Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

L’Unione Regionale Cuochi ha premiato il “Miglior Allievo della Toscana 2024”

Alessio Dani dell’Istituto “Ferruccio Niccolini” di Volterra ha vinto il concorso “Miglior Allievo della Toscana 2024”. La sesta edizione della manifestazione promossa dall’Unione Regionale Cuochi Toscani ha trovato il coinvolgimento degli studenti di dodici istituti alberghieri di tutta la regione che, dopo le fasi di selezione interne, si sono confrontati in una vera e propria sfida culinaria ospitata dai locali della Scuola Tessieri di Ponsacco.

La finale ha visto gli studenti preparare e presentare le loro ricette seguendo un rigido regolamento delle gare di cucina tra professionisti, con una giuria di esperti del settore che ha assegnato il primo posto a Dani che avrà ora l'onore e l'onere di rappresentare la ai Campionati della Cucina Italiana in programma a da domenica 18 a martedì 20 febbraio.

«La maggior soddisfazione – ha dichiarato Roberto Lodovichi, presidente dell'Unione Regionale Cuochi Toscani aderente alla Federazione Italiana Cuochi – è nel vedere come questo , corale e condiviso, stia crescendo. Il rapporto sempre più solido con gli istituti alberghieri, supportato dalla valevole collaborazione con Scuola Tessieri, permette di proporre prospettive di formazione serie e professionalizzanti per i giovani allievi. Ringrazio i dirigenti scolastici e i docenti degli istituti coinvolti, i referenti delle associazioni provinciali e, naturalmente, i ragazzi che si sono messi in gioco in una selezione impegnativa che ripercorre in tutto e per tutto le gare a livello ».

I piatti dei dodici allievi emersi dalle selezioni interne agli istituti alberghieri sono stati degustati e valutati in finale dalla giuria composta da Stefano Cipollini ( coordinatore didattico e chef di cucina di Scuola Tessieri), Vincenzo Martella (chef stellato del ristorante Linfa di San Gimignano), Daniele Zingoni (capitano della squadra regionale della Toscana) e Lorenzo De Vivo Martini (consulente del Comparto Giovani della Federazione Italiana Cuochi). Il “Baccalà in rete” di Dani ha meritato l'oro assoluto davanti a Alessio Bollella dell'Istituto “Saffi” di e a Matteo Guglielmucci dell'Istituto “Ricasoli” di . Al vincitore, oltre alla medaglia, è spettato un voucher offerto da Scuola Tessieri per l'Alta Formazione, un cesto di prodotti certificati dei maggiori Consorzi di tutela toscani e il trofeo “Spelucchino d'oro” offerto da Coltelleria Bianda Firenze che da anni sostiene questa manifestazione rivolta ai giovani. Nel corso della finale sono stati assegnati anche i riconoscimenti specifici dei Consorzi che sostengono la progettualità del “Miglior Allievo della Toscana”: il premio Olio Toscano IGP è spettato ad Alessio Bollella dell'Istituto “Saffi” di Firenze, il premio Pane Toscano DOP a Mikela Memaj dell'Istituto “Minuto” di Massa, il premio Finocchiona IGP a Karim Pisano dell'Istituto “Enriques” di Castelfiorentino e il premio Vitellone Bianco dell'Appennino Centrale IGP a Francesca Soldani dell'Istituto “Fanfani – Camaiti” di Pieve Santo Stefano, mentre una menzione fuori concorso per l'utilizzo del Pecorino Toscano DOP è stata conferita a Irisa Hoxha dell'Istituto “Pellegrino Artusi” di Chianciano. La premiazione ha visto la presenza di Alessandra Nardini (assessore regionale a istruzione, formazione professionale, università e ricerca, impiego, relazioni internazionali e politiche di genere) che, affiancata dalla delegata della Rete Nazionale degli Istituti Alberghieri Barbara Degl'Innocenti, ha ribadito ai ragazzi il valore della formazione in vista del futuro e dell'inserimento nel mondo del lavoro.

«Siamo orgogliosi di aver nuovamente ospitato la finale del concorso del “Miglior Allievo della Toscana” – ha aggiunto Alessio Tessieri, fondatore di Scuola Tessieri – La collaborazione con l'Unione Regionale Cuochi Toscani vede un consolidamento costante grazie alla condivisione di progetti che valorizzano le eccellenze del nostro territorio e mettono al centro la formazione e la crescita professionale delle nuove generazioni nel settore della ristorazione».

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Marco Cavini

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi