Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

L’Abruzzo è la regione vinicola dell’anno per I Wine Star Awards di Wine Enthusast

La tradizione agricola e pastorale intrisa di innovazione, bellezze naturali e la notevole varietà e abbondanza di vini prodotti da zone incontaminate sono la forza di questa regione per la celebre rivista internazional
Photo credits: fonte ufficio stampa ZEDCOMM

“La regione è ricca di tradizione e intrisa di innovazione” per questo è stata eletta regione dell'anno da Wine Enthusiast. Ogni anno, in occasione dei Wine Star Awards, la rivista nomina i soggetti più influenti dell'industria Wine and Spirits secondo diverse categorie. Nell'ambito “Wine Region of the Year 2022” l' ha avuto la meglio su Marlborough, New Zealand, Southern Oregon/Rogue Valley, Oregon, Uco Valley, Argentina e SLO Coast, California.

Il prestigioso titolo è arrivato per le tante sorprese che offre questo territorio come spiegano gli organizzatori della competizione che la definiscono: una “gemma nascosta” per gli enofili più appassionati; dai suoi villaggi incontaminati ai suoi paesaggi naturali mozzafiato, pieni di cascate, fiumi e castelli storici. La celebre regione vinicola sta rapidamente diventando anche una destinazione ambiziosa per viaggi sostenibili, sottolineando un legame fortissimo con la cultura, le persone, la gastronomia e la musica locali.

“Siamo molto orgogliosi di questo riconoscimento, che colloca il nostro territorio ai vertici di una così prestigiosa graduatoria – spiega soddisfatto Alessandro Nicodemi, Presidente del Consorzio Tutela Vini d'Abruzzo – Questo è sicuramente anche il risultato del lavoro di promozione e di accreditamento dell'Abruzzo del vino in un mercato storicamente così importante a livello mondiale come quello statunitense, condotto in questi anni dal Consorzio con costanza e determinazione attraverso una fitta attività di pubbliche relazioni, incoming e promozione del territorio”.

I produttori devono essere orgogliosi. “Sono nate tante nuove cantine, spesso avviate da giovani che hanno investito nella terra o hanno ereditato l'azienda di famiglia. Il risultato è una visione diversa, che punta sulla sostenibilità e su di una capacità imprenditoriale molto più dinamica”, afferma Nicodemi. “Anche nelle cantine storiche è emersa una nuova generazione che ha cambiato stile e filosofia”.

I vini abruzzesi piacciano e raccontano da sé le caratteristiche del luogo dove nascono: i famosi e potenti vini rossi del Montepulciano; i grandi vini bianchi del Trebbiano e del Pecorino Abruzzese; e, naturalmente, il Cerasuolo d'Abruzzo conquistano sempre più l'attenzione dei consumatori.

I trofei del Wine Star Award saranno presentati e celebrati il 30 gennaio 2023 a San Francisco.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Grafico pubblicitario dal 1991, cuoco per passione, innamorato del mangiare e del bere bene da sempre.

RUBRICHE

Pubblica con noi