Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Le nuove COMETE di Alois Lageder

Con le COMETE, la Tenuta Alois Lageder presenta gli ultimi risultati di questi esperimenti.
Photo credits: fonte ufficio stampa ZED-COM

“Il potere delle domande è la base per tutto il progresso umano“ Indira Gandhi

“Pensare in maniera critica, mettere in discussione tutto e agire in modo da imparare sempre qualcosa di nuovo. Dagli anni ’80 la nostra Azienda si distingue per la sua costante voglia di sperimentare affrontando continuamente le nuove sfide”

introduce così le nuove Comete Helena Lageder, responsabile marketing e comunicazione della Tenuta di famiglia.

Nella Tenuta Alois Lageder concetti come biodinamica, sperimentazione e innovazione convivono in armonia e permettono alla famiglia di dare vita a vini che sono piena espressione del territorio ma sempre più sfaccettati e originali, raccontando una natura in continua evoluzione. Si tratta di un esercizio portato avanti in vigna e in cantina con rigore e che vede la sua massima espressione nella linea delle Comete.

Tutto ebbe inizio quando Alois Lageder, insieme a Rainer Zierock, iniziò le prime prove sul campo con varietà di uve provenienti da regioni vitivinicole calde.

Con le COMETE, la Tenuta Alois Lageder presenta gli ultimi risultati di questi esperimenti.

Mettere in discussione

Da agosto verranno lanciate sul mercato otto Comete, in edizione limitata.

Cosa succede quando si incontrano più di 200 varietà d’uva diverse con differenti gradi di maturazione, acidità e zuccheri? E come verrà vinificato il Pinot Noir in futuro, a causa dei cambiamenti climatici? Sono queste le domande che si celano dietro le comete ZIE XIX e FUPI? XX, quest’ultimo – Future Pinot Nero – è un vino autentico, riconoscibile e strutturato, fermentato al 100% su uva intera. Per noi questo è un buon inizio per continuare a produrre un vino da una varietà da sempre considerata fresca in una zona di produzione calda.

Nel caso dello ZIE XIX, il team di cantina ha cercato di unire queste diverse varietà e proprietà creando un’unità complessa attraverso la fermentazione, il risultato è entusiasmante! Lo ZIE XIX è composto da uve rosse e bianche, raccolte contemporaneamente e fatte fermentare insieme per 18 giorni su grappolo intero.

Ora questa cometa beneficia del suo lungo periodo di maturazione in bottiglia.

Nelle comete di quest’anno troviamo anche un vino prodotto da tra annate diverse. Una caratteristica che distingue SE ROU MA. Se avete voglia di qualcosa di dolce, l’O-SEN fa al caso vostro. Mentre il MUS XXI, CHA PO XV, ALMA XX, SOU MA3 completano la gamma di quest’anno.

Nome

Le comete si accendono, seguono la loro rotta e bruciano. Alcune durano anni, altre solo per pochi istanti. Lasciano un’impronta e possono indicare una direzione che ci guida nel nostro lavoro quotidiano. La sperimentazione, l’innovazione e il gioco con i componenti sono in primo piano in questa linea di vini. Ogni Cometa è unica, come un’impronta digitale. Le etichette di ogni bottiglia sono disegnate individualmente: una coda di cometa, dipinta con un dito.

Le COMETE del 2022 disponibili da agosto su aloislageder.eu/vini/comete

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi