Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

La Danza delle Mani Maestose: La Creazione Artigianale del Caciocavallo nel Cuore del Caseificio Petrillo

Le Mani Magiche del Casaro: Plasmare la Cagliata e Creare il Caciocavallo del Matese con Maestria nel Caseificio Petrillo”

Siamo nel cuore di una giornata nel caseificio Petrillo, dove il formaggio caciocavallo prende forma sotto le mani sapienti del casaro. Il sole della campagna del Matese splende alto nel cielo, e nell'aria c'è l'odore avvolgente di latte appena munto.

Il casaro, si avvicina alla caldaia dove riposa la cagliata. La cagliata, una massa bianca simile a una tela in attesa del pennello dell'artista, è il punto di partenza di un'opera d'arte casearia.

Con grazia e dedizione, il casaro immerge le mani nella cagliata, iniziando il balletto dell'arte casearia. Ogni movimento, ogni tocco, è una risposta alla consistenza della cagliata, una conversazione silenziosa tra il casaro e il formaggio che sta prendendo forma.

La pasta, inizialmente informe, comincia a cambiare sotto la magia delle mani del casaro. Con movimenti misurati, il casaro ruota la cagliata, plasmandola con l'attenzione di un scultore che definisce i tratti di un'opera d'arte. La rotazione è un passo essenziale, un rituale che dà alla pasta la densità e la coerenza desiderate.

Il casaro, con le dita agili, continua a manipolare la cagliata con una sinfonia di movimenti. Ogni piega, ogni rotazione, è una dichiarazione d'amore per il mestiere e per il territorio. La pasta comincia a sviluppare una consistenza più compatta, i nodi si formano e si sciolgono sotto la guida esperta del casaro.

Quando la consistenza desiderata è raggiunta, il casaro cambia il suo focus alla forma finale. Le sue mani, ora mosse da una danza lenta e ponderata, iniziano a dare al formaggio la sua identità distintiva. Una forma allungata, simile a una melanzana rovesciata, prende vita: il caciocavallo è nato.

Il casaro, con un sorriso di soddisfazione, ammira il frutto del suo lavoro. Il caciocavallo, ora modellato e plasmato con amore e abilità artigianale, rappresenta non solo un formaggio di eccellenza ma anche un pezzo tangibile della storia del Matese. Un'opera d'arte casearia che ha richiesto la manualità, la dedizione e la maestria del casaro, incastonata nella tradizione di generazioni.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Luigi Fidanza

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi