Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

La Cena Spaziale 2023. Dalla Luna a Marte

Per la prima volta in occasione della 3ª Giornata Nazionale dello Spazio torna il format scientifico-culinario del G-Astronauta. Un’occasione per gli appassionati dello spazio, ma anche un’insolita idea regalo. L’appuntamento è fissato per sabato 16 dicembre dalle ore 19,30 nel nuovo ristorante La Serra dei Berroni, alla Tenuta Berroni di Racconigi (CN), a mezz’ora di macchina da Torino, dove la chef Elisabeth Mühlmann proporrà per l’occasione un intero menu ispirato alle meraviglie del cosmo e alle missioni spaziali verso Luna e Marte.
Photo credits: fonte ufficio stampa

A chi non piacerebbe, almeno per una sera, fare un viaggio fantastico nell' immensità del cosmo?

L'occasione, ottimo spunto anche per un originale regalo di Natale, viene dalla Cena Spaziale, che per la prima volta in occasione della Giornata dello Spazio, sabato 16 dicembre si svolgerà secondo il format scientifico – culinario ideato dal giornalista Maurizio Maschio, akaG-Astronauta, che condurrà la serata.

A impreziosire la serata con i loro racconti, intervistati dal G-Astronauta, importanti personalità del panorama scientifico e aerospaziale: Walter Cugno, vicepresidente Exploration and Science Domain a Thales Alenia Space Italia e direttore responsabile del sito aziendale di ; Vincenzo Giorgio, amministratore delegato di ALTEC Spae vicepresidente Marketing & Sales per le attività istituzionali di Thales Alenia Space Italia; Liliana Ravagnolo, Mission Operations & Training Manager ed esperta di cibo spaziale in ALTEC; Paola Mogliotti, direttrice di I3P, incubatore del Politecnico di Torino e responsabile del progetto Terra&Tech.

Ad accompagnare le portate della cena, le pregiate etichette del Consorzio Tutela Vini d'Acqui docg e dell'azienda vinicola Silvano Bolmida di Monforte d'Alba, con i produttori presenti alla serata per raccontare le loro cantine e i loro vini.

Il costo del menu è di 85 euro, inclusi i 5 vini in abbinamento ai piatti, prenotazioni fino ad esaurimento del posti al 351/37.89.278, oppure via e-mail a info@laserradeiberroni.it.

Dopo essere stata presentata con successo in ristoranti e prestigiose location del Torinese, come lo stellato Spazio 7 della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Birichin, Casa Vicina a Eataly e Green Pea, oltreché in versione estiva all'aperto nell'ambito di (G)ASTRONOMIE– Il Festival degli scienziati di buona forchettaal Castello Reale di Moncalieri e al campo volo dell'Aeroclub Torino, la Cena Spaziale 2023 si tiene per la prima volta in provincia di , a Tenuta Berroni, alle porte di Racconigi. Un luogo magico che nel 1773, il nobile De Laugier, d'origine francese, trasformò da antica cascina in residenza di villeggiatura.

Un nucleo a sé, circondato da un grande parco secolare, che all'interno accoglie una cappella e la dimora incorniciata da poderi, scuderie e dipendenze. Grazie alla famiglia che dagli inizi del'900 ne custodisce e tramanda la storia, il 250° anniversario della proprietà è stata occasione per ridare splendore a decori ed architetture originali.

La serata di sabato 16 dicembre si svolgerà infatti nelle antiche serre che dalla prossima primavera accoglieranno il nuovo ristorante della Tenuta. La Cena Spaziale sarà quindi un'anteprima del rinato spazio e sarà firmata dalla giovane e talentuosa Elisabeth Mühlmann, che per la serata ha studiato alcuni piatti ad hoc ispirati allo spazio.

La serata si aprirà alle 19,30 con lo Space Welcome, l' di benvenuto con buvette e fritti a passeggio accompagnati dalle bollicine di Acqui Brut Rosèdocg della Cantina La Torre di Castel Rocchero.

Ci si accomoderà quindi agli eleganti tavoli conviviali, per la cena placée: s'inizierà con due antipasti, Pinzimonio Spaziale e La Via Lattea, deliziosi sformatini di ricotta Agri Berroni in una galassia di ketchup di Peperoni di Carmagnola e miele Millefiori di alta montagna, serviti in abbinamento all'Acqui Rosato docg di Marenco Vini. Il primo Moon To Mars sarà uno dei piatti forti della cuoca, un delicato risotto integrale con porri e nocciole, servito in doppio abbinamento al “bianco lunare” del Sauvignon Blanc “Langhe Antica Novella” docg 2021, in formato Magnum, e al “rosso marziano” del Barolo docg Bussia 2018 dell'azienda vinicola Silvano Bolmida di Monforte d'Alba.

Si proseguirà quindi con un secondo da veri g-astronauti, la Costellazione dei Pesci, un'interpretazione in chiave astronomica del baccalà mantecato, con filetti di baccalà fritti e chips di patate viola, lasciando ai commensali la possibilità di scegliere se accompagnare il piatto con bianco o rosso di Silvano Bolmida degustati con il risotto, per chiudere in dolcezza il Sorbetto dell'Astronauta by Agri Berroni, preludio alla golosissima Bavarese alla Nocciola delle Langhe, con gelée di lamponi e croccanti al cioccolato fondente, in abbinamento al Brachetto d'Acqui docg dell'azienda agricola Ivaldi Dario.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi