Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

La Guida Michelin 2023 sancisce il trionfo culinario della Slovenia

Anche per il 2023, la Slovenia si riconferma tra i places-to-be della gastronomia mondiale: Hiša Franko a Kobarid è il primo ristorante sloveno a ricevere tre stelle Michelin, mentre il Milka di Kranjska Gora, dopo la prima ricevuta nel 2022, quest’anno porta il conto a due stelle. Altri 7 ristoranti ricevono la stella Michelin, portando il totale degli stellati a 9. Sono invece sette i ristoranti ad aver ricevuto la stella Verde per la gastronomia sostenibile. In totale, ben 59, tra ristoranti e chef sloveni sono state inseriti nella quarta edizione della Guida Michelin Slovenia 2023.
Photo credits: fonte ufficio stampa Open Mind Consulting

La Slovenia è il paese del mondo a cui sono state assegnate più stelle Verdi Michelin per numero di abitanti. Un primato particolare, che certifica ancora una volta il ruolo da protagonista giocato dal Cuore Verde d'Europa nello scenario enogastronomico mondiale. Michelin, il marchio più influente e prestigioso in ambito gastronomico a livello globale, ha pubblicato la quarta edizione della Guida Michelin Slovenia, quella del 2023, da cui emerge uno scenario di creatività, audacia, sostenibilità e altissima qualità.

Con 120 anni di attività alle spalle, la Guida Michelin garantisce visibilità al paese quale destinazione turistica unica, contribuendo alla promozione di esperienze gastronomiche autentiche e irripetibili. Le stelle Michelin indicano quei ristoranti che offrono, secondo le valutazioni degli ispettori Michelin, esperienze gastronomiche di alto livello. I criteri di valutazione sono cinque: la qualità degli ingredienti, le tecniche di cottura, l'armonia dei sapori, la personalità degli e le emozioni che sono in grado di trasmettere con la loro cucina, oltre alla coerenza del menù offerto, verificata durante diverse ispezioni.

Ana Roš e Hiša Franko: il primo ristorante con tre stelle Michelin in Slovenia

Dopo le due stelle Michelin per due anni consecutivi, Hiša Franko, che aveva ricevuto dalla Guida Michelin 2020 la prima stella, diventa il primo ristorante sloveno a ricevere le Tre Stelle Michelin. Finalmente premiato con l'ambito riconoscimento il talento culinario di Ana Roš, che diventa così l'ottava Chef donna al mondo a ricevere tre stelle Michelin.

Due stelle al Milka di Chef David Žefran

Ci troviamo a Kranjska Gora, nel cuore delle Alpi Giulie, dove una realtà come Milka, capitanato da Chef David Žefran, dimostra come si possa fare cucina di qualità partendo dalla semplicità della cucina di montagna. Il ristorante, che aveva fatto il suo esordio da stellato nella Guida Michelin lo scorso anno, raddoppia quest'anno, salendo così a 2 stelle.

Sette ristoranti hanno riconfermato una stella

A completare il quadro dei ristoranti stellati sloveni, sette realtà d'eccellenza riconfermano anche quest'anno la stella ricevuta nella Guida 2022.

• Dam Restaurant, chef Uroš Fakuč;

• Gostilna pri Lojzetu, chef Tomaž Kavčič;

• Gostišče Grič, chef Luka Košir;

• Hiša Denk, chef Gregor Vračko.

• COB, chef Filip Matjaž;

• Hiša Linhart, chef Uroš Štefelin;

• Strelec Restaurant, chef Igor Jagodic.

Sette anche le stelle Verdi per la cucina sostenibile

La stella Verde Michelin dà risalto ai ristoranti impegnati nel proporre una cucina dall'approccio più sostenibile. Nell'edizione dello scorso anno, la Stella Verde era stata ottenuta da sei ristoranti, mentre quest'anno il conto passa a sette: questo rende la Slovenia il paese del mondo in cui sono state assegnate più stelle Verdi Michelin per numero di abitanti. Come sottolineato dalla stessa Michelin, la stella Verde “premia e incoraggia le iniziative eco-responsabili messe in atto da alcuni ristoratori. Spesso riconosciuta quale “polmone verde d'Europa”, la Slovenia conferma il suo status di pioniera in termini di gastronomia eco-responsabile, con due nuovi ristoranti che ricevono la stella Verde Michelin”.

Sei ristoranti hanno confermato la stella Verde dall'anno scorso:

• Gostilna Krištof, chef Uroš Gorjanc;

• Gostilna Mahorčič, chef Ksenija Krajšek Mahorčič;

• Gostišče Grič, chef Luka Košir;

• Hiša Franko, chef Ana Roš.

• Gostilna Repovž, chef Meta Repovž;

• Hiša Linhart, chef Uroš Štefelin.

La new entry, invece, è Špacapanova hiša, nel cuore del Carso sloveno.

Sette ristoranti hanno riconfermato il premio onorario “Bib Gourmand”, ricevuto l'anno scorso per la loro offerta di qualità ad un prezzo accessibile.

Gli ispettori Michelin hanno conferito questo riconoscimento a sette ristoranti:

• Gostilnica Ruj (Dol pri Vogljah);

• Jožef (Idrija);

• Gostilna na Gradu (Ljubljana);

• TaBar (Ljubljana);

• Gostilna Rajh (Murska Sobota);

• Mahorčič (Rodik);

• Gostilna Repovž (Šentjanž).

“Un giorno straordinario per la gastronomia slovena – sottolinea Aljoša Ota, direttore per l'Italia dell'Ente Sloveno per il Turismo, che commenta – Non potremmo essere più orgogliosi dei nostri chef, portabandiera d'eccellenza di un paese che riflette, anche nella cucina, i valori di attenzione e responsabilità nei confronti dell'ambiente che portiamo avanti anche come Ente del Turismo. Pertanto, oltre ai fantastici pluristellati Hiša Franko e Milka, ci teniamo a sottolineare le meravigliose 7 stelle Verdi, riconoscimento del grande impegno profuso per una cucina sostenibile ed eco-responsabile. La Slovenia si conferma, in quest'ambito, ancora una volta un paese guida in Europa.”.

Ente Sloveno per il Turismo in Italia

Tel: + 39 02 29511187 – 02 29514157

Galleria Buenos Aires, 1 – 20124

milano@slovenia.info

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi