Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Il ristorante Kosmo Taste the Mountain di Mottolino Fun Mountain organizza una cena d’eccezione in collaborazione con lo chef pluristellato Norbert Niederkofler

Grande successo per la cena a otto mani nel nuovo ristorante di Mottolino Fun Mountain, con un menù realizzato dallo chef Norbert Niederkofler con Fabio Curreli, Executive chef di AlpiNN-Food Space & Restaurant, insieme a Michele Talarico e Matteo Grasso, il duo – Chef e Sous Chef – che cura la cucina di Kosmo Taste the Mountain. ­
Photo credits: Sam Confortola, fonte ufficio stampa

Più che una cena un’esperienza a tutto tondo: l’arrivo di Norbert Niederkofler al Kosmo Taste the Mountain – Livigno di Mottolino ha suscitato l’entusiasmo di tutti, ospiti, staff, e operatori del territorio. È stata l’occasione rara di accogliere, nelle cucine valtellinesi, uno dei simboli della cucina di montagna, tre stelle Michelin e Stella verde per la sostenibilità. Non sarà ad ogni modo l’ultima: ci sarà un nuovo appuntamento nel mese di aprile 2023.

Lo chef altoatesino ha curato antipasto e secondo insieme a Fabio Curreli, l’Executive chef di AlpiNN-Food Space & Restaurant di Plan de Corones, la “casa” di Cook the Mountain. I resident chefs, ovvero Michele Talarico e Matteo Grasso, rispettivamente Chef e Sous Chef di Kosmo, si sono invece occupati di realizzare il primo e il dolce.

Un menù specialissimo, e più unico che raro: è stato difatti ideato esclusivamente per la serata del 13 gennaio.

Otto mani hanno creato un’armonia di sapori che ha sorpreso tutti i presenti. La cena ha rappresentato anche un interessante e costruttivo momento di confronto con i ristoratori e gli operatori turistici di Livigno che hanno partecipato all’esperienza.

La serata ha permesso di raccontare, nel modo migliore, come la filosofia etica Cook the Mountain rappresenti un punto di svolta nella ristorazione di montagna. Ideata da Niederkofler, è la fonte di ispirazione alla base del progetto di Kosmo, inaugurato da poco più di un anno. Una proposta basata sul rapporto instaurato con i produttori del territorio e gli ingredienti locali di stagione. Senza sprechi: tutto ciò che entra in cucina si trasforma in ingrediente, opportunamente trattato. Grazie a questo approccio Kosmo si apre a un target ampio e desideroso di novità.

L’evento è stato anche l’occasione per scoprire i nuovi Headquarters di Mottolino Fun Mountain, la struttura che ospita il ristorante. Si tratta della prima opera olimpica privata per -Cortina 2026, un centro servizi unico nel suo genere in Italia, che incorpora un innovativo hub digitale.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi