Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Il panettone? “Firmato” o “sospeso”, purché ‘benefico’!

Lo propone per Natale L’Associazione Oncologica Milanese AMO la Vita Onlus presente nei reparti di oncologia della ASST Santi Paolo e Carlo al servizio dei cittadini dei Municipi 6 e 7
Photo credits: fonte Gruppo Arete Srl

Impegnata da sempre a sostenere i malati oncologici e i loro famigliari prima, durante e dopo la cura, l’Associazione AMO la Vita Onlus, offre i suoi preziosi servizi a cittadini dei Municipi 6 e 7 compreso l’hinterland, una vasta comunità caratterizzata da un’alta percentuale di situazioni di indigenza con drammatici bisogni sociali di assistenza, specialmente nella malattia. Le donazioni a sostegno delle iniziative sono fondamentali per dare continuità alle attività dell’Associazione.

“Con l’inaugurazione del nuovo spazio al presidio San Paolo – spiega il Presidente di AMO la Vita Onlus Giuseppe Villarusso – siamo arrivati a coprire in modo capillare una buona parte del territorio milanese, compresi i comuni limitrofi dell’area metropolitana della città: un traguardo importantissimo che si è tradotto in un netto aumento delle richieste di aiuto. Attraverso questa campagna natalizia facciamo appello alla generosità dei milanesi, confidando di averli vicini nell’impegno di supportare le persone più fragili che si trovano ad attraversare, magari da sole o in condizioni di vita già difficili, il tunnel della malattia oncologica”.

Anche questo Natale quindi AMO la Vita Onlus, ripropone il panettone ‘firmato’ e uno da lasciare pagato: il “panettone sospeso” come il “caffè sospeso” di napoletana memoria. Il panettone griffato è quello da 750 gr “del Griffi”, sfornato dal laboratorio Alimentari Naviglio di Cassina de Pecchi secondo la ricetta dello storico fondatore, il signor Vittorio Griffi.

Tutti i servizi dell’associazione sono completamente gratuiti: dall’accoglienza al supporto psicologico e sociale, dal trasporto da domicilio agli ospedali e ritorno, alla donazione di una parrucca fino all’opportunità di ricevere il supporto di fisioterapisti, Oss (operatori sociosanitari) e badanti a domicilio. Lo staff opera in stretta collaborazione con il personale medico infermieristico sotto la guida del Direttore della divisione di Oncologia della ASST Santi Paolo Dott. Mauro Moroni, vicepresidente della Associazione.

La donazione minima è di 19 euro, il “panettone sospeso” richiede una donazione minima di 15 euro, il costo medio di un dolce natalizio artigianale.

Per le prenotazioni scrivere a info@amolavitaonlus.it telefonare al numero 02 40222118 visionare il sito www.amolavitaonlus.it, sezione “Come aiutarci” oppure fare visita alla sede della Associazione Presso Ospedale San Carlo (via Pio II 3, area D, 4° piano).

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Grafico pubblicitario dal 1991, cuoco per passione, innamorato del mangiare e del bere bene da sempre.

RUBRICHE

Pubblica con noi