Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

La Taverna di Rugantino: Ristorazione, divertimento & solidarietà

Compie 4 anni la catena ‘La Taverna di Rugantino’ specialista della Carbonara in Lombardia con 70mila persone servite in soli 6 mesi nel 2023 E per festeggiare, lunedì 20 novembre, organizza una Serata benefica – con estrazione a sorte per vincere un viaggio a Roma per 2 persone Tutto l’incasso andrà alle onlus ‘Quelli che…con Luca’ e ‘Abilitiamo’ A Lurago D’Erba, in via Santo Stefano, 15 e a Monza, in via Angelo Ramazzotti 24. Dalle ore 19.
Photo credits: fonte ufficio stampa Gruppo Aretè

Il giovane romano Andrea Macheda, titolare a soli 29 anni della catena di ristoranti di successo in ‘La taverna di Rugantino', annuncia con soddisfazione il record di 70mila persone servite nei due locali dell'insegna, a Lurago D'Erba e Monza, in soli 6 mesi nel 2023.

47.750 i piatti di pasta, a base di ricette rigorosamente romane, venduti nel 2022.

Con questi numeri, secondo gli utenti di TripAdvisor, ‘La Taverna di Rugantino' è il ristorante romano per eccellenza in Brianza e il n°1 in Lombardia; tra i primi 80 fra tutti, nella Regione. Sicuramente lo specialista della Carbonara, con 15.500 Carbonare vendute in un solo anno. E non solo nella versione classica, ma anche con i carciofi e al pistacchio, in porzioni normale e XL. “Acquistiamo 259 kg di guanciale al mese”, ha calcolato Andrea.

La clientela arriva fin dagli estremi confini della Regione e numerosi si contano gli avventori VIP, soprattutto dello sport.

Il pay off del brand- ‘Far sentire a , lontano da Roma' – si realizza offrendo ai clienti un'esperienza unica che, ‘nel tempo de ‘na magnata', porta tutti nel cuore di Trastevere, grazie all'accoglienza calorosa e ‘il mejo' della tradizione culinaria romanesca. In particolare, registrano puntualmente il sold out le serate del martedì e mercoledì, sempre a tema e arricchite dallo spettacolo di stornellatori, mentre il caricaturista realizza ritratti gratuitamente.

Il piacere dei piatti saporiti a ‘La Taverna di Rugantino' si completa con il piacere della . Fin dagli esordi nella ristorazione, infatti, Andrea Macheda si è legato a due onlus del territorio ‘Quelli che…con Luca' e ‘Abilitiamo', alle quali devolve periodicamente l'intero incasso di una serata. Nel 2022 complessivamente 12mila euro.

La prossima serata benefica sarà lunedì 20 novembre per festeggiare i 4 anni dell'insegna: non solo le ricette tradizionali più famose, ma anche divertimento, tra maschere (gladiatori, Papi, Rugantini…) con cui si potranno fare foto ricordo e musica popolare. In più, i clienti parteciperanno a un'estrazione a sorte per vincere un viaggio a Roma per due persone, andata e ritorno e soggiorno in hotel.

Tutto l'incasso andrà alle due onlus.

Appuntamento a Lurago D'Erba, in via Santo Stefano, 15 e a Monza, in via Angelo Ramazzotti 24 dalle ore 19. Per prenotare: Lurago D'Erba +39 333 784 0079, Monza +39 320 448 9088. Email: prenotazioni@latavernadirugantino.it.

La ‘Taverna di Rugantino', dal nome della celebra antica maschera del teatro romano, di consueto è aperta 7/7 dalle ore 19 alle 24 (anche per pranzo solo sabato e domenica dalle 12 alle 15,30). Il giovedì, per i bambini fino a 10 anni, è gratis. Per intolleranze e preferenze alimentari etiche, il menu offre sempre una scelta o si può concordare prima (non c'è una cucina adibita esclusivamente a preparazioni ). I cani sono ben accetti. Entrambi i locali sono circondati da spazi per il parcheggio e sono vicini a parcheggi a pagamento. Un coperto medio costa sui 35 euro a persona compreso il vino; i primi vanno dai 12 ai 15 e i secondi dai 14 ai 18. I clienti in database ricevono settimanalmente offerte interessanti.

Un sogno diventato realtà

Rugantino era la maschera del tipico spaccone romanesco, indolente fannullone che viveva di espedienti. Di segno opposto la storia di Andrea Macheda, animata da forti aspirazioni e nutrita di impegno, studio, lavoro.

Nato e cresciuto a Roma, Andrea, dopo la laurea in scienze motorie, mentre insegnava nuoto, sognava una ‘virata' alla grande. Debutta nel settore dell'Hospitality, si trasferisce a Formentera dove fonda uno dei locali ancora oggi di maggior successo di tutta l'isola. Dopo quattro stagioni capisce vuole di più e si trasferisce in Brianza, dove si rende conto da subito, che la passione per la cucina e l'atmosfera romanesche sono un mito, ma per mangiare una Carbonara verace bisognava andare a . Nel 2019, nasce ‘La Taverna di Rugantino' a Lurago, a marzo 2023 apre a Monza.E nel 2024 aprirà a . Di pari passo l'impegno nella solidarietà, “valore portante del nostro brand”, sottolinea Andrea che annuncia a breve una Fondazione dedicata.

”Sono partito – racconta- con un cuoco e un lavapiatti. Oggi abbiamo 53 collaboratori”. Al suo fianco dal 2022 l'attuale direttore generale della catena Simone Marcellini, 36 anni, anche lui romano, formazione da bartender alla MIXOLOGY Academy, dove poi diventa anche lui master trainer, ed esperienza in diversi Hotel e ristoranti.

I numeri del successo

Vendite nel 2022

  1. •15.500 Pasta alla Carbonara
  2. •10.700 Pasta Cacio e Pepe
  3. •9.000 Pasta all'Amatriciana
  4. •6.350 Pasta alla Gricia (amatriciana bianca)
  5. •6.200 Pasta alla Zozzona, mix delle tre ricette base della cucina romana: carbonara, amatriciana e cacio e pepe

‘La carbonara de mi'nonna'

La taverna di Rugantino' mantiene il suo legame con Roma grazie alla ricetta autentica de la Carbonara, tramandata dalla nonna di Andrea e preparata da oltre 70 anni. La crema, montata ad arte utilizzando solo pecorino romano, rende il piatto particolarmente cremosa e gustosa dal primo all'ultimo boccone.

www.quellicheconluca.org

Luca Ciccioni muore a 10 anni il 17 settembre 2011, a causa di una leucemia mieloide. Suo padre Andrea ha fondato la onlus a suo nome per sostenere la ricerca contro questo tumore del sangue. L' associazione ha sede a Uboldo (VA), in via IV Novembre 125, Tel. +39 3468558663.

www.abilitiamo.org

L'Associazione è nata per iniziativa di 5 famiglie con figli autistici e ha la finalità di dare una casa a giovani adulti con questo disturbo. Il progetto è in corso di attuazione alla Cascina Cristina, donata dalla Parrocchia S. Carlo di Fecchio, frazione di Cantù.

L'associazione ha sede a Cantù (CO), in via per Alzate 76. Email: coordinatore@abilitiamo.org – odv@abilitiamo.org

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi