Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Montelvini conquista la Corona di Vinibuoni d’Italia per il secondo anno consecutivo

La cantina veneta, ambasciatrice delle bollicine di Asolo, riceve il più alto riconoscimento della Guida del Touring Club Italiano con il Serenitatis Asolo Prosecco Superiore Docg Extra Brut Millesimato 2021
Photo credits: fonte ufficio stampa

Montelvini torna sul podio di Vinibuoni d’Italia per il secondo anno consecutivo: a ricevere la Corona, il più alto riconoscimento conferito dalla guida, è il Serenitatis Asolo Prosecco Superiore Docg Extra Brut Millesimato 2021, un’etichetta che, grazie al suo pacato equilibrio sensoriale tra contenuto zuccherino – leggermente più basso della media – e corpo del vino, esprime l’universo dei profumi e dei colori di Asolo.

Questo vino vanta altri importanti riconoscimenti di fama quali la gold medal per Gilbert&Gaillard, il bollino rosso al The WineHunter Award 2022 del Merano Wine Festival, medaglia sia per Decanter che per IWSC, oltre ad aver ottenuto ben 91 punti nella classifica Falstaff Sparkling Special.

Dopo la scorsa edizione, che ha visto premiare l’Asolo Prosecco Superiore DOCG Extra Dry Serenitatis, l’azienda vinicola veneta conferma la sua leadership all’interno della guida del Touring Club Italiano, l’unica dedicata ai vini da vitigni autoctoni italiani, che ogni anno è realizzata attraverso un attento processo di selezione tra gli oltre 30.000 campioni ricevuti.

Dei 864 vini giunti in finale nell’edizione 2023, l’unico Asolo Prosecco Extra Brut ad aver ricevuto la Corona è quello di Montelvini: si tratta di una referenza di Serenitatis, collezione nata per celebrare il lato più esclusivo e raffinato delle bollicine DOCG Montelvini, grazie a un innovativo processo di spumantizzazione che riduce i passaggi della vinificazione e garantisce un arricchimento nella quantità di ossigeno, limitando la quantità di solfiti aggiunti per ottenere alla fine un prodotto il più possibile naturale.

Le uve sono finemente selezionate con grande attenzione per i dettagli, garantendo un’armonia organolettica di ogni singola componente aromatica del vitigno Glera. Dal perlage delicato ma consistente, con un ventaglio di colori che sfumano dal giallo paglierino al verde e un profumo costellato di note floreali ampie e lievemente fruttate, il Serenitatis Asolo Prosecco Superiore Docg Extra Brut Millesimato 2021 si contraddistingue per un’eleganza innata frutto delle uve da cui viene prodotto. In bocca la sensazione è quella di cremosità e avvolgenza, dove CO2 e contenuto alcolico sono bilanciati con una sensazione di spiccata acidità e sapidità.

La Corona di Vinibuoni d’Italia rappresenta ancora una volta il giusto riconoscimento per la passione e l’impegno che contraddistinguono l’operato di Montelvini, realtà da sempre spinta dal desiderio di costante innovazione e dalla ricerca della perfezione in tutte le fasi del processo vinicolo.


Montelvini
È una delle realtà vitivinicole più dinamiche nel panorama italiano, con sede a Venegazzù, piccola frazione del Montello, in provincia di , nel cuore della DOCG Asolo Montello. L’esperienza di Montelvini si basa su 141 anni di impegno della famiglia Serena nella produzione di vini di qualità. Il logo dell’azienda è rappresentato da una civetta perché l’area in cui sorge la cantina è chiamata Zuitere, ovvero “terra delle civette”. Un animale da sempre simbolo di saggezza, di conoscenza, di sensibilità e che in Montelvini rappresenta la sapienza nel cogliere i migliori frutti di un territorio e la saggezza nel condurlo, rispettando la natura e i suoi ritmi. Montelvini crea prodotti ricercati e di grande classe, selezionate nel rispetto dell’ecologia, della tradizione e della sostenibilità. Valore, quest’ultimo, che l’azienda veneta porta avanti con successo e impegno tanto da aver ottenuto nel 2021 il Certificato di Sostenibilità Equalitas per il rispetto dell’ambiente, l’attenzione all’ambito sociale e la responsabilità economica. La cantina è quanto di più moderno si possa trovare nel panorama vinicolo italiano, grazie anche a collaborazioni con aziende multinazionali leader nella produzione di macchine e prodotti per l’enologia. L’azienda è presieduta da Armando Serena, ed è oggi gestita dai figli Sarah, Direttore Generale e Alberto, Amministratore Delegato.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Grafico pubblicitario dal 1991, cuoco per passione, innamorato del mangiare e del bere bene da sempre.
a.grazi@fooday.it

RUBRICHE

Pubblica con noi