Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Le sfide delle imprese e delle filiere per la sostenibilità dei sistemi alimentari: approccio globale dal suolo alla salute umana

Parma, a CIBUS 2024, 8 maggio 2024 – ore 10.30 – Sala Plenaria, PAD 1 (Fiere di Parma).
Photo credits: fonte ufficio stampa The Ad Store

In occasione del Cibus, manifestazione di riferimento per tutto il settore agroalimentare Made in Italy, torna la quinta edizione del World Forum (WFF). L'evento è realizzato in partnership con: il Centro per le Tecnologie in Agricoltura, Fondazione OnFoods, METROFOOD-IT e il Cl.uster A.grifood N.azionale C.L.A.N.

Mercoledì 08 maggio, alle ore 10.30, le Fiere di ospiteranno il convegno dal titolo “Le sfide delle imprese e delle filiere per la sostenibilità dei sistemi alimentari: approccio globale dal suolo alla salute umana”.

Quest'anno il Forum si concentrerà sulla presentazione e condivisione alle imprese presenti a CIBUS 2024 degli obiettivi e dei percorsi di lavoro dei tre grandi progetti di ricerca e innovazione, correlati al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza PNRR, dedicati alle sfide che dovrà affrontare il settore agroalimentare italiano: il Centro Nazionale per le Tecnologie in Agricoltura Agritech, Fondazione OnFoods, il Progetto METROFOOD-IT insieme al Cl.uster A.grifood N.azionale C.L.A.N..

Un'occasione unica che metterà insieme tutti gli attori impegnati nella promozione di un nuovo modello di produzione alimentare e nutrizione sana, sicura e sostenibile.

Al centro del dibattito, il ruolo dell'Italia: eccellenza alimentare a livello . Il settore agroalimentare è uno dei punti di forza del Made in Italy e, per mantenere saldo questo ruolo di leadership, risulta imprescindibile preservare e sviluppare una filiera alimentare sicura, sostenibile e di qualità, sempre più attenta all'autonomia produttiva e alla sovranità alimentare. Tra i tanti temi affrontati si parlerà degli impatti sui sistemi alimentari della situazione geopolitica attuale e di come la capacità di vincere queste sfide complesse sia fortemente connessa alla scienza ed alla tecnologia, con particolare attenzione all'investimento sui giovani ricercatori e talenti ed alla creazione di partnership.

Durante il convegno, interverranno importanti esperti dell'ambito agroalimentare e scientifico, rappresentanti di aziende alimentari ed esponenti delle istituzioni nazionali ed europee.

Dopo gli indirizzi di saluto ed introduzione a cui prenderanno parte Franco Mosconi – Presidente delle Fiere di Parma, Paolo Martelli – Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Parma, Cesare Azzali – Direttore dell'Unione Parmense degli Industriali, Paolo Mascarino – Presidente di Federalimentare e del Cl.uster A.grifood N.azionale C.L.A.N. e Vincenzo Colla – Assessore allo sviluppo economico e green economy, lavoro, formazione e relazioni internazionali, Regione Emilia-Romagna; è in programma una prima parte di interventi, coordinati da Sara Roversi – Presidente di Future Food Institute.

Tra gli ospiti: Danilo Ercolini – Responsabile Scientifico del Centro Nazionale per le Tecnologie per l'Agricoltura Agritech, Daniele Del Rio – Presidente della Fondazione OnFoods, Claudia Zoani – Coordinatrice METROFOOD, ENEA – Dipartimento Sostenibilità, circolarità e adattamento al cambiamento climatico dei Sistemi Produttivi e Territoriali e Gianni Galaverna – Coordinatore di Food-ER, Alleanza Emilia-Romagna per l'Educazione e l'Innovazione nei Sistemi Alimentari, Università degli Studi di Parma.

Il convegno proseguirà con una tavola rotonda, che riunirà importanti esperti del mondo scientifico, alimentare e dell'innovazione, esponenti di aziende alimentari e delle filiere.

Le conclusioni saranno affidate a Paolo De Castro – Parlamentare europeo, Vicepresidente della Commissione per l'Agricoltura e lo Sviluppo Rurale.

I lavori proseguiranno nel pomeriggio alle ore 14.00, con il Workshop “Imprese, PNRR, sostenibilità dei sistemi alimentari”, rivolto alle aziende presenti a CIBUS per condividere la visione delle imprese partner nei progetti del PNRR e sarà coordinato da Massimo Iannetta, responsabile divisione ENEA Biotecnologie e Agroindustria e Vicepresidente del Comitato Tecnico – Scientifico del Cl.uster A.grifood N.azionale C.L.A.N.

Parteciperanno: Agrocamera – Barilla – Bolton – Bonifiche Ferraresi – CIRFOOD – De'Longhi – Irritec S.p.A – Malteria Saplo Peroni – La Molisana – Relatech S.p.A.

Cesare Azzali, Direttore dell'Unione Parmense degli Industriali:

“Il sistema alimentare italiano ha intrapreso da tempo il percorso verso un nuovo modello di produzione, più orientato alla tutela del suolo e della salute umana, un modello che deve confrontarsi però con la sua sostenibilità economica e con una crisi geopolitica che sta mettendo a dura prova tutte le transizioni in atto. In questo contesto, il World Food Forum offre l'opportunità di riflettere, in modo qualificato e con una visione internazionale, su come il mondo delle imprese ed il sistema della ricerca possano trovare insieme le soluzioni alle grandi sfide della sostenibilità.”

Daniele Del Rio – Presidente della Fondazione OnFoods:

“L'occasione del World Food Forum di quest'anno a CIBUS è senza precedenti, perché vede presentare e discutere insieme le 3 iniziative che il PNRR ha finanziato nell'ambito della ricerca sulla sostenibilità dei sistemi alimentari. Proprio come recita il titolo dell'evento principale, i tre grandi progetti PNRR centrati sulle produzioni alimentari ci garantiscono un approccio globale, dal suolo fino alla salute umana. È con grande orgoglio che Parma guida una di queste tre iniziative, il Partenariato Esteso OnFoods, che si occupa di alimenti dal punto di vista della sostenibilità, della sicurezza e del loro contributo alla salute del consumatore, partecipando poi attivamente alle altre due. Questa presenza è un'ulteriore riprova della centralità della nostra città nel contesto delle produzioni alimentari e della ricerca nel settore food. Ancora più importante è poi il fatto che queste tre grandi iniziative, unite oggi in questo World Food Forum, si muovano così bene in sintonia, completandosi e migliorandosi a vicenda, con un gioco di squadra che ci porterà ad un grande salto di competenze e competitività al termine del triennio di finanziamento.”

Gianni Galaverna – Coordinatore di Food-ER, Alleanza Emilia-Romagna per l'Educazione e l'Innovazione nei Sistemi Alimentari, Università degli Studi di Parma:

“Il World Food Forum di quest'anno a CIBUS 2024 è un'occasione molto importante per promuovere la sinergia tra il mondo della ricerca e il mondo imprenditoriale nel settore agro-alimentare, promuovendo ricerca e innovazione come strumenti fondamentali per affrontare le problematiche presenti e future. Allo stesso modo, risulta altrettanto importante la formazione di figure professionali in grado di affrontare le nuove sfide, adeguando la formazione universitaria e post-universitaria, promuovendo una nuova alleanza tra i settori della formazione, il settore produttivo e il governo dei territori, con una positiva e nuova sinergia tra pubblico e privato anche in questo contesto. Il progetto FOOD-ER, promosso e sostenuto dalla Regione Emilia-Romagna, ha l'obiettivo di realizzare un hub di formazione e ricerca riconosciuto a livello internazionale e in grado di attrarre talenti e risorse per lo sviluppo di tutto il comparto agro-alimentare. L'Associazione FOOD-ER, tra tutte le Università e le aziende regionali, promuove la progettazione e la realizzazione di corsi universitari e post-universitari in lingua inglese, con l'obiettivo di incrementare l'internazionalizzazione della regione stessa, del mondo produttivo e attrarre nuovi talenti, caratterizzando così la Food Valley come punto di riferimento internazionale per la formazione universitaria nel settore agro-alimentare. Il progetto, avviato nel 2022, sta già raccogliendo i primi risultati con l'avvio di due corsi internazionali che hanno attirato numerosi studenti da tutto il mondo.”

Il WFF propone sulla scena mondiale un modello innovativo di dialogo ed elaborazione di azioni negli ambiti della ricerca, della sostenibilità e della sicurezza del sistema agroalimentare in grado di coinvolgere gli attori mondiali della ricerca, dell'industria, dei governi e della finanza attraverso una piattaforma permanente ed un evento internazionale biennale dedicati alle sfide per il futuro dell'alimentazione. Un dialogo per orientare la ricerca scientifica e le politiche agroalimentari attraverso una strategia condivisa a livello globale per un cibo sicuro e sostenibile per tutti.

Il Forum è promosso dalla Regione Emilia-Romagna, dalle Università di , Parma, e Reggio Emilia, , Università Cattolica, Federalimentare, Unione Parmense degli Industriali, Cl.uster A.grifood N.azionale C.L.A.N., Cluster Tecnologico Agrifood Regione Emilia-Romagna, Fiere di Parma, il sistema delle Istituzioni scientifiche di ricerca nazionali CNR Consiglio Nazionale delle Ricerche, ENEA.

L'iniziativa, nel corso degli anni, ha raccolto l'interesse e il contributo di numerose e autorevoli istituzioni e organizzazioni a livello europeo e mondiale. Si tratta di un progetto ambizioso iniziato nel 2014 attraverso un percorso di eventi internazionali culminato nella conferenza in Expo 2015 “Feeding the Planet, Energy for Life”, proseguito con i Forum svolti nel 2016, 2018, 2021 e 2022, con un impegno diretto nell'elaborazione di Raccomandazioni nell'ambito del progetto T20 – G20.

Programma nel dettaglio

Ore 10.30-13.00

Indirizzi di saluto ed introduzione

Franco Mosconi, Presidente delle Fiere di Parma

Paolo Martelli, Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Parma

Cesare Azzali, Direttore dell'Unione Parmense degli Industriali

Paolo Mascarino,Presidente di Federalimentare e Cl.uster A.grifood N.azionale C.L.A.N.

Vincenzo Colla, Assessore allo sviluppo economico e green economy, lavoro, formazione e relazioni internazionali, Regione Emilia-Romagna

Interventi

Danilo Ercolini, Responsabile Scientifico del Centro Nazionale per le Tecnologie per l'Agricoltura Agritech

Daniele Del Rio, Presidente della Fondazione OnFoods

Claudia Zoani, Coordinatrice METROFOOD-IT, Dipartimento Sostenibilità, circolarità e adattamento al cambiamento climatico dei Sistemi Produttivi e Territoriali

Gianni Galaverna, Coordinatore di Food-ER, Alleanza Emilia-Romagna per l'Educazione e l'Innovazione nei Sistemi Alimentari, Università degli Studi di Parma

Coordina

Sara Roversi, Presidente di Future Food Institute

Tavola rotonda

Emanuele Adamo, Risk&institutional investment manager Nestlé Italiana spa

Simona Caselli, Presidente Cooperativa Granlatte, Capo Affari europei di Legacoop Agroalimentare

Angelo Riccaboni, Presidente Fondazione PRIMA, Barcellona, e Santa Chiara Lab, Università di

Anna Amati, Partner Eureka! Venture SGR S.P.A.

Francesca Protano, CNH Head of R&D Strategy and Competence Centres

Nicola Bertinelli, Presidente del Consorzio Parmigiano-Reggiano, Vicepresidente nazionale di Coldiretti

Enrica Gentile, Amministratore Delegato, Areté

Conclusioni

Paolo De Castro, Parlamentare europeo, Commissione per l'Agricoltura e lo Sviluppo Rurale

Ore 14.00-16.00

Workshop imprese, PNRR, sostenibilità

Centro Nazionale Agritech – Fondazione OnFoods – METROFOOD – Cluster Tecnologico Nazionale CL.A.N

Coordina

Massimo Iannetta, Responsabile divisione ENEA Biotecnologie e Agroindustria e Vicepresidente del Comitato Tecnico-Scientifico del Cl.uster A.grifood N.azionale C.L.A.N.

L'evento sarà inoltre visibile anche in streaming sul canale Youtube di CIBUS
https://youtube.com/user/fierediparma

Per saperne di più visita il sito e per iscriversi al Forum, è necessario registrarsi sul sito:

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi