Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

La rucola IGP della Piana del Sele protagonista del nuovo contest Rivoluzione Vegetale

La rivoluzione vegetale, negli ultimi anni, sta cambiando il nostro modo di mangiare. Etica, sostenibilità e salute sono temi centrali nel mondo moderno e, nell’alimentazione, ancora di più. Una tendenza che anche le grandi industrie stanno cogliendo: nuovi ingredienti e nuove tecniche pian piano si stanno imponendo anche nelle case di milioni di consumatori.
Photo credits: fonte 50topitaly.it

In questo scenario, la rucola IGP della Piana del Sele è diventata uno dei prodotti di punta del territorio, tanto da poter essere definito come l’oro verde. Ricevuto il prestigioso marchio IGP nell’agosto del 2020, da ortaggio di accompagnamento è diventato protagonista principale della tavola. La rucola, ipocalorica e ricca di vitamina C, di provitamina A, di calcio e di vitamina K, è nota per i suoi benefici effetti antiossidanti ed è in grado di contrastare l’azione dannosa dei radicali liberi.

La rucola IGP della Piana del Sele è protagonista di “Rivoluzione Vegetale”, progetto ideato da 50 Top Italy in collaborazione con Altamura OP, produttori della IV gamma, specializzati nelle colture di insalate baby leaf tra cui la Rucola IGP della Piana del Sele, e la scuola Dolce & Salato di Maddaloni.

50 Top Italy, da sempre accanto ai giovani che si avvicinano a questo lavoro, premierà la creatività, in una sperimentazione collettiva che mira a scoprire le potenzialità della rucola IGP della Piana del Sele in cucina e che è rivolta ai giovani professionisti del futuro.

Sono ammessi all’iniziativa gli allievi della scuola Dolce & Salato, che potranno partecipare elaborando una ricetta, in versione dolce o salata, che contenga la rucola IGP della Piana del Sele.

Le ricette saranno inviate alla redazione di 50 Top Italy, all’indirizzo info@50topitaly.it, incluse in un foglio word contenente ingredienti e relativi quantitativi, il procedimento dettagliato della preparazione, e dovranno essere accompagnate da due foto (una con inquadratura orizzontale e una con inquadratura verticale) e da un video in verticale, della durata massima di 60 secondi, in cui si racconta la preparazione.

Le ricette saranno pubblicate sul Luciano Pignataro Wine & Food Blog e verranno giudicate, nella fase di assaggio finale, da una giuria di esperti, i quali decreteranno il primo vincitore del progetto Rivoluzione Vegetale.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Grafico pubblicitario dal 1991, cuoco per passione, innamorato del mangiare e del bere bene da sempre.
a.grazi@fooday.it

RUBRICHE

Pubblica con noi