Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

La Piadina Romagnola Igp leader in Romagna nei prodotti certificati

A confermarlo il Rapporto Ismea-Qualivita sulla Dop Economy: 58 milioni di euro per una crescita del +10%
Photo credits: fonte ufficio stampa Agenzia Primapagina

La Piadina Romagnola Igp leader in Romagna nei prodotti certificati con una crescita in doppia cifra. Ad attestarlo è il Rapporto sulla Dop Economy Ismea-Qualivita 2023 presentato nei giorni scorsi a . Secondo i numeri elaborati relativi all'anno 2022, la Piadina Romagnola Igp risulta al 15esimo posto assoluto tra i prodotti in valore nel comparto cibo con un peso di 58 milioni di euro. Un dato in crescita del +10,3% rispetto all'anno precedente quando aveva chiuso il 2021 a 53 milioni di euro.

La Piadina Romagnola Igp è l'unica dei prodotti tipici certificati della Romagna nella top 15, in una classifica regionale che vede esclusivamente presenze emiliane: Parmigiano Reggiano Dop al secondo posto, Prosciutto di Dop al terzo, Aceto Balsamico di Igp al quinto e Mortadella di Igp al nono.

Come ha sottolineato Mauro Rosati, direttore di Qualivita, nel corso della presentazione del Rapporto, l'Emilia-Romagna è leader in Italia nei prodotti certificati nel comparto cibo con una crescita complessiva del +5,4%. E in questa crescita “un ruolo importante l'ha avuto la Piadina Romagnola Igp grazie al lavoro del Consorzio che ha realizzato una grande campagna di promozione su un progetto europeo”.

Il riferimento è al progetto triennale di promozione sul mercato italiano e tedesco denominato ‘Choose the European Friendship: Piadina Romagnola & Friends' che ha messo in evidenza il valore della produzione certificata dell'Unione Europea focalizzandosi sugli aspetti qualitativi, sociali ed economici del prodotto.

“Il Rapporto Ismea-Qualivita conferma l'importanza della certificazione Igp nella Piadina Romagnola sul piano della valorizzazione e della tutela contro i rischi di contraffazione – spiega Alfio Biagini, Presidente del Consorzio di Promozione e Tutela della Piadina Romagnola – È un percorso che il territorio ha compreso, tanto che la piadina romagnola certificata è passata in nove anni da una produzione di 6.700 tonnellate alle quasi 25mila dello scorso anno. La Piadina Romagnola è il prodotto simbolo della Romagna sul piano dei numeri ma anche per quanto riguarda storia, tradizione e cultura. E proprio in questa direzione va l'attività del Consorzio con la consapevolezza e la responsabilità che la Piadina Romagnola è un patrimonio per l'intero territorio”.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi