Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

International Cheese Award 2024, il Caseificio dei Barbi trionfa a Stafford: 3 ori e 4 argenti

Al campionato internazionale di formaggi e latticini svoltosi come ogni anno in Inghilterra ottimo bottino per il Caseificio dei Barbi, premiato per alcune delle sue produzioni più raffinate, dal cacio al Vinsanto a quello al Tartufo Bianchetto, entrambi Eccellenze di Montalcino, e uno straordinario Pecorino Stagionato di un anno.
Photo credits: fonte Toscana News

Il Caseificio dei Barbi di nuovo sui gradini più alti del podio all'International Cheese & Dairy Awards 2024: altri sette premi, 3 ori e 4 argenti, tra cui quello per il miglior formaggio italiano con alcool, quello per il miglior pecorino affinato con muffe e per il miglior formaggio a pasta dura al tartufo.

“Il Caseificio dei Barbi esiste da più di un secolo e mezzo, però mai avevamo avuto così tanto caci premiati nelle più prestigiose competizioni mondiali – dice Stefano Cinelli Colombini, oggi a capo della Fattoria dei Barbi comprendente anche il Caseificio – Sono molto orgoglioso dei nostri bravissimi Salvatore e Angela, veri casari-maghi che hanno portato un prestigio enorme ai formaggi di .”

L'International Cheese & Dairy Awards è evento- che premia i migliori formaggi del mondo e dal 1897 si svolge ogni anno in Inghilterra nell'ultima settimana di giugno. Quest'anno erano 5500 i prodotti presenti a Stafford, tutti a disposizione di una giuria da addetti ai lavori e del grande pubblico, in una manifestazione ricca di proposte, tra cooking show e attrazioni varie.

In Inghilterra il Caseificio dei Barbi conquista sette medaglie, tre ori (una per il Cacio al Tartufo Bianchetto | Eccellenze di Montalcino come miglior formaggio a pasta dura al tartufo, una per il Cacio al Vinsanto | Eccellenze di Montalcino miglior formaggio italiano con alcool e una per il Cacio Stagionato di un anno come miglior pecorino affinato con le muffe e a grana pastosa) e 4 argenti (con il Cacio al Miele di Castagno e Polline, il Cacio ubriaco, il Cacio al tartufo e il Cacio di Pio pecorino stagionato 24 mesi).

Medaglie che si vanno ad aggiungere al già ricco palmarès del Caseificio, già vincitore in passato di 6 medaglie internazionali, 4 d'oro (per Cacio al Tartufo Bianchetto | Eccellenze di Montalcino, 2 per Cacio alla Presura e Cacio stagionato 24 mesi) e 2 di bronzo (per il Cacio al Miele di Castagno e Polline e il Cacio all'aglione).

Dei tre formaggi vincitori dell'oro a Stafford, due – il Cacio al Vinsanto e il Cacio al Tartufo Bianchetto – fanno parte della linea “Eccellenze di Montalcino”, il marchio che identifica i prodotti del territorio ilcinese nati, trasformati e confezionati in loco che rispettano e sottoscrivono un disciplinare di qualità e sostenibilità.

Il Cacio al Vinsanto è un pecorino stagionato a pasta gessata, lavorato a freddo, di puro latte di pecora, a cui viene aggiunto Vinsanto dei Barbi in cagliata; dopo una stagionatura di 120 giorni su tavole di legno viene affinato in immersione per tre settimane nel Vinsanto. Il gusto e il profumo sono penetranti, con note dolci e aromatiche, di burro e uva passita.

Il Cacio al Tartufo Bianchetto è un pecorino stagionato a pasta gessata, lavorato a freddo, di puro latte di pecora, a cui vengono aggiunte fette di prezioso tartufo bianchetto in cagliata; viene affinato 120 giorni su tavole di legno e trattato con cera d'api. La sensazione al palato è quella di un pecorino molto più maturo del formaggio stagionato, con una forte nota di tartufo.

Il terzo Oro è andato a un Pecorino Stagionato 12 mesi su assi di legno d'abete e trattato in crosta con olio extravergine d'oliva della Fattoria dei Barbi e dal sapore inconfondibile: deciso, pungente, leggermente piccante.

Nati dalla mano esperta dei giovani maestri casari Salvatore Soddu e Angela Zizi, i caci vittoriosi sono solo alcuni della ricca produzione del Caseificio, in continuità con una lunga tradizione di formaggi di solo latte di pecora e a crosta edibile.

Avviato per la prima volta a metà ‘800 al Molin del Fiore (ancora oggi parte delle tenute della famiglia Colombini), il Caseificio dei Barbi è la più antica attività di produzione di formaggi esistente a Montalcino e fa parte della Fattoria dei Barbi, storica cantina produttrice di Brunello.

I pecorini dei Barbi nascono da un'attenta ricerca delle ricette della tradizione (i caci rifermentati nello ziro senese, ad esempio, erano introvabili da anni sul mercato) o creandone di proprie, partendo dalle materie prime locali e mantenendo in tutti i passaggi produttivi – fatti esclusivamente a mano – i metodi di lavorazione tramandati dai casari locali. Specializzato in piccole forme monodose da 330 gr, il Caseificio dei Barbi propone più di quindici varietà di formaggio diverse, ma sono presenti in catalogo anche caci a media e lunga stagionatura e freschi. In base al periodo di lattazione in Caseificio disponibili ricotta fresca, anche al tartufo, e su prenotazione il raviggiolo.

L'ampia gamma dei formaggi del Caseificio e dei vini della Fattoria dei Barbi costituiscono la base della proposta gastronomica della Taverna dei Barbi e sono sempre acquistabili sia al punto vendita di Fattoria, a Montalcino, che in una rete di negozi selezionati in Italia.

Ai visitatori il Caseificio dei Barbi propone anche tour guidati e degustazioni personalizzate.

Fondata a Montalcino nel 1790, la Fattoria dei Barbi è una delle realtà che ha visto nascere il mito del Brunello e contribuito allo sviluppo di uno dei territori vitivinicoli più conosciuti al mondo. Oggi l'azienda è guidata da Stefano Cinelli Colombini e la proprietà si estende su 325 ettari di cui 86 vitati, distribuiti tra Montalcino e la tenuta Aquilaia dei Barbi a Scansano (GR). Prima cantina d'Italia ad aprire le porte ai visitatori nel 1949, la Fattoria dei Barbi mette insieme un'offerta che unisce vino, gastronomia e cultura, grazie alla Taverna dei Barbi, al Caseificio dei Barbi e al Museo della Comunità di Montalcino e del Brunello, dedicato alla storia del celebre borgo toscano e di tutti i personaggi che ne hanno costruito la fama.

Le schede tecniche dei formaggi e il catalogo completo sono scaricabili direttamente dal sito sotto riportato. Altrimenti è sufficiente inviare una mail a caseificio@fattoriadeibarbi.it

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi