Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Monteverro ancora protagonista ad alta quota, con VinoVip Cortina

La Maremma autentica della cantina di Capalbio presenta i suoi vini in occasione dell’evento biennale organizzato da Civiltà del bere nella perla delle Dolomiti All’assaggio Monteverro e Terra di Monteverro 2019 e lo Chardonnay annata 2021.
Photo credits: fonte ufficio stampa

A Cortina d'Ampezzo torna l'appuntamento con i grandi nomi del vino italiano: domenica 14 e lunedì 15 luglio la perla delle Dolomiti ospiterà la quattordicesima edizione di VinoVip Cortina, evento biennale della storica rivista Civiltà del bere diretta da Alessandro Torcoli.

Monteverro – cantina gioiello adagiata sulle colline che guardano dolcemente verso la Costa d'Argento – ormai da alcuni anni, non manca all'appuntamento per raccontare i suoi vini a un pubblico di wine lover e operatori. Dopo la trasferta per l'edizione 2023 di Forte dei Marmi, anche quest'anno la cantina di proprietà di Julia e Georg weber, risale verso Nord in un viaggio di quasi 600 kilometri tra strade statali e autostrade, per arrivare a Cortina d'Ampezzo, oggi località di villeggiatura per turisti radical, con alle spalle una storia che si perde nella leggenda tra avvicendamenti di antichi romani e popolazioni barbare. Proprio qui, si riunisce il gotha dell'enologia italiana, protagonista di VinoVip Cortina: un summit, patrocinato dal Comune, accoglierà 60 cantine leader dell'enologia italiana, che si confronteranno sul futuro del mondo del vino, con dibattiti e degustazioni.

Monteverro – fedele interprete di una maremma autentica di cui portano con sé la passionalità e la veracità e al tempo stesso eleganti attori enoici dal profilo – ben si inserisce in questo contesto che unisce l'eleganza di una località di montagna all'immediatezza suggestiva delle Dolomiti che le fanno da sfondo. Quale occasione migliore per fare degustare due delle etichette di punta, un bianco e un rosso, espressione opposta della stessa anima enoica: il Monteverro Igt 2019 e il Monteverro Chardonnay Igt Toscana bianco, stessa 2021, che potranno essere degustati ai banchi d'assaggio.

Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot e Petit Verdot con l'inconfondibile carattere della costa toscana: ecco il Monteverro 2019, con uve che provengono esclusivamente dagli appezzamenti migliori, sul versante che digrada dolcemente verso il mare, affina 24 mesi in barrique e due anni in bottiglia, raggiungendo un'intensità e una complessità davvero uniche, una freschezza e un'eleganza di rara nobiltà. L'incredibile varietà del suo bouquet dalle note fruttate e speziate si arricchisce di anno in anno, tanto da venir spesso premiato nelle competizioni nazionali e internazionali. Mentre lo Chardonnay dietro la sua innata eleganza nasconde un carattere di ferro. Forgiato al sole della maremma del Sud, con i filari, orientati ovest-est, la vite più alta per evitare che l'uva soffra il riverbero di calore dal suolo e le foglie lasciate sui grappoli per garantirne la freschezza: piccoli accorgimenti che nel tempo hanno fatto dello Chardonnay un piccolo capolavoro. Un prodotto elegante, potente e opulento al naso e al palato, ma raffinato in bocca, intensità aromatica e ma allo stesso tempo preciso e puro. Nato per gioco, cresciuto per convinzione e oggi incoronato lo scorso anno “miglior vino bianco” al 5StarWines & Wine Without Walls.

D'altronde i vini di Monteverro nascono proprio con queste intenzioni: non lasciare indifferenti, ma anzi suscitare emozioni. “Il mio obiettivo è creare emozioni in bottiglia”, confessa Matthieu Taunay, l'enologo. “I vini devono essere un viaggio capace di raccontare il territorio da cui provengono. Ogni bottiglia rappresenta la passione e la visione enologica della tenuta”.

Mentre la Terra di Monteverro – fratello minore del Monteverro – sarà protagonista del walk around tasting dedicato ai Cabernet. Assemblaggio bordolese si rivela piacevole e accattivante – al naso – con un profilo gustativo coinvolgente e armonioso: un tributo nel calice per la sua qualità e raffinatezza ma soprattutto per il carattere caloroso, perfetto per essere degustato durante una cena o un momento di relax e per conquistare il pubblico esigente e vacanziero di Cortina d'Ampezzo!

@Monteverrowines
 o Instagram @monteverrowines_official

L'appuntamento da segnare in agenda è VinoVip Cortina il 14 e il 15 luglio!

Informazioni e prevendite sono già disponibili sul sito:

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Grafico pubblicitario dal 1991, cuoco per passione, innamorato del mangiare e del bere bene da sempre.

RUBRICHE

Pubblica con noi