un pezzo della storia del nostro Paese che a volte trascuriamo. L'obiettivo della realizzazione di un maxi-tramezzino infatti è quello di suscitare curiosità nella gente, che domandandosi il motivo dell'ideazione di un'iniziativa tanto originale, scoprirà un pezzo della propria storia. Per esaltare nuovamente il famoso tramezzino cremonese, in occasione della Festa del Torrone in programma qui a Cremona dall'11 al 19 Novembre realizzeremo un tramezzino dolce tutto da scoprire”.

Non tutti sanno, infatti, che intorno al 1926 la signora Angela Demichelis Nebiolo, di ritorno da un viaggio negli Stati Uniti dove ebbe l'idea, per dare un tocco nuovo al proprio locale introdusse un panino farcito con burro e acciughe nel menu, dapprima un accompagnamento all' poi come pranzo veloce. Solo qualche anno dopo Gabriele D'Annunzio, proprio durante una visita al Caffè Mulassano, esclamò: “Ci vorrebbe un altro di quei golosi tramezzini…”, e da allora la pietanza prese questo nome. Il termine, probabilmente in risposta al sandwich, trova origine nel linguaggio architettonico: “tramezzo” significa infatti “elemento posto in mezzo ad altri elementi”.

La manifestazione è promossa dal Consorzio di Tutela Salame Cremona IGP e da Confartigianato Imprese Cremona, vanta il patrocinio del Comune di Cremona ed è realizzata con il contributo di Regione .

Grande successo di pubblico che ha partecipato alla farcitura e soprattutto all'assaggio della merenda tradizionale e genuina più diffusa, pane e salame.

Facebook: @FestaDelSalame

Instagram: @festadelsalame

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi