Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Micoterapia e Funghi Medicinali: libro consigliato

GEORGES M. HALPERN (Autore), M. FACCIA (Traduttore), I funghi che guariscono, Edizioni Il Punto d’Incontro (22 agosto 2013).

I funghi sono una delle più sorprendenti medicine che la natura ci offre. Per millenni le loro proprietà terapeutiche sono state sfruttate per contrastare molte malattie. Grazie ai risultati positivi di numerose ricerche scientifiche, oggi l'elenco delle patologie per cui possono essere utilizzati con comprovata efficacia si allunga sempre di più. Contribuiscono a tenere sotto controllo i sintomi dell'Alzheimer, a innalzare le difese del sistema immunitario e a disintossicare il fegato; hanno proprietà anticolesterolo, antitumorali, antinfiammatorie, antibatteriche e molte altre. Uno dei più noti e qualificati ricercatori sulle proprietà curative dei funghi ce ne propone otto (Maitake, Reishi, Shiitake, Cordyceps sinensis, Agaricus blazei, Phellinus linteus, Trametes versicolor e Hericium erinaceus) e ne descrive con chiarezza proprietà e impiego, con una serie di gustose ricette per l'utilizzo in cucina.

Georges Halpern, uno dei più noti scienziati nell'ambito della ricerca sulle proprietà curative dei funghi, ce ne propone otto: Maitake, Reishi, Shiitake, Cordyceps sinensis, Agaricus blazei, Phellinus linteus, Trametes versicolor e Hericium erinaceus. Ne descrive con chiarezza le proprietà e l'uso, e presenta anche una serie di ricette per utilizzarli in cucina.

Indice

  1. 1. Introduzione ai funghi medicinali
  2. 2. Funghi: Oriente e Occidente
  3. 3. Il potere terapeutico dei funghi
  4. 4. Il maitake
  5. 5. Lo shiitake
  6. 6. Il reishi
  7. 7. Il Cordyceps sinensis
  8. 8. L'Agarictus blazei
  9. 9. Il Phellinus linteus
  10. 10. Il Trametes versicolor
  11. 11. L'Hericium erinaceus
  12. 12. Altri funghi
  13. 13. La coltivazione dei funghi
  14. 14. Guida all'acquisto dei funghi

Ricette con i funghi

  1. • Maitake
  2. • Shiitake
  3. • Reishi
  4. • Cordyceps sinensis
  5. • Agaricus blazei
  6. • Phellinus linteus
  7. • Hericium erìnaceus

 

 

Cosa troverete in questo libro

Il capitolo 2 prende in esame i funghi nelle culture orientali e occidentali, e il modo in cui essi sono stati onorati o disprezzati nel corso della storia. Dal momento che l'uso dei funghi nella medicina tradizionale cinese (MTC) viene menzionato in tutto il libro, questo capitolo si occupa anche di esporre sommariamente i concetti sui quali essa si fonda. Scoprirete che i funghi possono aiutare la vostra salute in molti modi, principalmente risvegliando il sistema immunitario e rendendolo più efficiente. Per tale ragione, il capitolo 3 esamina gli ingredienti attivi presenti nei funghi e il modo in cui essi attivano varie parti del sistema immunitario.

Questa trattazione è seguita da otto capitoli dedicati ai funghi medicinali. Ciascun capitolo illustra le caratteristiche di un fungo, la storia del suo uso come farmaco, le proprietà terapeutiche e le tradizioni popolari, oltre a presentare gli ultimi studi scientifici condotti su di esso. Nel capitolo 4 leggerete del maitake, un fungo culinario che abbassa i livelli di colesterolo e, tra le altre cose, combatte il diabete.

Il capitolo 5 descrive lo shiitake, il delizioso fungo culinario che secondo molti contribuirebbe a prevenire l'AIDS. Il capitolo 6 riguarda il reishi, definito “fungo dell'immortalità”, il suo utilizzo da parte degli antichi monaci taoisti, e i suoi effetti antiossidanti e antitumorali.

Il capitolo 7 descrive il Cordyceps sinensis, il fungo antinvecchiamento dalle grandi proprietà rinvigorenti che tanto scalpore suscitò nel 1993, quando l'allenatore della squadra femminile cinese di atletica leggera attribuì a esso il merito dei tre record mondiali battuti in una sola settimana dalle sue atlete.

Il capitolo 8 riguarda l'Agaricus blazei, un insolito fungo del Brasile al quale molti attribuiscono le maggiori proprietà antitumorali. Il capitolo 9 esamina il Phellinus linteus, da molto tempo utilizzato in Corea come ausilio contro l'artrite e le patologie gastroenteriche. Il capitolo 10 esamina il Trametes versicolor, il fungo da cui deriva la crestina, uno dei principali farmaci antitumorali del mondo. Il capitolo 11 approfondisce le proprietà dell'Hericium erinaceus, molto promettente come cura contro il morbo di Alzheimer. Il capitolo 12 parla di diversi funghi medicinali studiati solo di recente, alcuni dei quali potrebbero rivelarsi preziosissimi nel prossimo futuro.

Il capitolo 13 vi porterà dietro le quinte, facendovi scoprire come si coltivano i funghi medicinali. Nel capitolo 14 imparerete cosa cercare quando volete acquistare i prodotti che se ne ricavano.

ALLA RICERCA DELLE PROVE

Molte sono le rivendicazioni a proposito di funghi medicinali. A volte per mero entusiasmo, talora per motivi commerciali, gli autori formulano affermazioni esagerate, alcune delle quali sconfinano nel bizzarro. Per esempio, l'etichetta su un prodotto cinese a base di funghi medicinali recita: “Combatte efficacemente il cancro, l'AIDS, l'epatite, le emicranie, i raffreddori e l'impotenza”. Sono affermazioni che suscitano false speranze. Peggio ancora, generano nelle persone un atteggiamento di cinismo nei confronti dei funghi medicinali e dei rimedi erboristici in generale. Ai fini del presente libro ho esaminato con grande cautela le fonti di informazione per essere certo della loro affidabilità. Tranne che per motivi storici, ho fatto in modo di citare soltanto studi ed esperimenti condotti negli ultimi cinque o sei anni, al fine di proporre le informazioni più attuali relative ai funghi medicinali.

In tutto il libro troverete studi scientifici sui funghi medicinali, sulle loro proprietà immunomodulanti e terapeutiche. Quasi tutti sono stati condotti in Oriente: Cina, Corea e Giappone. La scienza occidentale ha capito solo tardivamente i benefici dei funghi medicinali. Molti degli studi che vengono attualmente condotti in Occidente si sono ispirati a quelli pubblicati in Oriente. Credo che gli studi di riferimento cinesi, coreani e giapponesi siano validi, in quanto seguono i più alti standard dei protocolli scientifici. I metodi utilizzati in Oriente possono variare rispetto a quelli occidentali, ma gli scienziati si attengono a standard rigorosi e intraprendono le loro ricerche con uno spirito di seria e onesta indagine. Gli studi che presento in questo libro sono stati sottoposti alla revisione di ricercatori indipendenti da commissioni scientifiche internazionali. Qualcuno in Occidente si è affrettato a criticare i dati scientifici provenienti dall'Oriente, ma sono convinto che tali critiche siano del tutto ingiustificate.

Nessun fungo medicinale può essere una panacea per tutti i mali, e non ne esistono che rendano il corpo inattaccabile dalle malattie. Ciò che i funghi possono fare è incrementare la reazione immunitaria, fornire un potente stimolo alle funzioni del corpo già presenti per prevenire e combattere le malattie. Soltanto una visione equilibrata può convincere i dubbiosi e promuovere i funghi medicinali come mezzo per guarire il corpo e prevenire i problemi di salute.

Georges Halpern, medico, ricercatore e scienziato, è specializzato in farmacologia. Ha studiato in particolare il sistema immunitario e le allergie. Profondo conoscitore e sostenitore dell'uso terapeutico dei funghi medicinali, ne divulga le ottime proprietà da anni, ottenendo risultanti eclatanti nella cura di numerose patologie.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Gentilin Maria Cristina

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi