Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Il miglior gin italiano per “The Gin Guide Awards” è Apenera Gin

Apenera, il gin distillato e prodotto in Sicilia solo con ingredienti e botaniche del territorio, ha conquistato la giuria della più autorevole competizione mondiale dedicata al gin. Apenera gin ha portato a casa il risultato di miglior gin italiano 2024, dopo essersi recentemente qualificato tra i migliori gin del mondo.
Photo credits: fonte ufficio stampa Sagona Partners

Apenera, è il gin che utilizza esclusivamente ingredienti e botaniche dell'isola e che ha conquistato la giuria della rigorosa competizione indipendente “The Gin Guide Awards”.

Dopo aver superato tre batterie di test alla cieca è ufficialmente il Miglior Gin Italiano 2024, conquistando i giudici provenienti da tutto il mondo per la qualità delle sue straordinarie botaniche, i profumi e gli aromi che raccontano il territorio siciliano, la grande morbidezza e la sua spiccata eleganza.

Apenera gin è stato inoltre premiato tra i migliori gin al mondo per la categoria “Contemporary Gin” e ha ricevuto notevole apprezzamento da parte dei giudici internazionali per il suo design esclusivo ricevendo il “Design and Branding Awards”.

“Una gioia immensa e tanta soddisfazione che ci ripaga da tutti gli sforzi condotti negli ultimi due anni per portare avanti il nostro progetto – affermano Jerry Prestigiacomo e Giusy Cipolla, i due giovani fondatori e creatori di Apenera Gin, tornati ad investire in dopo un lungo periodo all'estero – La nostra idea – continuano – è quella di produrre un gin eccellente che sappia raccontare i profumi delle nostra isola ed essere fonte d'ispirazione per barman ed esperti di mixology di tutto il mondo per creare nuovi esotici abbinamenti.”

Protagoniste di Apenera, prodotto esclusivamente con botaniche siciliane seguendo processi volti alla sostenibilità, sono le bacche di ginepro dell'Etna a cui si accompagnano: la scorza dell'arancia di Ribera IGP, il limone e il pompelmo rosa di e il miele di api nere, che dona delle note agrumate e speziate alla struttura del liquore. E poi ancora entrano nel ricchissimo bouquet: il basilico, i semi di finocchietto selvatico, il timo capocchiuto, la menta di e la salvia di , note vegetali che bilanciano i picchi agrumati e lasciano al palato la freschezza di un gin unico nella complessità dei suoi profumi. Le mandorle e le noci della Val di Noto completano la struttura e conferiscono morbidezza, mentre le mele Lappedde del messinese e i mirtilli neri dell'Etna donano densità, unendo tutti gli aromi in una sinfonia elegante e ricercata.

Apenera, nasce nel 2021 ad Aragona, paesino a 10 km dalla Valle dei Templi di Agrigento e dalla Scala dei turchi, entrambi Patrimonio UNESCO. Qui un vecchio deposito di frutta secca è stato sapientemente ristrutturato e adesso ospita un distillatore in rame realizzato in maniera artigianale dalla famiglia tedesca Müller, leader nel mondo della produzione di alambicchi dal 1929. Il distillatore chiamato affettuosamente “Mimì” è stato progettato con un cestello a sospensione per le botaniche più delicate e un pre-condensatore, che estraendo gli oli essenziali con delicatezza e nel massimo rispetto della materia prima, permette la produzione di un gin dal gusto complesso ed elegante, che ha conquistato i giudici dell'autorevole competizione internazionale.

Con la vittoria del “The Gin Guide Awards”, un gin 100% siciliano entra ufficialmente nell'olimpo degli spirits internazionali.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi