Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Nasce Moxxé del Re: lo spumante Metodo Classico di Masi da uve Pinot Nero dell’Oltrepò Pavese

In occasione di Vinitaly 2024 Masi presenta Moxxé del Re Brut 2020, spumante Metodo Classico Pinot Nero Oltrepò Pavese DOCG, nato a seguito dell’acquisizione della tenuta “Casa Re” a Montecalvo Versiggia (PV), nel cuore di un territorio estremamente e storicamente vocato per la produzione di uve Pinot Nero per base spumante.
Photo credits: Federico Girotto, Amministratore Delegato di Masi – fonte ufficio stampa Close to Media

“L'habitat naturale di Masi restano le Venezie, ma l'Oltrepò Pavese, culla del Pinot Nero ed emblema del Metodo Classico italiano, rappresenta uno ‘sconfinamento coerente': con Moxxé del Re, infatti, da un lato mettiamo a sistema l'expertise raggiunta nelle altre espressioni spumantistiche del Gruppo, dall'altro inseriamo nel nostro portfolio-gamma un prodotto molto complementare, in una categoria per cui intravediamo un futuro distributivo assai interessante” spiega Federico Girotto, Amministratore Delegato di Masi.

Masi, con oltre 250 vendemmie al suo attivo in Valpolicella Classica, vanta una riconosciuta competenza nella tecnica dell'Appassimento per la produzione di grandi rossi, in primis del celebre Amarone. Negli anni, con il suo Gruppo Tecnico, ha sviluppato anche un solido know-how nella produzione di spumanti premium: dal Conte Federico DOC Riserva, realizzato sotto il marchio Bossi Fedrigotti in Trentino, agli spumanti di Canevel a , fino alla gamma Moxxé di Masi, composta da due raffinate referenze con uve Pinot Grigio leggermente appassite e spumantizzate con metodo Charmat.

Ora si aggiunge Moxxé del Re: caratterizzato da un perlage persistente e sottile, si distingue per la sua complessità aromatica, che spazia dalle note agrumate a quelle di crosta di pane, ai sentori di paglia, fieno ed erba medica, tipici del Pinot Nero in purezza. Il suo inconfondibile bouquet e la piacevole sapidità raccontano la particolare estrazione dei terreni calcarei di provenienza. Il nome riflette l'appartenenza alla linea Moxxé di Masi, rimarcando al contempo la provenienza dall'azienda Casa Re. L'etichetta è ispirata alle black label dei prodotti di fascia super premium di Masi.

MASI AGRICOLA

Masi è produttore leader di Amarone e da sempre interpreta con passione i valori delle Venezie. Nel 2022 ha celebrato la 250° vendemmia della famiglia Boscaini nei pregiati vigneti del “Vaio dei Masi”, valle nel cuore della Valpolicella Classica (1772-2022). Masi ha un expertise riconosciuta nella tecnica dell'Appassimento, praticata sin dai tempi degli antichi Romani, per concentrare colore, zuccheri, aromi e tannini nel vino, ed è uno degli interpreti storici dell'Amarone: il suo presidente, Sandro Boscaini, rappresenta la sesta generazione della famiglia che ha contribuito a creare con questo vino un'eccellenza italiana. Oggi Masi produce cinque diversi Amaroni, la gamma più ampia e qualificata proposta al mercato . Da quasi cinquant'anni ha avviato un ambizioso progetto di valorizzazione di storiche tenute vitivinicole, collaborando con i Conti Serego Alighieri, discendenti del poeta Dante, proprietari della tenuta che in Valpolicella può vantare la più lunga storia e tradizione, e con i Conti Bossi Fedrigotti, prestigiosa griffe trentina con vigneti in Rovereto, a cui si aggiunge lo storico château nel cuore di Valdobbiadene di Canevel Spumanti, cantina rinomata per i suoi spumanti premium e parte del gruppo Masi da fine 2016. Nel 2023 Masi ha acquisito Tenuta “Casa Re” nell'Oltrepò Pavese, territorio vocato per la produzione di uve Pinot Nero per base spumante. Masi fonda la propria attività su valori sociali, etici e ambientali e ha un'importante produzione di vini biologici, sia nelle Venezie che nelle tenute Poderi del Bello Ovile in e Masi Tupungato in Argentina. In linea con il proprio heritage, Masi ha approvato a marzo 2024 il progetto di sostenibilità “Masi Green Governance” che vede l'adozione dello status di Società Benefit e l'integrazione nell'oggetto sociale di ulteriori attività con finalità di beneficio comune, legate alla crescita sociale, alla promozione e valorizzazione della cultura delle Venezie, delle persone, del territorio e dell'ambiente.

FB – IG – Twitter – YouTube @MasiWines – We Chat/Weibo –

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi