Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Le BIRRE di “32” in giro per l’Europa nelle tappe del MotoGP

Il birrificio di Pederobba sarà anche in questo 2024 uno dei partner nell’area hospitality di Aprilia Racing, portando così le sue produzioni nei circuiti del campionato motociclistico. Suggello di una “amicizia” che è nelle cose: entrambe le aziende hanno cuore in Veneto, entrambe sentono forte l’orgoglio tricolore. E poi, quel numero “32”…
Photo credits: fonte ufficio stampa

C'è un grande fil rouge – o sarebbe meglio dire, un grande filo tricolore – che lega Aprilia, la celebre casa motociclistica italiana fondata nel 1945 e oggi facente parte del Gruppo Piaggio, e 32 Via dei Birrai, il birrificio artigianale nato nel 2006 per volere di tre amici – Loreno Michielin, Fabiano Toffoli e Alessandro Zilli – che decisero di unire forze, ingegni imprenditoriali e passione per la natura scegliendo di andare controcorrente: produrre birre italiane di altissima qualità costante e con filiera produttiva basata su logiche ecocompatibili. Non è dunque un caso che i due marchi abbiano confermato nei giorni scorsi, e per il terzo anno consecutivo, la loro collaborazione. 32 Via dei Birrai è dunque partner 2024 di Garage Experience Ltd che gestisce l'area hospitality di Aprilia e porta così le proprie produzioni d'eccellenza in giro per l'Europa, al seguito delle tappe del prestigioso campionato MotoGP.

Intanto, emerge un legame territoriale evidente: 32 Via dei Birrai ha cuore e testa a Pederobba, provincia di , riva destra del Piave e ai piedi delle Prealpi bellunesi, dirimpetto alle colline di che si stagliano al di là del fiume. Da qui bastano tre quarti d'ora d'auto (in moto forse anche meno) per percorrere 45 chilometri e raggiungere Noale, 16mila abitanti nel comprensorio del Miranese, città metropolitana di , dove Aprilia ha sede. Sono, insomma, 32 Via dei Birrai e Aprilia, figli dello stesso produttivo e creativo, laborioso e a tratti persino geniale.

Identità veneta, dunque, ma all'interno di un forte senso di appartenenza : Aprilia Racing – ossia la divisione sportiva dell'azienda motociclistica, di questa stiamo parlando – non manca mai di inserire tricolori stilizzati nei propri allestimenti delle moto, sulle proprie divise, eccetera. Vien in mente quindi Ambita, uno dei prodotti di punta di 32 Via dei Birrai, che porta orgogliosamente la propria coccarda verde-bianco-rossa perché questa birra si caratterizza per la completa italianità di ogni sua componente: orzo veneto, luppolo veneto, lievito veneto, acqua veneta, bottiglia di vetro lombardo o trentino, tappo a corona piemontese, etichetta veneta… In un caso e nell'altro, puro orgoglio italiano.

E sarà un caso – sì, è un caso, ma significativo – che vi sia un link anche nei numeri. “32” recita il brand di Via dei Birrai, trovata brillante che fa riferimento alla classe di appartenenza della birra secondo la classificazione di Nizza. Ma 32 è anche il numero di maglia di Lorenzo Savadori, cesenate classe 1993, che non solo fa parte da tempo del team Aprilia Racing ma ne è anche testimonial e pilota-immagine, si occupa come collaudatore dello sviluppo dei progetti.

Come detto, la collaborazione tra 32 Via dei Birrai è giunta alla terza stagione. In pratica, le birre di Pederobba accompagnano Garage Experience Ltd che gestisce l'area hospitality di Aprilia, fin dalla propria costituzione, nel 2022, negli anni precedenti la casa motociclistica infatti non gareggiava “in proprio” ma forniva le proprie potenti due ruote a team come il Gresini Racing. Partnership fortunata, insomma, che viene confermata anche per l'anno in corso. Buona corsa e buona birra!

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi