Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Lessini Durello: debutto internazionale con l’Estate Teatrale Veronese

Dalla musica, al teatro, alla danza le bollicine autoctone di Verona e Vicenza accompagneranno al Teatro Romano le performance di artisti di fama nazionale ed internazionale. In parallelo al via il “Fuori teatro del Lessini Durello”, un percorso di enoteche, osterie e ristoranti dove continuare a brindare anche dopo gli spettacoli
Photo credits: fonte ufficio stampa ilsoave.com

Le bollicine del Lessini Durello, lo spumante autoctono di e , celebrano il grande ritorno dell’Estate Teatrale Veronese, la rassegna giunta all’edizione numero 74 e che per quest’anno porta a Verona i big di prosa, danza e musica impegnati in 17 prime nazionali realizzate proprio per il festival scaligero. Dal 1 luglio al 15 settembre, i beniamini del pubblico torneranno al Teatro Romano che, dopo due anni di restrizioni, finalmente riaprirà a piena capienza. Per celebrare dunque questo speciale inizio in grande stile il Lessini Durello è stato scelto come vino principe della rassegna per una stagione artistica che si prefigge di arricchire pubblico e appassionati di bellezza e di intrattenimento di qualità.

Ma non finisce qui. Complice il caldo estivo, sarà possibile continuare a degustare calici di fresco Durello nei locali che aderiscono al “Fuori Teatro del Lessini Durello”, l’iniziativa ideata dal Consorzio di Tutela in collaborazione con le enoteche, le osterie e i ristoranti che presentano il Durello in carta vini. Per riconoscere i locali aderenti all’iniziativa basterà cercare le vetrofanie “Qui si beve Durello” affisse agli ingressi dei locali oppure farsi guidare dai QR code presenti nel materiale promozionale all’interno del Teatro Romano.

L’Estate Teatrale Veronese si conferma uno dei festival multiculturali più apprezzati a livello . Al Teatro Romano, sede storica del festival, si affiancheranno quest’anno Forte Gisella, Camploy e Terrazza di Giulietta, per un totale di 54 serate.

Eleonora Abbagnato, Marco Paolini, Alessandro Preziosi, l’atteso ritorno dei Momix, del Teatro di e l’arrivo dei The Kings of Convenience sono solo alcuni dei nomi che si alterneranno sulla scena.

«Si tratta di un una grande occasione per le nostre bollicine – evidenzia Diletta Tonello, Presidente del Consorzio di Tutela del Lessini Durello – che riempie di orgoglio i produttori: aver scelto il Lessini Durello per accompagnare una rassegna culturale storicamente così importante significa riconoscere a queste bollicine da vitigno autoctono lo spazio che effettivamente esse meritano. Il Lessini Durello infatti è uno spumante che rappresenta una nicchia qualitativa, un’eccellenze nell’eccellenza, e quest’estate potrà brillare sul palco del Teatro Romano assieme alle stelle dello spettacolo».

Prosa

La programmazione dedicata al teatro sarà suddivisa in due sezioni: il Festival Shakespeariano, nucleo centrale del festival, e Settembre Classico. Inaugurazione, venerdì 1 e sabato 2 luglio, con “Il mercante di ” interpretato da Franco Branciaroli. E poi 7 e 8 luglio, con Alessandro Preziosi protagonista di “Il mio cuore è per Cesare”. “R+G”, lunedì 11 luglio, riscrittura contemporanea con dj set della celebre tragedia di Romeo e Giulietta, firmata da Tommaso Fermariello e diretta da Stefano Cordella. Il 15 e 16 luglio, Marco Paolini in “Boomers”. Il programma si sposterà sulla Terrazza di Giulietta al Teatro Nuovo, dal 19 al 26 luglio, con “Racconto d’inverno” di Piermario Vescovo, una fiaba per adulti. Al Camploy, invece, le compagnie internazionali, dalla Malesia all’Ucraina, rivedranno il Bardo per il Fringe Festival. A settembre debutta, in prima nazionale, “Iliade” curata da Alessandro Baricco con protagonista Natalino Balasso per la regia di Alberto Rizzi. E “Ifigenia in Tauride” con la regia di Jacopo Gassmann e con Anna Della Rosa e Ivan Alovisio, ritorno del Teatro Greco di Siracusa.

Danza

Per la prima volta anche la danza sarà nel segno di Shakespeare. Eleonora Abbagnato, protagonista assieme alla figlia, martedì 19 e venerdì 22 luglio, con “Giulietta”, una serata ideata appositamente per il festival, con le partiture di Ciajkovskij, Berlioz e Prokofiev eseguite dal vivo. Martedì 26 luglio sarà la volta di “Othello tango” a cura di Luciano Padovani per la Compagnia Naturalis Labor. Giovedì 4 agosto, “Re Lear” coreografata da Michela Lucenti per il Balletto Civile. Infine, a grande richiesta, il ritorno dei Momix, dal 6 al 18 agosto. Altra location dedicata all’arte coreutica sarà Forte Gisella con Ersiliadanza, dall’1 al 3 luglio e dal 5 al 7 agosto

Musica

Sei gli appuntamenti, per il jazz saliranno sul palco del Teatro Romano Paolo Fresu, mercoledì 22 giugno, Avishai Cohen, domenica 26 giugno, Al di Meola, lunedì 27 giugno; mentre per la sezione più sperimentale, Elio che omaggia Jannacci, il 23 giugno, Black Pumas, lunedì 4 luglio, e Kings of Convenience, sabato 23 luglio.


La DOC Lessini Durello

La denominazione del Lessini Durello, riconosciuta nel 1987, conta circa 430 ettari vitati ad uva Durella, distribuiti sulla fascia pedemontana dei Monti Lessini, tra Verona e Vicenza. Oggi le aziende associate al consorzio sono 34 e ogni anno viene prodotto circa 1 milione di bottiglie, di cui 750.000 con metodo Charmat e 250.000 con Metodo Classico.

­

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Grafico pubblicitario dal 1991, cuoco per passione, innamorato del mangiare e del bere bene da sempre.
a.grazi@fooday.it

RUBRICHE

Pubblica con noi